Okamiden

A volte ritornano...
Scritto da il 26 giugno 2010
Okamiden Anteprima

Quando Clover Studio chiuse i battenti nel 2006 per volere di Capcom, le speranze di vedere seguiti per i loro brand rasentavano ormai lo zero: un peccato, dal momento che Viewtiful Joe, Ōkami e God Hand sono tre capolavori. Tre capolavori non per tutti, verrebbe da dire, dal momento che non sono stati proprio dei successi di vendite, floppando perlopiù anche in madrepatria.Poco meno di un anno fa, tuttavia, Famitsu rivela al mondo Ōkamiden, dopo mesi di speculazioni in seguito alla misteriosa registrazione di tale nome da parte della casa di Resident Evil. Tutti a stappare spumante, dunque? Sicuramente si tratta di un’ottima notizia, ma bisogna pure considerare che ovviamente non ci sono più i Clover dietro al progetto (né tantomeno i Platinum Games)… Fortunatamente i nomi coinvolti paiono delle buone garanzie: Matsushita ha lavorato sul porting di Ōkami per Wii, quindi ha una certa confidenza con il magico mondo della dea Amaterasu, mentre Eshiro ha partecipato alla realizzazione, tra gli altri, dello storico Onimusha 2.


Pennino celestiale

Giocando per la prima volta al titolo Clover, molti avranno pensato che le abilità legate al Celestial Brush avrebbero funzionato a meraviglia con il touch screen del portatile Nintendo: le prime sequenze di gameplay mostrate parrebbero confermare:

Animazione Flash

Come potete notare, normalmente l’azione di gioco – molto simile a quella del capostipite, invero – si svolge sullo schermo superiore, mentre quello inferiore ospita una comoda mappa; nel momento in cui si usa il Celestial Brush, l’immagine si sposta (con la pressione di un tasto) nello schermo tattile consentendo al giocatore di tracciare agilmente le linee col pennino.

Le abilità mostrate finora erano già presenti in Ōkami, ad eccezione dello Shirabe Brush, che serve per dare istruzioni al giovane eroe, il quale smonta dal lupacchiotto e va ad attivare un pulsante, risolvendo un semplice enigma (a partire dal minuto 01:00).

Ma chi è il giovane lupo? E il fanciullo?

Procediamo con ordine: il lupo si chiama Chibiterasu e ha le fattezze di Amaterasu, solo più giovane, ma al momento ancora non si sa precisamente quale sia il loro rapporto; il bambino dovrebbe essere Nushi, il figlio di Susano, l’eroe un po’ farlocco incontrato dalla dea nella sua fantastica avventura. Il loro compito sarà, ancora una volta, quello di riportare i colori nel mondo, liberandolo così dai demoni. Molte vecchie conoscenze torneranno (date un’occhiata alla gallery), per la gioia dei fan. A quanto pare, Chibiterasu avrà anche altri partner, i quali, proprio in virtù dello Shirabe Brush, rivestiranno un ruolo importante nel gameplay.

La classe non è acqua!

Ad un primo impatto, pare quasi di vedere una riproduzione miniaturizzata del primo Ōkami: gli effetti sonori e il comparto visivo, nonostante un hardware come quello del NDS, sono piuttosto vicini all’originale, complici anche, per il secondo aspetto, le ridotte dimensioni dello schermo. Forse le animazioni possono destare qualche perplessità, ma l’uscita è ancora lontana.La vera sfida sarà quella di mantenere la grande ispirazione che graziava il titolo Clover, ma allo stesso tempo dare qualche nuovo stimolo al giocatore: alcune aree di gioco saranno prese in prestito dal primo episodio e anche le altre paiono essere molto simili, quindi sarà necessario qualche sforzo in questa direzione.Un altro aspetto da considerare è che le dimensioni dello schermo e il tasso tecnico in generale possono limitare la fruizione di un prodotto del genere, che fa leva anche su eccezionali colpi d’occhio, paesaggi da dipinto e atmosfere mozzafiato: da questo punto di vista sarebbe stato indubbiamente molto meglio sviluppare su una console HD, ma non si può avere tutto. Per molti è già un miracolo che esca un seguito di Ōkami!
The Legend of Zelda: Phantom HourglassInnegabile che le due serie (possiamo già definire quella di Ōkami una serie?) abbiano dei punti in comune, tanto che spesso si consiglia Ōkami a chi cerca qualcosa di simile a Zelda.
The Legend of Zelda: Spirit TracksIl secondo episodio di Zelda uscito su Nintendo DS, è stato uno dei titoli di punta per il portatile Nintendo nel 2009, sfruttando pienamente le caratteristiche della console.
SCHEDAGIOCO
Cover Okamiden

Okamiden

Scheda completa...
Okamiden2010-06-26 22:05:19http://www.vgnetwork.it/anteprime-nintendo-ds/okamiden/A volte ritornano...1020525VGNetwork.it