Kirby and The Rainbow Curse

Il rosa torna di moda!
Scritto da Salvatore "BITW" Sabatinoil 08 dicembre 2014
Kirby and The Rainbow Curse Anteprima

Nintendo Wii U è uscita ormai da quasi 2 anni. Dopo un inizio non proprio sfavillante, la console casalinga targata Nintendo, a suon di capolavori, è attualmente la console con il maggior numero di esclusive di peso, e, a quanto pare, la Grande N non vuole fermarsi qui. La software house nipponica ha infatti annunciato tempo fa l'arrivo di Kirby and the Rainbow Curse su Nintendo Wii U per il prossimo anno. Tutti i fan del batuffolo rosa possono dunque esultare; se, invece, siete ancora indecisi su questo gioco, non indugiate e schiaritevi le idee leggendo la nostra anteprima.


Un rosa storico

Ci sembrava doveroso ripercorrere a grandi linee la storia di Kirby e di come è diventato quello che è ora, prima di tuffarci a capofitto ad analizzare l'ultima incarnazione della serie. Il personaggio rosa di Nintendo fa il suo debutto con Kirby's Dream Land su GameBoy nel lontano 1992; il titolo era un platform classico, con il protagonista che doveva farsi strada fino alla fine di tortuosi livelli disseminati di nemici.

Inizialmente Kirby non doveva essere come lo conosciamo noi oggi: il personaggio, infatti, si sarebbe dovuto chiamare “Popopo”, e il suo titolo di debutto si sarebbe dovuto intitolare “Twinkle Popopo”. Oltre al cambio di nome, Kirby ha subito anche un cambio di colorazione: all'epoca infatti ci furono discussioni riguardo il colore da usare tra Masahiro Sakurai (sviluppatore del gioco), che lo voleva rosa, e Shigeru Miyamoto, che invece lo voleva giallo.

Nintendo decise di rendere Kirby il personaggio rosa che noi tutti oggi conosciamo nonostante abbia comunque fatto alcune apparizioni in differenti tonalità tra cui anche il giallo, una piccola curiosità in merito riguarda la cover del gioco di Kirby's Dream Land: il protagonista sulla copertina nord americana ed europea del gioco veniva rappresentato di colore bianco.


Cavalcando Arcobaleni

Mettiamo subito in chiaro un aspetto fondamentale: questo Kirby non è un Kirby tradizionale. Nintendo ha deciso infatti di accantonare la formula standard che abbiamo visto anche nel recente Kirby Triple Deluxe per ritornare al gameplay che c'era in Kirby e L'oscuro Disegno, uscito nell'ormai lontano 2005. Rainbow Curse dice totalmente addio ai comandi fisici e affida tutto ai comandi touch su Gamepad. Per muoverci ci basterà toccare Kirby, se sul nostro cammino ci dovessimo imbattere in dei nemici ci basterà semplicemente ritoccarlo in modo da far compiere uno scatto al nostro protagonista che così sarà in grado di spazzare via tutti gli avversari. Ma cosa succede se troviamo degli ostacoli che ci sbarrano la strada? Ed ecco dunque che entrano in gioco gli arcobaleni. Se scorriamo lo stilo sullo schermo del Gamepad creeremo dei veri a propri percorsi, che ci consentiranno di oltrepassare praticamente qualsiasi cosa; grazie a questi arcobaleni, inoltre, saremo in grado di raggiungere praticamente ogni parte dello scenario. Arrivati a questo punto starete già pensando che il titolo sia una passeggiata; invece Nintendo ha pensato proprio a tutto in quanto gli arcobaleni non saranno illimitati bensì ne potrete creare solo un certo quantitativo dopodichè dovrete aspettare un periodo di tempo prima di poterne creare altri.

Anche sotto il punto di vista della varietà, Kirby and the Rainbow Curse sembra promettente: il gioco, infatti, oltre ai livelli classici offrirà anche degli stage in cui il nostro eroe in rosa sarà un carrarmato e ci consentirà (a discapito della libertà di movimento in quanto saremo molto più lenti) con un semplice tap sullo schermo di sparare a qualsiasi cosa da noi indicata rendendo dunque il gioco più vario e spassoso.


Giocando col pongo!

Sotto il punto di vista grafico il nuovo Kirby si presenta in maniera più che soddisfacente, infatti il gioco avrà uno stile tutto suo con il mondo di gioco che sarà fatto completamente di pongo rendendo il titolo unico nel suo genere. L'unica cosa che può far storcere il naso è il dove è stato deciso di riprodurlo: il gioco, infatti, si svolgerà quasi interamente sul paddone, che, per via dei suoi colori non particolarmente accesi e dei suoi 480p, potrebbe in qualche modo minare l'esperienza visiva del titolo.

Insomma, nel 2015 tanti ragazzi più o meno cresciuti potranno finalmente tornare a giocare col pongo!

Kirby torna finalmente su console fissa, un gameplay incentrato completamente sul paddone potrebbe fare storcere il naso a qualcuno, Nintendo riuscirà ad accontentare tutti?
ASPETTATIVA4/5
Kirby: L'Oscuro DisegnoTitolo che, come Rainbow Curse, ha bisogno del solo stilo per essere giocato.
Kirby: Triple DeluxeUltimo titolo della serie in ordine di uscita e con comandi classici, ottimo per ingannare l'attesa.
SCHEDAGIOCO
Cover Kirby e il Pennello Arcobaleno

Kirby e il Pennello Arcobaleno

Scheda completa...
Kirby and The Rainbow Curse2014-12-08 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime-wii-u/kirby-and-the-rainbow-curse-47803/Il rosa torna di moda!1020525VGNetwork.it