Demon Gaze

Giusto perché ultimamente non si vedono in giro dungeon crawler...
Scritto da il 24 marzo 2014
Demon Gaze Anteprima

Nell'ultimo anno, i JRPG appartenenti al filone dungeon crawling in prima persona, alla ribalta da alcuni anni in patria, sono proliferati anche in Occidente, con le release di Elminage Original, Devil Summoner: Soul Hackers, Etrian Odyssey IV: Legends of the Titan ed Etrian OdysseyUntold: The Millennium Girl fra un paio di mesi. NIS America, sempre più devota a PlayStation Vita, ha deciso di mettere ulteriore carne sul fuoco, localizzando Demon Gaze, una delle ultime fatiche di Experience.


Il grande e potente Oz

Demon Gaze si inserisce nella stessa timeline di un altro titolo sviluppato da Experience, quello Students of the Round su PSP rimasto relegato in Giappone, ma va a collocarsi diversi secoli dopo il primo atto. Ci racconta la storia di Oz, un giovane privo di memoria ma pieno di debiti con la locanda; le ragioni per cui si trova a Misrid, una terra di frontiera maledetta, sono ignote, quantomeno all'inizio. La caratteristica principale di Oz è l'occhio magico, che gli consente di sigillare i demoni e di evocarli in battaglia: ciò gli vale il titolo di “Demon Gazer” e gli consente di esplorare pericolosi labirinti e rovine alla ricerca di tesori.

Nonostante un canovaccio non particolarmente innovativo o strutturato, Demon Gaze pare maggiormente incentrato sulla trama rispetto alla media – molto bassa, peraltro – del genere. Il cast sembra ben nutrito e la locanda di Fran (uno dei personaggi principali) potrebbe essere un'ottima sede per assistere allo sviluppo delle relazioni interpersonali di Oz. Per incrementare il proprio party sarà necessario prendere in affitto ulteriori stanze.


User friendly quanto basta

I dungeon crawler in prima persona sono tradizionalmente giochi ostici, pensati per una nicchia di “iniziati”, ma questa volta Experience ha pensato di rendere la vita più semplice agli avventurieri. Fra le feature più “simpatiche” annoveriamo un ampio tutorial (almeno a detta degli importer), l'auto-mapping (d'altro canto, senza doppio schermo come DS/3DS non è praticabile una soluzione alla Etrian Odyssey) e l'auto-pilot per i posti già visitati in precedenza. Queste caratteristiche dovrebbero rendere le esplorazioni decisamente meno complicate rispetto a titoli come Elminage Original.

Il sistema di combattimento é turn-based e si giova dell'occhio speciale di Oz, al quale è possibile affiancare fino a quattro alleati. Il nostro eroe può legarsi ad uno o più demoni fra quelli catturati, ottenendo così abilità speciali (come individuare passaggi segreti) e la possibilità di evocarli in battaglia, consumando una demon gauge; esaurita questa barra, il mostro entra in rampage mode, con il rischio di attaccare anche gli alleati, almeno finché Oz non sarà in grado di controllare la situazione.

Le possibilità di customizzazione non si fermano qui, prevedendo anche opzioni più classiche per il genere. Il sistema di creazione dei personaggi è imperniato sulla doppia scelta fra razze e classi, che poi non possono essere cambiate, diversamente da altre caratteristiche estetiche. Le classi sono: Demon Gazer (parrebbe esclusiva di Oz), Fighter, Samurai, Wizard, Paladin, Healer, Ranger e Assassin. Le illustrazioni sono quarantacinque e possono essere modificate “facendo un bagno”.


Un successo in patria... e da noi?

Uscito in Giappone all'inizio del 2013, Demon Gaze ha ricevuto un'ottima accoglienza, tanto di critica (34/40 su Famitsu) quanto di pubblico, grazie ad una first week da oltre 25000 copie, che ha prosciugato tutto lo stock. Nei mesi successivi le vendite complessive hanno superato le 80000 unità. Ciò ha spinto Kadokawa Games non solo a ristampare Students od the Round in patria, ma anche ad accordarsi con NIS America per la localizzazione di Demon Gaze, che arriverà il prossimo 22 Aprile negli Stati Uniti e tre giorni dopo anche in Europa, con tanto di versione retail. Dallo store del publisher è pure acquistabile la Limited Edition, di cui rimane appena un quarto dello stock, nonostante l'uscita sia ancora relativamente lontana.

Non farà gola a molti, ma Demon Gaze pare un dungeon crawler in prima persona solido e divertente. Per chi sappia divertirsi con i dungeon crawler, chiaramente.
ASPETTATIVA3/5
Elminage OriginalUn dungeon crawler in prima persona vecchio stile, brutto e cattivo.
Etrian Odyssey IV: Legends of the TitanAnche sull'altro handheld della generazione il parco di dungeon crawler in prima persona conta i suoi bravi titoli.
SCHEDAGIOCO
Cover Demon Gaze

Demon Gaze

Scheda completa...
Demon Gaze2014-03-24 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime-ps-vita/demon-gaze/Giusto perché ultimamente non si vedono in giro dungeon crawler...1020525VGNetwork.it