Il nuovo progetto di Ken Levine sarà basato su una narrazione non lineare

Una narrazione lineare consuma troppe risorseScritto da Mailil 22 marzo 2014
Il nuovo progetto di Ken Levine sarà basato su una narrazione non lineare

Nel corso della GDC 2014, Ken Levine, autore della serie BioShock, ha dichiarato che il suo nuovo progetto non sarà basato su una narrazione lineare.

I motivi di questa scelta sono molteplici, come ad esempio un maggior dispendio di risorse e una scarsa rigiocabilità. Levine ha spiegato di aver lavorato con giochi a narrazione lineare per oltre 19 anni:

"il problema con i giochi narrativi è che ti richiedono di andare sempre oltre, ottenere risultati sempre più grandi, è una cosa che consuma tempo ed è costosa. E ti ritrovi a dedicare anni e anni della tua vita per arrivare a questa sorta di grande momento". "Poi fai uscire il gioco", spiega Levine, "e il pubblico magari lo apprezza molto e ci gioca a lungo, ma questo non determina un coinvolgimento costante del pubblico". 

"La narrazione lineare pone un confine netto tra sviluppatore e pubblico", ha spiegato il game designer, che per questo motivo vorrebbe sperimentare qualcosa di nuovo: "un'esperienza narrativa in cui gli elementi narrativi non sono lineare e interagiscono tra loro, qualcosa che stimoli il giocatore a prendere delle azioni diverse, che a loro volta si ripercuotono nello svolgimento della storia".

Non ci resta che attendere dunque quale sarà il prossimo progetto di Levine, soprattutto ora che ha chiuso Irrational Games e ha espresso il suo desiderio di avviarsi verso nuove esperienze ludiche.

Il nuovo progetto di Ken Levine sarà basato su una narrazione non lineare2014-03-22 11:15:00http://www.vgnetwork.it/altre-news/il-nuovo-progetto-di-ken-levine-sara-basato-su-una-narrazione-non-lineare/Una narrazione lineare consuma troppe risorse680350VGNetwork.it