Yoshi's Woolly World

Yoshi, ma dove vai?
Scritto da il 18 aprile 2015
Yoshi's Woolly World Anteprima

Yoshi è forse uno dei personaggi più di successo tra i comprimari di Mario: non ce ne voglia Luigi ma la coccolosità di questo draghetto verde, apparso per la prima volta in Super Mario World nel lontano 1990 (1992 per noi europei), ha saputo farsi strada nei cuori di molti. 

Ecco quindi che Yoshi arriva con il suo primo gioco a lui intitolato per Wii U, Yoshi Woolly World, un platform che promette tanto e che, al momento, dimostra già di avere le carte in tavola per scaldarci l’anima con tanta, tanta lana.


Maglioni fuori stagione!

Il gioco è in mano a Good Feel, studio ormai affermato grazie a Kirby e la Stoffa dell’Eroe su Wii e decisamente avvezzo alla tessitura, visto che Yoshi Woolly World sarà interamente ambientato in un mondo lanoso e avvolgente assolutamente delizioso da vedere in movimento e realizzato con una cura a dir poco certosina, con trame ben visibili e un’attenzione al dettaglio degno delle migliori nonne fanatiche di maglioni, una serie di sensazioni purtroppo difficile da riprodurre a parole ma che non potrà che colpire chiunque decida di posare gli occhi su questo gioco, ennesima dimostrazione di forza dell’hardware Wii U che, se usato bene, è capace di regalare gioia ad ogni fotogramma. Per quanto riguarda il gameplay c’è tutto quello che ci si aspetta con la casa di Kyoto: ai comandi di Yoshi dovremo affrontare una serie di livelli platform in puro stile Nintendo, sfruttando le peculiari abilità del draghetto come il catturare oggetti con al nostra lingua per poi spararli ai nemici, o i semplici salti in testa che dopo anni continuano ad essere decisamente efficaci. Potremo anche sfruttare elementi dell’ambiente come di consueto, ad esempio dei morbidi Categnacci di lana che lanciati sulle superfici inclinate faranno piazza pulita di ogni nemico. E’ necessario dire che il livello di sfida è però molto basso rispetto a un Mario o simili, cosa che gli stessi sviluppatori tengono a sottolineare in quanto Yoshi Woolly World non vuole limitarsi ad essere un platform difficile, anzi vuole essere un prodotto accessibile a tutti e che punta alla condivisione dell’esperienza di gioco piuttosto che ad un approccio solitario, una decisione ormai esplicita visti altri giochi del genere made in Nintendo. L’interazione con un secondo giocatore infilato in un altro Yoshi rosso fiammante è infatti molto particolare e si rivela essere un’arma a doppio taglio: da un lato, sarà possibile essere fagocitati e sparati in giro per il livello, non solo come strumenti di attacco ma anche per raggiungere eventuali luoghi segreti inaccessibili senza cooperazione, oppure può essere l’opportunità di infastidirsi a vicenda in modo non dissimile agli ultimi giochi di Rayman, dove la cooperazione assumeva le forme di una gara di schiaffoni molto divertente.


Non so che scrivere come titolo paragrafo. Ma direi che va bene.

Anche il sonoro, in linea con le produzioni first party è di qualità, pieno di musiche gradevoli e “soffici” tanto quanto il mondo circostante, a conferma della natura placida e serena che permea l’intera avventura. Purtroppo con le informazioni siamo ancora fermi alle demo disponibili all’E3 di Los Angeles e la Gamescom a Colonia, pertanto resta da capire se la longevità potrà essere un altro punto di forza del gioco che, come già detto, si profila come un’esperienza molto classica e difficilmente impegnativa ma non è detto che ci sia qualche extra. Sicuramente ci sarà l’interazione con gli Amiibo, anzi, Nintendo metterà appositamente in commercio tre morbidissimi Yoshi utilizzabili nel gioco per creare un secondo draghetto che ci accompagnerà in una sorta di multiplayer, nonché un Amiibo lanoso acquistabile comprando l’edizione limitata del gioco. Insomma, quest’anno Nintendo vuole farci passare un’estate più torrida del solito, complice anche il cambio stagione che ci costringerà a tenere sotto mano un mondo di lana, disponibile dal 26 giugno.

Yoshi’s Woolly World sembra essere un platform atipico, non solo per lo stile grafico ma per l’approccio richiesto, calmo e rilassato, più orientato all’esplorazione placida che alla sfida crescente. Vedremo, ma il mondo di lana ci ha già conquistati.
ASPETTATIVA4/5
Yoshi's New IslandUn platform che vi farà capire le basi di Yoshi e del suo primo incontro con i fratelli Mario.
New Super Mario Bros. UGli anni passano ma ogni platform di Mario è sempre un gioco degno di essere giocato.
SCHEDAGIOCO
Cover Yoshi's Woolly World

Yoshi's Woolly World

Scheda completa...
Yoshi's Woolly World 2015-04-18 16:30:00http://www.vgnetwork.it/anteprime-wii-u/yoshi-s-woolly-world-49207/Yoshi, ma dove vai?1020525VGNetwork.it