Halo Combat Evolved Anniversary [Hands-on]

Il ritorno di Master Chief in HD
Scritto da Marco “M4rCuS” Parettiil 08 novembre 2011
Halo Combat Evolved Anniversary [Hands-on] Anteprima

Nella suggestiva Kinect Home di Milano si è svolta la presentazione di Halo: Combat Evolved Anniversary, remake del capitolo che ha dato il via ad una delle saghe più maestose e importanti della storia dei videogiochi.

 


Il ritorno di Master Chief in HD

Anniversary è la spettacolare versione rimasterizzata dell’originale campagna di Halo ed è stata creata per celebrare il decimo anniversario della saga. Grazie a molte novità, come la modalità cooperativa online, un mix perfetto delle mappe multiplayer più apprezzate, nuove sfide e una nuova storia da svelare, Halo Anniversary è un gioco che ogni possessore di Xbox dovrebbe possedere.

Sviluppato da 343 Industries (che hanno appena preso le redini della serie, dopo l’addio di Bungie, ndr) con Saber Interactive e Certain Affinity, il gioco ci riporta indietro nel tempo fino al primo indimenticabile episodio, che è stato in grado di rivoluzionare gli sparatutto in prima persona e ad aprire di fatto la strada al genere su console. È quasi ironico come si sia passati dal considerare un’eresia giocare un FPS su console, all’odierno proliferare di titoli di questo genere su piattaforme come Xbox 360 e PS3. Tutto questo è, in buona parte, merito di Halo.

 


Master Chief si fa il lifting

In Halo: Combat Evolved Anniversary potremo rivivere la pluripremiata avventura che ha portato il primo Halo ad essere uno dei migliori giochi del decennio grazie ad una nuova grafica in alta definizione e un audio ancora migliore. La differenza, al contrario di alcuni remake recenti, è impressionante. Veramente. È difficile far capire quale sia il divario tra vecchia e nuova grafica, perché qui non si parla di una semplice rimpiazzo con texture in alta definizione, bensì di un vero e proprio motore grafico nuovo in grado di dare nuova linfa vitale al titolo. Nuovi dettagli, nuovi effetti, suoni completamente rimasterizzati, etc. Se qualcuno si avvicinasse al gioco senza sapere nulla potrebbe benissimo scambiarlo per un titolo appena uscito. Ottimo lavoro davvero. Se invece foste interessati a giocarlo con la vecchia grafica (o semplicemente vedere la differenza) basterà premere il tasto back per alternare motore grafico vecchio e nuovo. Questa era una feature inizialmente pensata esclusivamente per gli sviluppatori, ma gli è piaciuta così tanto che l’hanno implementata nel gioco completo. Questo passaggio potrà anche essere effettuato grazie ai comandi vocali.

Per la prima volta potremo inoltre giocare la campagna in singolo con un nostro amico su Xbox Live. D’altronde contro i Covenant in due è sempre meglio che da soli. Se invece cercheremo qualcosa di più competitivo, tutte le mappe più amate del primo Halo saranno disponibili per l’online. Rimasterizzate con il motore grafico di Halo: Reach, queste arene daranno un nuovo slancio al multiplayer e ci faranno rivivere momenti epici come mai prima d’ora. Sviluppate in collaborazione con Certain Affinity, le mappe saranno incluse nel disco di gioco di Halo: Anniversary, quindi non ci sarà bisogno di avere Halo: Reach per poterle utilizzare. Inoltre è stato implementato il supporto agli obbiettivi, per un totale di 1000 punti.


“Granata!”

In linea con il trend Microsoft dell’ultimo anno, anche Anniversary supporterà il Kinect. Per ora sono state svelate soltanto tre funzioni: La modalità Analizza, la Biblioteca e i Comandi vocali. Con la prima potremo scansionare gli oggetti trovati lungo i livelli di gioco per inserirli nella biblioteca, un’enciclopedia interattiva di Halo. In modalità Analizza sarà possibile aggiungere i nuovi articoli puntando il reticolo su di essi e pronunciando il comando “Esegui scansione”. La Biblioteca è un vasto indice che offre informazioni dettagliate sugli oggetti di interesse su cui effettueremo la scansione, come ad esempio veicoli, personaggi, nemici e armi. Grazie all’uso dei gesti, potremo esplorare la Biblioteca in qualsiasi momento. Grazie ai Comandi vocali, invece, potremo ricaricare l’arma, lanciare granate, passare rapidamente dalla grafica classica a quella rimasterizzata e molto altro. 

La grafica di Halo Waypoint, il punto di riferimento per gli appassionati della saga, verrà rinnovata in occasione dell’uscita di Aniversary, includendo inoltre il supporto ai Windows Phone.

 

Nuova vita per Master Chief?

La nuova veste grafica di Halo ci ha impressionati fin da subito. La differenza tra vecchio e nuovo motore grafico è incredibile e renderà piacevole per chiunque rigiocare l’avventura. Inoltre l’implementazione del Kinect ringiovanisce anche il gameplay e l’aggiunta della modalità cooperativa rappresenta la classica ciliegina sulla torta. Insomma, è un titolo da non lasciarsi assolutamente sfuggire, in uscita il 15 Novembre.

Halo: ReachL'ultimo capitolo di Halo. Un degno finale per la saga.
007 Goldeneye: Reloaded ( X360 )Se siete in vena di remake perché non provare anche questo sparatutto nato su Nintendo 64?
SCHEDAGIOCO
Cover Halo Combat Evolved Anniversary

Halo Combat Evolved Anniversary

Scheda completa...
Halo Combat Evolved Anniversary [Hands-on]2011-11-08 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime-xbox-360/halo-combat-evolved-anniversary-hands-on/Il ritorno di Master Chief in HD1020525VGNetwork.it