Legasista

System Prisma al debutto su PlayStation 3
Scritto da il 30 luglio 2012
Legasista Anteprima

In pochi conosceranno i ragazzi di System Prisma, dal momento che sono autori di due dungeon crawler che definire di nicchia è quasi un eufemismo; fatto sta che chi abbia giocato a ClaDun: This is an RPG e/o al suo seguito (entrambi per PSP: ve li consigliamo!) avrà potuto constatare le qualità di questo talentuoso team. Nippon Ichi Software ha dunque deciso di dare a System Prisma (che è una sua daughter company) la possibilità di debuttare su PlayStation 3 con Labyrinth Tower: Legacista, noto dalle nostre parti come Legasista, molto più semplicemente. Pur inserendosi nello stesso filone dei succitati ClaDun, si tratta di un titolo narrativamente autonomo, dotato di caratteristiche peculiari, come vedremo. A seconda del suo successo, potrebbe diventare il capostipite di una nuova serie; non si può dire, però, che la first week giapponese sia stata un successone, con poco meno di diecimila unità vendute...


Survival Action RPG

Se andate a dare un'occhiata al sito ufficiale di Legasista, vedrete che il gioco si autodefinisce come “Survival Action RPG”, qualunque cosa voglia dire. Questa nomenclatura, in realtà, ben si attaglia a definire le caratteristiche del gameplay, dal momento che ci troviamo dinnanzi ad un dungeon crawler in due dimensioni con battaglie in tempo reale, pieno zeppo di mostri giganteschi e di trappole, proprio come i precedenti lavori di System Prisma. Ancora una volta la customizzazione giocherà un ruolo fondamentale: grazie ad un ricchissimo editor sarà possibile una personalizzazione totale, importando addirittura immagini e foto! L'aspetto non è che la punta dell'iceberg, dal momento che sarà possibile agire su una moltitudine di varibili, quali il sesso, la voce, la classe e persino alcuni tratti della personalità, che poi si rifletteranno sulle caratteristiche nel combattimento.Tornano anche i Rangeons, composto aplologico di “random” e “dungeon”: offrono una sfida ulteriore rispetto alla main quest e anche più impegnativa, ma assolutamente remunerativa, inserendosi nell'ambito dell'infinità di materiale opzionale che Nippon Ichi è solita inserire nei propri giochi, come d'altronde i cameo, che ovviamente non mancheranno.

Nonostante un aspetto gradevole, non si può non notare la natura low budget del progetto.

A differenza dei ClaDun, Legasista pare maggiormente concentrato sul comparto narrativo, che poggia su premesse decisamente più seriose rispetto a buona parte delle produzioni Nippon Ichi, tra cui Disgaea e anche l'imminente Mugen Souls, di cui parleremo in un futuro prossimo; ciò comunque non significa che mancheranno personaggi e momenti spassosi, come avviene ad esempio in La Pucelle: Tactics. Il nostro giovane eroe si chiama Alto Straiter e il suo compito è quello di salvare la sorella Mari, vittima di un incantesimo che l'ha pietrificata. Secondo l'impavido esploratore la soluzione si cela in quella che è chiamata Cursed Ivy Tower, ma che una volta era nota come Railyard; in realtà si tratta di un enorme centro di ricerca costruito nell'antichità, in cui albergano tecnologie talmente misteriose da apparire ormai come sortilegi. Una di queste tecnologie è Melize, un'arma a forma di ragazza, per così dire. In qualche modo Alto riattiva la macchina, mille anni dopo il suo ultimo spegnimento, che è avvenuto in maniera scorretta, causando una perdita di memoria: si tratta di una piccola variazione sul tema dell'amnesia, usato ed abusato nell'ambito shonen. Solo recuperando alcuni chip disseminati in giro, Melize riacquisterà memoria e abilità, che saranno sicuramente indispensabili per la riuscita della missione.Uno degli aspetti più interessanti potrebbe essere proprio il rapporto fra Alto e Melize, nel caso in cui sia stato tratteggiato adeguatamente: essa, infatti, è un'arma, ma è anche una bambina, dal momento che la perdita dei dati ha causato una involuzione della sua personalità, che potrebbe però maturare gradualmente, man mano che si acquisiscono i chip. Valuteremo in sede di recensione, al termine della main quest, che dovrebbe avere una durata compresa tra le venti e le trenta ore.


Quando?

Labyrinth Tower: Legacista è stato pubblicato in Giappone il 15 Marzo, ovviamente da Nippon Ichi Software, quindi non ci sorprendiamo che della localizzazione si sia occupata NIS America. La data di uscita americana è fissata per il 21 Agosto e quella europea non dovrebbe essere troppo distante, anche se non ci sono per il momento ulteriori dettagli. Il titolo ad oggi non ha ancora ricevuto una classificazione PEGI, il che ci suggerisce che dovremo pazientare ancora un po'. Va notato che non esistono versioni retail occidentali: NISA ha scelto di rilasciare Legasista solo su PlayStation Store. Il prezzo di lancio sarà probabilmente una trentina di dollari, e purtroppo è probabile che avvenga la tanto detestata conversione “magica” in una trentina di Euro. Che comunque non sono poi così tanti per un JRPG ricco di contenuti come questo. Ormai i JRPGisti cominciano ad abituarsi al digital delivery...

System Prisma ha già dimostrato di saperci fare, quindi non possiamo che salutare con gioia il suo ultimo progetto, che sembra proprio all'altezza delle aspettative.
ASPETTATIVA4/5
ClaDun x2 ( PSP )Potete trovare sul PS Store i due ClaDun, sviluppati da System Prisma per PSP.
Disgaea 4: A Promise UnforgottenUn'altra dose di follia made in Nippon Ichi! Disgaea 4 non deluderà certo i fan della serie.
SCHEDAGIOCO
Cover Legasista

Legasista

Scheda completa...
Legasista2012-07-30 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime-playstation-3/legasista/System Prisma al debutto su PlayStation 31020525VGNetwork.it