Battlefield: Hardline [Hands-On]

Guerriglia urbana!
Scritto da Mailil 11 febbraio 2015
Battlefield: Hardline [Hands-On] Anteprima

La serie Battlefield è apprezzata fin dai primi capitoli per il suo gameplay riuscito che riesce a farci provare il realismo di una battaglia pur senza essere simulativo e *difficile* come un America's Army, tuttavia negli ultimi tempi questo ibrido è andato via via a scemare dando sempre meno peso al lato realistico; basti pensare al capitolo uscito nel 2006, vale a dire Battlefield 2142, l'unico ad ambientazione futuristica che presentava armi tecnologiche e veicoli avanzati come hovertank e robottoni da battaglia, tuttavia sebbene fosse futuristico non minava il realismo visto nei precedenti capitoli, ogni cosa aveva un senso ed una debolezza; i tank potevano essere fatti fuori con facilità da un soldato armato di fucile anticarro, mentre i robot-camminatori seppur con vari armamenti e potenza di fuoco erano relativamente lenti, rappresentando un facile bersaglio, allo stesso modo anche i movimenti del nostro alter-ego soldato pieno d'equipaggiamento erano realistici, non essendo tanto veloce nella corsa e con tanto di barra della fatica, invogliandoci ad utilizzare i molti mezzi presenti per spostarci sulla mappa.

IFrame


Dal realistico futuro...

Già con il passaggio a Battlefield Bad Company 2 abbiamo assistito ad alcune semplificazioni, come l'auto-healing (anche se molto lento) e la possibilità di correre all'infinito, che tuttavia è giustificato dalla grandezza delle mappe, così da non far disperare un giocatore che si ritrova senza mezzi al momento del respawn. Bene, in Battlefield: Hardline è stato scelto di prendere una decisa svolta verso l'arcade, ma da quel che abbiamo potuto giocare, ci è sembrato piuttosto ben fatto, eliminando le incertezze di un eventuale ibrido arcade\simulazione poco convincente.

La prima differenza sostanziale che notiamo in Battlefield: Hardline è nelle squadre, infatti stavolta non si tratta di una battaglia militare, bensì di Polizia vs Criminali, abbiamo quindi le vetture dei poliziotti con i colori classici nero-bianco e tanto di stemma, idem anche per le skin dei nostri alter-ego, presentando le riconoscibilissime divise da agente o semplici felpe per i felloni.


..al presente urbano

Anche le ambientazioni non sono più immensi campi di battaglia ma aree urbane più compatte, tuttavia non facciamoci ingannare, trattasi soprattutto di un semplice "cambio di skin", le meccaniche basilari sono rimaste le stesse ed i grandi capannoni o costruzioni sono rimpiazzati da laboratori e lussuose villette, mentre il gioco vero e proprio presenta, come già detto, una virata verso lo stile arcade.

Notiamo da subito che le armi sono più reattive, non presentando quella vena di realismo di qualche capitolo addietro che ci dava veramente la sensazione di un soldato che prendeva la mira con l'iron-sight maneggiando un pesante fucile d'assalto, idem anche per il caricamento dei proiettili davvero rapidi, si nota facilmente imbracciando il classico fucile a pompa; tuttavia è rimasto un buon feeling durante le sparatorie, lanciando raffiche di proiettili o pallettoni non si ha l'impressione d'imbracciare un'arma da soft-air, complice anche il buon campionamento dei suoni, rimasto invece sul buon livello dei precedenti capitoli.


In squadra si vince

Entrando in un match veniamo assegnati automaticamente ad una squadra, funzione che risulta molto utile soprattutto per il respawn, infatti se qualcuno dei nostri compagni è in azione possiamo decidere di rinascere nelle sue vicinanze invece che alla base, la quale può risultare scomoda, essendo lontana (così da scoraggiare anche eventuali spawn-killers...) soprattutto se non sono presenti veicoli; anche questi sono rimasti pressapoco gli stessi, presentando normali autovetture non armate ma con i passeggieri liberi di sparare, motociclette, gli impegnativi elicotteri, corazzati per trasporto di gruppo e fuoristrada con mitragliatrice.

Anche le classi sono le solite ormai conosciutissime da chi gioca abitudinariamente ai vari capitoli della serie, vale a dire il Medico (si chiama diversamente, cioè Recon-Ricognitore, ma non lasciatevi ingannare perché il suo ruolo rimane lo stesso) che si occupa di rilasciare un kit di pronto soccorso per curare gli alleati vicini, il Supporto che imbraccia armi più pesanti e rifornisce di munizioni e così andare. Il progresso avviene diciamo in doppia fase, cioè sia tramite punteggio che grazie al denaro sonante ottenuto direttamente con le azioni fatte in-gioco; man mano che otteniamo meriti e saliamo di livello vengono sbloccati nuovi oggetti che tuttavia non sono subito disponibili, ma saranno tutti da acquistare con i soldi guadagnati, sia per quanto riguarda le armi che i gadget (red dot, mirini di precisione..) ed il vestiario.


Semplice continuity

A parte le differenze di ambientazione e di ruoli, possiamo affermare che le meccaniche base della giocabilità tipica della serie sono rimaste pressoché invariate rispetto alla tradizione degli ultimi Battlefield, presentando la differenza più notevole in una giocabilità ancora più orientata verso l'arcade, con movimenti più rapidi dei nostri alter-ego così come il feeling di imbracciare le armi, molto più reattive; oseremmo dire in modo da adattarsi meglio ad una grande arena virtuale da decine di giocatori, dove bisogna avere mira rapida e grilletto pronto per far vincere il proprio team. Tuttavia questo significa anche usare meno tattica, ciò che conta di più sono i rapidi riflessi del giocatore, come capitava in un Unreal Tournament, piuttosto che una coordinazione efficace con i membri della propria squadra; staremo a vedere, ma da ciò che abbiamo testato, le impressioni sono proprio queste.

Meno realistico rispetto ai precedenti capitoli, con delle nuove ambientazioni urbane ed una giocabilità più rapida ma ugualmente stabile, non ci aspettiamo enormi differenze, ma potrà essere un buon spin-off per la serie.
ASPETTATIVA4/5
InsurgencyNel caso vogliate uno sparatutto online che punta al realismo bellico, senza però esasperare nella simulazione estrema, è il titolo adatto a voi!
Call of Duty: Advanced Warfare ( PC )Advanced Warfare si è rivelato essere un CoD piuttosto valido grazie a qualche novità introdotta dagli esoscheletri.
SCHEDAGIOCO
Cover Battlefield: Hardline

Battlefield: Hardline

Scheda completa...
Battlefield: Hardline [Hands-On]2015-02-11 15:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/battlefield-hardline-hands-on-48515/Guerriglia urbana!1020525VGNetwork.it