Svelati alcuni loschi retroscena sul fallimento di Irrational Games

Cosa c'è dietro la chiusura del team?Scritto da Mailil 21 febbraio 2014
Svelati alcuni loschi retroscena sul fallimento di Irrational Games

A quanto pare la recente chiusura di Irrational Games da parte di Ken Levine, sembra nascondere più di quello che si possa pensare.

Ovviamente quanto riportiamo non è nulla di ufficiale, ma si tratta comunque di stralci di informazioni tratte da un lungo scritto piuttosto interessante di Gamasutra, che racchiude i fatti e le dichiarazioni degli ultimi anni portando a galla alcuni loschi retroscena sulla chiusura del team.

Stando all'articolo scritto da Leigh Alexander, alcuni collaboratori di Levine lo avrebbero definito un egocentrico che si sentirebbe superiore a tutti i suoi sottoposti, tra i quali spicca anche l'art director Nate Wells, che è ricorso ai ripari alla Naughty Dog per fuggire dalla società, considerata da lui un luogo dominato dall'ego.

Altre prove dell'egocentrismo di Levine risiederebbero nella lievitazione dei costi di produzione di BioShock Infinite, salvato per un soffio da Rod Fergusson, ex direttore di produzione di Epic Games, e dal fatto che molti degli sviluppatori del primo BioShock non sono rimasti per lavorare su Infinite.

Insomma sembra che la chiusura di Irrational Games sia dovuta alle grosse perdite subite da Take-Two per colpa dello sviluppo travagliato di Infinite, nonostante le ottime vendite del titolo. Infine l'apertura di un team più piccolo con a capo Ken Levine, sarebbe dovuto solo ad alcuni cavilli dell'accordo con Take-Two che non permetterebbe al publisher di cacciarlo.

Sarà tutto vero? Solo Adam Kadmon può dirci la verità!

Svelati alcuni loschi retroscena sul fallimento di Irrational Games2014-02-21 15:15:00http://www.vgnetwork.it/altre-news/svelati-alcuni-loschi-retroscena-sul-fallimento-di-irrational-games/Cosa c'è dietro la chiusura del team?680350VGNetwork.it