Deception IV: Blood Ties

Chi non muore si rivede!
Scritto da il 05 marzo 2014
Deception IV: Blood Ties Anteprima

La generazione che sta volgendo al termine è stata segnata dalla morte o dalla scomparsa (a cui equipariamo il declassamento a giochini low budget su smartphone giapponesi) di numerose serie JRPGistiche, più o meno rinomate: addio Breath of Fire, addio Wild Arms, addio Valkyrie Profile, e potremmo continuare. Questo quadro desolante è stato recentemente “sconvolto” (si fa per dire, si fa per dire) da due giochi decisamente inaspettati, che danno nuova linfa vitale a due saghe date per esaurite ormai da molti anni: stiamo parlando di Drakengard 3 e di Deception IV: Blood Ties. Sul primo ci soffermeremo più avanti, probabilmente fra Marzo e Aprile, mentre il secondo costituisce l'oggetto della presente anteprima.


Brevi cenni su Deception

Escludendo Blood Ties, l'episodio più recente di Deception è Trapt, giunto in Europa oltre otto anni fa, quindi vale la pena perdere qualche riga per fare il punto su una serie che le “nuove leve” difficilmente conosceranno, trattandosi anche di produzioni di nicchia.

Tutto iniziò nel 1996, con Tecmo's Deception: Invitation to Darkness, cui seguirono altri due giochi, tutti usciti su PlayStation e a breve distanza. Con il passaggio a PlayStation 2, la serie sembrava essersi persa, almeno fino all'uscita di Trapt nel 2005 (in Giappone), che, nelle intenzioni iniziali di Tecmo, avrebbe dovuto essere Deception IV. Dopo un episodio non del tutto canonico come Trapt, Tecmo Koei ha deciso di realizzare il vero e proprio sequel di Deception III: Dark Delusion, peraltro inedito in Europa.

La serie, correntemente inclusa nel filone Strategy-RPG, presenta sul versante del gameplay delle caratteristiche del tutto peculiari, anche se non del tutto inedite. L'azione è incentrata sul combattimento passivo, dal momento che i personaggi controllabili non godono di particolari abilità fisiche e offensive. La sostanza del gioco è – molto sadicamente – disseminare i livelli di trappole e attirare i nemici (tendenzialmente degli intrusi o degli invasori) su di esse. L'ossatura degli episodi recenti è mutuata da Kagero: Deception II, che per primo utilizzò la terza persona e pose grande enfasi sullecombo.


L'arte sadica

Se queste sono le premesse, è chiaro che le trappole sono i veri protagonisti, e che buona parte del divertimento è proprio legata alla varietà delle stesse. Sotto questo profilo Laegrinna, la “Figlia del Diavolo” protagonista del gioco, non può certo lamentarsi, potendo contare su ben tre tipi diversi di trabocchetti, legati alle tre Daemons (che vedete nell'immagine a sinistra), scaturite dal puro odio del Diavolo:

  • Veruza: demone del tormento sadico, conferisce a Laegrinna marchingegni molto dolorosi, come la vergine di ferro o la lancia-dardi.
  • Caelea: demone della morte elaborata, grazie a sofisticati strumenti in grado di incrementare le combo, tra cui muri risucchianti e pali ad alta tensione.
  • Lilia: demone dell'umiliazione, dà un tocco trash all'arsenale di Laegrinna con bucce di banana, torte in faccia e altre amenità.

All'inventario così composto vanno poi aggiunte le Trapmobiles, che sono super-trappole che fanno parte del livello stesso. Quella mostrata da Tecmo Koei si chiama The Scarlet Express ed è una locomotiva in grado di procurare ingentissimi danni. Il meccanismo, tutto sommato, è semplice nelle sue basi, dal momento che i nemici tendono a muoversi verso Laegrinna, che funge così da esca.


Pronti a cadere in trappola?

Annunciato lo scorso Settembre, Deception IV: Blood Ties è appena uscito in Giappone e debutterà in Europa il prossimo 28 Marzo. Il gioco non sarà in Italiano, ma, vista la natura low budget del progetto, sarebbe stato sorprendente il contrario, tanto più se si pensa che nemmeno Toukiden: The Age of Demons è stato tradotto.

Blood Ties arriverà sia su PS Vita sia su PlayStation 3: la versione tascabile vede l'implementazione delle funzioni tattili dell'handheld di Sony, mentre quella casalinga beneficerà di un'opzione che consente l'uploading su YouTube, Nessuna di queste due feature ci sembra determinante in tutta onestà.

Sicuramente non sarà un prodotto di alto profilo, però non può che rallegrarci il ritorno di una serie così particolare, data ormai per morta dai più.
ASPETTATIVA3/5
TraptIl precedente capitolo della serie, noto in Giappone con il nome di Kagero II: Dark Illusion.
Orcs Must Die! ( PC )Il ritmo è molto diverso, ma ci sono tante trappole sollazzanti anche in questo particolare tower defense.
SCHEDAGIOCO
Cover Deception IV: Blood Ties

Deception IV: Blood Ties

Scheda completa...
Deception IV: Blood Ties2014-03-05 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/deception-iv-blood-ties/Chi non muore si rivede!1020525VGNetwork.it