Pokémon Nero Black / Bianco White

L'ultima incarnazione dei pocket monster sta arrivando!
Scritto da Matteo “Scanna” Scannaviniil 01 febbraio 2011
Pokémon Nero Black / Bianco White Anteprima

Difficile descrivere cosa il fenomeno Pokémon abbia significato per molti di noi, il sottoscritto compreso. Abbiamo giocato con loro, abbiamo fatto merenda con le loro brioche, abbiamo mangiato i loro gelati, abbiamo guardato i loro cartoni animati, ci siamo scambiati le loro carte, le loro action figures, siamo cresciuti con loro. Anche oggi, a ormai più di dieci anni di distanza dalle versioni Rossa e Blu per Game Boy, Pikachu e compagni continuano ad affollare le fantasie dei bambini, sia quelli attuali sia quelli di un giorno come noi, cresciuti negli anni '90, dove le ore sul contatore di Pokémon Argento o Oro si contavano a decine.

Corre ora l'anno 2011 e ancora una volta potremo virtualmente rivivere il sogno più ricorrente delle nostre infanzie: quello di partire da casa per esplorare il mondo, conoscerne i segreti, esplorarne i più remoti anfratti cercando di diventare prima allenatore, poi maestro di Pokémon, portando le nostre sfere rosse e bianche attaccate alla cintura e facendoci strada combattendo al fianco dei nostri simpatici amici mostriciattoli. Meglio che studiare in qualche inquinata città eh?

Pokémon Bianco e Nero sono quindi ormai in arrivo su Nintendo DS, pronti a coinvolgerci con un titolo che mantiene tutta la tradizione della serie ma che allo stesso tempo rilancia, proponendo una sequela di novità importanti, in attesa della – probabile – rivoluzione che la sesta generazione porterà, assieme al 3D di Nintendo 3DS.


Un viaggio del tutto nuovo

Nuovo ma non del tutto. Impersoneremo sempre un ragazzo o una ragazza che, giovanissimo/a, si imbarcherà nella sua avventura, dopo che un professore (tale Prof.ssa Aralia, la prima donna nella serie) gli avrà donato un Pokémon caruccio e decisamente forte. Il suo viaggio avrà come obbiettivo la conquista delle 8 medaglie (donate a chi sconfigge i capi-palestra) e, finito questo lavoro, lo scontro con la Lega Pokémon sarà lì dietro l'angolo ad aspettarlo. Sin dai primissimi capitoli l'ossatura della trama resta invariata.

Cambia però il viaggio, i luoghi, le persone e le situazioni che ci porteranno al nostro traguardo finale (chi poi conosce la serie sa che i titoli di coda sono solo l'inizio in qualsiasi Pokéavventura), il mondo di Unima insomma.

Unima infatti è la regione in cui si muoveranno tutti i passi dei giocatori in Nero & Bianco ed ha curiosamente la mappa ispirata alla città di New York. Lussureggiante e ricca di paesaggi diversi, trova il suo cuore nella affollata città di Austropoli, una selva di grattacieli, ponti e strade trafficate, ma, oltre alla metropoli, si troveranno centri minori, montagne, mari, fiumi e laghi, come da tradizione.

Il nostro viaggio partirà dalla città natale del nostro alter-ego digitale, proseguendo poi sul percorso 1 (qui si capisce quanto Unima sia lontana da Johto, Kanto, ecc. dove la numerazione dei percorsi era unica) e incontrando sulla nostra strada unicamente Pokémon di ultima generazione, fino all'ottenimento del Pokédex Nazionale. Si spera che questo cambiamento possa reintrodurre un po' quell'alone di mistero che i primi titoli possedevano, quando non si sapeva quali fossero i più forti o i più deboli della classe e ogni incontro di Pokémon selvatico era una piccola sorpresa. Sulla nostra strada poi troveremo tante insidie, responsabilità quasi unica del Team Plasma (Jesse, James, Meowth e il caro vecchio Team Rocket sembrano aver fatto il loro tempo), dai piani malvagi e dai vestiti ridicoli. Per sapere di più sulla trama dovrete attendere la recensione e l'uscita del gioco in Europa, prevista per il 4 marzo 2011, due giorni prima della versione statunitense.


Tanti nuovi amici, tante nuove battaglie

Pokémon Bianco e Nero introdurranno nel Pokédex ben 156 nuove bestiole, il massimo aumento tra un gioco e l'altro della serie. Ovviamente non tutte queste avranno un design ispirato o semplicemente saranno guardabili, ma vi sfidiamo a creare 649 bestiacce combattenti (questo il – pazzesco – numero totale al momento attuale) senza avere qualche cattiva idea. In linea di massima però il look non sembra dei peggiori e anche i tre starter (i Pokémon tra i quali si può scegliere a inizio gioco), non fanno rimpiangere quelli orribili di Diamante & Perla.

Snivy sarà la vostra scelta nel caso voleste iniziare con un Pokémon di tipo Erba, il dolce Oshawott sarà di tipo acqua, mentre a chiudere il trio arriva il maialino Tepig, di fuoco. Non vogliamo rovinarvi la sorpresa sugli altri, ma una menzione va fatta per Reshiram e Zekrom, i due leggendari, che troviamo sulla copertina (e nel software) rispettivamente della Versione Nera e Bianca.

Non solo nuovi combattenti però, anche nuovi modi per combattere, infatti saranno introdotti due nuovi tipi di incontri: la battaglia a rotazione e quella a tre. In quest'ultima vedremo scendere in campo ben tre Pocket Monsters alla volta per allenatore e dovremo coordinare bene le nostre mosse per sopravvivere agli ovvi scontri di tipologie opposte che si verranno a creare. Una buona tattica già oggi può sembrare quella di sistemare il nostro alleato più polivalente al centro della formazione, dove potrà attaccare anche i lati del campo avversario, mentre magari posizionare i più deboli negli angoli, dove il Pokémon avversario nella simmetrica posizione non ci potrà fare del male. La battaglia a rotazione invece vede sempre tre Pokémon in campo, ma si compone di tanti 1 vs 1 più che di un gigante 3 vs 3; la particolarità qui sta nel fatto che i cambi potranno avvenire senza perdere il turno, quindi vedete di assortire la vostra squadra al meglio possibile in ogni caso.

Altre novità del mondo di gioco saranno i Musical Pokè, in cui dovrete vestire e far apparire sul palco (…) i vostri mostriciattoli e la Metropolitana, che dovrebbe prendere il posto della Torre Lotta.


Un passo verso il sogno

Le più importanti novità però Pokémon Bianco e Nero le riservano per la componente di gioco online, la quale da oggi ci porterà sempre più vicini a quel sogno neanche tanto azzardato nel quale un giorno Pokémon si trasformerà nel MMORPG definitivo. Combattimenti casuali (senza codice amico), possibilità di scambiare online via Wi-Fi, caricare il proprio salvataggio online su PC per poi accedere al Dream World, un mini-mondo via browser che ci permetterà di crescere bacche o catturare Pokémon rari poi trasferibili nelle cartucce DS, nuove opzioni come la possibilità di affrontare alcune missioni in cooperativa online o locale mettono l'accento sulla comunicazione tra gli allenatori. Sia che questi allenatori li conosciate – in locale bluetooth si può addirittura video-chattare, scambiarsi Pokémon e oggetti, lottare o interferire comunque nel gioco dei nostri amici – o che li incontriate per strada – se avrete la funzione Pass By e il DS in stand-by nella vostra tasca ed incontrerete per strada qualcuno nella stessa condizione, il gioco scaricherà dati e oggetti automaticamente nella nostra cassetta – la parola chiave è : connessione.

Con queste funzionalità online, delle quali si potrà dare un giudizio solo in fase di recensione, vista disponibilità, funzionamento e seguito, possono passare in secondo piano cambiamenti come quello - notevole – fatto alla grafica, la quale mantiene lo stile antico, inserendo però sempre più elementi in tre dimensioni o migliorando gli sprite dei Pokémon stessi, che ora saranno molto più dinamici in battaglia, muovendosi più naturalmente e soventemente. Le nuove danze e mosse dei nostri soldati Pokè saranno sottolineate dalla nuova regia delle battaglie, anch'essa resa più interessante e completa, dotata di zoom, effetti speciali e inquadrature particolari, per cambiare rispetto alla ormai noiosa staticità dei vecchi titoli.

Concludendo, Bianco & Nero sembrano non rappresentare la rivoluzione al sistema Pokémon che probabilmente sarà dovuta nella prossima generazione di avventure Pokè, ma piuttosto una summa di tutto ciò che di buono è stato fatto in passato, con un occhio dato in più al settore tecnico e una decisa virata verso il gioco online.

Un eventuale Pokémon 3DS MMORPG potrebbe essere il gioco migliore della storia e magari ci ricorderemo di questi Bianco e Nero come i due titoli che fecero il primo passo verso un futuro migliore. Tra qualche settimana avrete anche il nostro parere in termini di numeri, non appena metteremo le mani sulle versioni italiane definitive dell'ultimo capolavoro Game Freak, già un culto in Giappone.

Pokémon Oro HeartGold - Argento SoulSilverBellissimi remake degli episodi per Game Boy Color, utilissimi per completare il Pokédex su DS.
SCHEDAGIOCO
Cover Pokémon Versione Nera - Bianca

Pokémon Versione Nera - Bianca

Scheda completa...
Pokémon Nero Black / Bianco White2011-02-01 14:51:34http://www.vgnetwork.it/anteprime-nintendo-ds/pokemon-nero-black-bianco-white/L'ultima incarnazione dei pocket monster sta arrivando!1020525VGNetwork.it