Cursed Mountain

Le paure dei montanari
Scritto da Leandro "White Lhio" Rossiil 11 agosto 2009
Cursed Mountain Anteprima
Il genere “avventura” contornato da elementi action e horror (conosciuto, dopo l’avvento di Resident Evil, col nome di Survival Horror) si è guadagnato, nel corso della sua storia, il consenso di molti giocatori, soprattutto verso la fine degli anni novanta. In quel periodo vi fu una vera e propria proliferazione dei titoli di questo stampo: alcuni sviluppatori preferirono puntare sulla componente splatter, infarcendo i loro giochi di emoglobina, arti amputati e organi maciullati. Altri vollero concentrarsi su tematiche più profonde e mature, sostituendo l’introspezione agli ettolitri di sangue ancora caldo.Tutto questo sembra aver subito un arresto improvviso ai giorni nostri. Se il genere FPS ha avuto modo di emergere come mai prima d'ora, i survival horror sono stati invece messi da parte, con buona pace delle migliaia di giocatori che ancora rimpiangono i “giorni d’oro”. Probabilmente il progresso, permettendo l’evoluzione del gameplay, ha reso impossibile lo sfruttamento di meccaniche vecchie e sorpassate, che tanto si addicevano al genere in questione. Pensiamo allo stesso Resident Evil, che ha dovuto mutare radicalmente la formula di gioco per poter continuare ad esistere. Altre serie, come Silent Hill, hanno mantenuto un assetto più fedele ai canoni delle vecchie produzioni, col risultato di compiacere gli appassionati, senza tuttavia convincere la critica specializzata.Dovremmo forse rassegnarci alla scomparsa del genere Survival Horror? Ovviamente no. Su Nintendo Wii arriva un titolo che pare molto interessante e che potrebbe rivelarsi il nuovo punto di riferimento dal quale partire per il futuro…

La buona aria di montagna

Anni '80. Protagonista dell’avventura è Eric Simmons uno scalatore che per una serie di coincidenze si ritroverà invischiato in una faccenda bizzarra. Suo fratello, infatti, è scomparso durante un’allegra arrampicata su per il monte Chomo Lonzo, facente parte della catena Hymalaiana. Peccato che il luogo sia infestato da creature non propriamente amichevoli, provenienti direttamente dal mondo dell’occulto: spiriti e altre forze soprannaturali renderanno la ricerca di Simmons un tantino più ardua del previsto.Stando ai primi filmati rilasciati, la narrazione si alterna tra due stili differenti: il primo è caratterizzato dalle classiche cut-scenes che sfruttano il motore del gioco. Il secondo invece utilizza dei disegni statici che si muovono appena sullo schermo. Se dovessimo fare un paragone, potremmo richiamarci ai fumetti, ma per avere un’idea ancor più precisa vi basti pensare che Red Steel sfruttava una tecnica narrativa identica. Quindi non aspettatevi nuvolette fluttuanti piene di righe di testo, ma un doppiaggio completo che accompagnerà ogni sequenza.Per quanto riguarda il resto, c’è da mettere in evidenza che i ragazzi di Deep Silver si sono impegnati a rendere l’atmosfera veramente terrificante. Sebbene i risultati siano ancora tutti da valutare, i primi trailer sono pervasi di angoscia, malinconia, oscurità… In effetti, qualcuno ha definito Cursed Mountain come un Silent Hill a tema Hymalaiano.

Ghostbusters montanari

Prima di parlare del gameplay, o ciò che di esso è stato rivelato, è bene gettare uno sguardo sul comparto grafico. Sembra che da questo punto di vista gli sviluppatori non abbiano impiegato grandi sforzi, nonostante la loro ammissione di aver sfruttato l’hardware fino in fondo. A parte alcuni effetti grafici e sonori effettivamente suggestivi (il rumore del vento, la neve ed alcuni effetti d’illuminazione niente male) gran parte delle texture risultano poco dettagliate, in certi casi addirittura un po’ slavate, specie quelle che rivestono lo scenario. Anche i modelli poligonali e le animazioni si mantengono su toni piuttosto bassi, perfino considerando le capacità della console Nintendo (che, in verità, sembra non venir mai sfruttata appieno, nonostante ciò sia fattibilissimo). Probabilmente queste impressioni non molto esaltanti derivano dalla distorsione che i filmati mostrati finora operano nei confronti della grafica in-game. Il gioco uscirà comunque fra pochissimo, pertanto in sede di recensione sarà possibile stabilire la verità.Un plauso va fatto invece a chi ha avuto la brillante idea di proiettare il giocatore in una desolata terra tibetana. A parte l’originalità della trovata, le ambientazioni (che nonostante siano vaste, risultano a volte quasi “claustrofobiche”, forse in virtù della loro desolazione) sono perfettamente coerenti con le atmosfere horror. Un alone di mistero, accompagnato da un senso di inquietudine, filtra da ogni fotogramma animato. Adesso sarebbe indispensabile sfruttare a dovere un level design tanto evocativo, che non deve rimanere un semplice elemento di contorno, ma anzi, dovrebbe permettere una certa dose d’interattività.Parlando del gioco, come da tradizione il numero dei nemici da affrontare sarà abbastanza limitato, in puro stile survival horror. Tra l’altro, non sembra siano disponibili armi tradizionali in questo gioco, sostituite da oggetti rituali dai mistici poteri. I combattimenti pertanto lasceranno il posto all’esplorazione e soprattutto alle scalate. Mimando di volta in volta il movimento più indicato, dovremmo arrampicarci sulle pareti rocciose (è certa la presenza di un piccone, utile allo scopo) o semplicemente salire su per delle scale.Appellandosi poi all’onnipresente Silent Hill, nelle zone più buie sarà indispensabile servirsi di una torcia: sarà possibile indirizzare la luce in qualunque direzione, grazie al sensore di movimento, e cercare oggetti nascosti nell’oscurità.

Una montagna su cui Maometto non vorrà andare…

Da Cursed Mountain ci aspettiamo molto. Innanzitutto, speriamo sia stata mantenuta la promessa che vuole sfruttato al massimo l’hardware del Wii, nonostante ad una prima occhiata non sembra assolutamente così. Secondariamente, cosa molto più importante, il gioco dovrà rivelarsi divertente, pieno di trovate interessanti, nonché un’esperienza spaventosa. Chissà che il genere dei survival horror non venga rivoluzionato e riportato in auge proprio dal titolo Deep Silver
Silent Hill: Homecoming (X360)Per chi ama gli horror game dalle sfaccettature psicologiche
Resident Evil 5 ( PS3 )L'ultimo episodio della saga. Consigliato agli amanti dello splatter.
SCHEDAGIOCO
Cover Cursed Mountain

Cursed Mountain

Scheda completa...
Cursed Mountain2009-08-11 15:28:24http://www.vgnetwork.it/anteprime-nintendo-wii/cursed-mountain/Le paure dei montanari1020525VGNetwork.it