Fable: The Journey [Update]

La magia continua
Scritto da Marcello "Pavo" Paolilloil 23 giugno 2012
Fable: The Journey [Update] Anteprima

Ci eravamo già occupati, diversi mesi fa, di Fable: The Journey, titolo trasversale della celebre serie di Action RPG ideata da Peter Molyneux, nata sulla prima Xbox diversi anni fa. Ma The Journey è sensibilmente diverso rispetto ai tre capitoli apparsi sino ad ora, il virtù del fatto che il titolo è stati pensato per sfruttare le potenzialità del Kinect, il ben noto sensore di movimento di casa Microsoft.Ora, dopo le novità mostrate al recente E3 2012 di Los Angeles, possiamo tornare a parlare del nuovo parto di Lionhead Studios e delle novità che il gioco promette di offrire. Bentornati ad Albion, ancora una volta.


Agitiamo le braccia...e il calesse!

Lionhead e Microsoft Studios hanno le idee chiare sul futuro di Kinect, avendo capito innanzituttocosa manca al parco gioco della periferica: i titoli per giocatori non casual, restii ad agitare braccia e gambe all'insegna del divertimento fine a se stesso. Il nuovo Fable: The Journey si è prefisso di colmare questa lacuna, molto più di alcuni suoi diretti predecessori (come ad esempio il recente Star Wars Kinect in primis ndr). La sessione dimostrativa mostrata all'ultimo Electronic Entertainment Expo di Los Angeles vedeva Gabriel, il protagonista del gioco, impegnato alla guida di una carrozza trainata da cavalli, con la possibilità di gestire le redini con le nostre braccia. E' possibile deviare il percorso, schivando ostacoli o quant'altro (come rami o rocce), tirando semplicemente indietro un braccio e tenendo l'altro in avanti e a mezz'aria, non dimenticando subito dopo di spronare il cavallo per farlo accelerare e quindi proseguire la nostra corsa. La sensazione è di totale realismo ed immedesimazione, dato che la periferica di movimento risponde sempre con estrema precisione ed accuratezza. Ma la dimostrazione non finiva qui: la sezione di gioco proseguiva con l'arrivo di The Corruption, un'entità malvagia che costringe Gabriel e Theresa, la profeta di Albion, ad una rocambolesca fuga a tutta velocità per le valli di Albion. Anche qui i controlli sembravano essere abbastanza precisi, utili per non far sbandare il nostro mezzo di trasporto, e la sensazione 'di esserci' era maggiorata anche da un sapiente uso della colonna sonora.

"Giddap"


Fantasy in movimento

Ma non solo: gli sviluppatori hanno voluto far provare con mano anche parte del sistema di combattimento del gioco, per una fase che ricordava da vicino alcuni celebri shooter su binari del passato: in questo caso le armi a nostra disposizione sono le magie, ed alzando il braccio destro e tenendolo fermo appare una sorta di sfera di ghiaccio nel palmo della mano del protagonista. Roteando il polso velocemente diventerà di fuoco, mentre spostando il braccio in avanti lanceremo la magia contro gli avversari in arrivo. Con la mano sinistra sarà invece possibile bloccare gli arti dei nemici (in questo caso scheletri) per poi colpirli utilizzando le sfere magiche. Ma non finisce qui: tra le features provate con mano figura anche il potente giavellotto magico, eseguibile simulando lo stesso movimento del classico tiro del giavellotto. Lionhead Studios pare quindi aver messo a punto un sistema di gioco semplice ma ben strutturato, in grado di farci padroneggiare le capacità di Gabriel con disinvoltura, sebbene all'E3 di Los Angeles non siano mancate le gaffe degli addetti ai lavori, poco avvezzi all'uso di Kinect. Si spera, inoltre, che il gioco offrirà una varietà di situazioni tale da non portare il giocatore alla noia, come spesso accade per i titoli strutturati su binari. Fortuna che, perlomeno dal punto di vista grafico ed estetico, Fable: The Journey sembra offrire un mondo fantasy di tutto rispetto, con ottimi effetti di luce, una splendida regia dinamica ed un character design ormai noto a tutti gli appassionati della saga ideata di Peter Molyneux.

Dopo questa seconda prova sul campo per testare le meccaniche del gameplay di Fable: The Journey, possiamo dire quasi con assoluta certezza che Microsoft ha tutta l'intenzione di offrirci un'avventura del tutto fresca e divertente grazie alle capacità della periferica di movimento Kinect. Ci auguriamo solo che la qualità delle sezioni di combattimento e di guida vengano rese ancora più varie e dinamiche nella versione finale del gioco, attesa entro la fine dell'anno ovviamente in esclusiva su console Xbox 360.

Un nuovo modo di vivere il fantasy in prima persona.
ASPETTATIVA4/5
The GunstringerForse il miglior gioco only-Kinect disponibile al momento.
Rise of NightmaresUn prodotto indicato per gli amanti del terrore. Da giocare interamente col Kinect.
SCHEDAGIOCO
Cover Fable: The Journey

Fable: The Journey

Scheda completa...
Fable: The Journey [Update]2012-06-23 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime-xbox-360/fable-the-journey-update/La magia continua1020525VGNetwork.it