Dragon Age II [Hands-on]

Il ritorno del drago si avvicina. Per il momento, gustiamoci la demo.
Scritto da Mail@ VinVincasil 04 marzo 2011
Dragon Age II [Hands-on] Anteprima

Dopo i meritati fasti di Dragon Age: Origins, EA e Bioware sono pronti per il lancio del secondo capitolo dell’annunciata trilogia, quel Dragon Age II atteso sui lidi nostrani il prossimo 11 Marzo per PC, PS3 e Xbox360. Il seguito del tanto acclamato RPG degli stessi sviluppatori di Mass Effect sembra avere tutte le carte in regola per valorizzare l’esperienza di gioco offerta dal predecessore.Avvicinandosi il fatidico giorno, abbiamo provato per voi la demo del gioco. Vediamo cosa i ragazzi di Bioware hanno preparato per questo ritorno in grande stile.


C’era una volta un Campione…

La trama di Dragon Age II è ambientata nelle lande del Thedas, continente già ampiamente visitato nel primo capitolo, ma questa volta più a nord, precisamente nelle Free Marches. Protagonista della vicenda sarà Hawke, Campione di Kirkwall. Chi è Hawke e come ha fatto ad ottenere un titolo che, fin dal nome, sembra così prestigioso? “Ai videogiocatori l’ardua sentenza” (semi-cit.). La demo distribuitaci permette di seguire da vicino i primi minuti di gioco, fin dalle battute inizial, che mostrano chiaramente quali saranno le caratteristiche dello story-telling che porterà avanti la narrazione della trama di gioco. Tutto ruota intorno ad un fortemente evocativo flashback da parte di Varric il nano, costretto a rispondere alle insistenti domande di tale Cassandra Pentagast, Cercatrice della Chiesa. Cercatrice di cosa? Del Campione, ovviamente. E l’unico modo per trovarlo sembra quello di ascoltare tutto ciò che ha da raccontare il nano, che ha conosciuto il Campione prima che diventasse tale.Sarà così possibile seguire, attraverso i ricordi del nano e il “contraddittorio” di Cassandra, gli ultimi dieci anni di vita del presunto salvatore della patria. Nulla è deciso: sarà il videogiocatore a far prendere alla vicende particolari pieghe a seconda delle scelte che prenderà durante il gioco. E a scrivere, così facendo, la storia di Hawke, Campione di Kirkwall.


Un tutorial che inizia nel mezzo dell’azione

Onde evitare pericolosi spoiler, non ci soffermeremo sulla porzione iniziale di trama mostrata nel corso della demo. Vi basti sapere che, dopo aver scelto sesso e classe del proprio personaggio (la rosa di tre è costituita dagli ormai classici “guerriero”, “mago” e “ladro”) e aver assistito al primo filmato che vede come protagonisti i già citati Varric e Cassandra, si entra immediatamente nel vivo dell’azione. Varric racconta di una passata avventura in una landa desolata ed inospitale, ed eccoci catapultati nel mezzo di una cruenta battaglia che vede il futuro Campione e sua sorella contrapposti ad una numerosa schiera di creature demoniache denominati “Scouts” (ovvero “Esploratori”. Si noti che la traccia audio è in inglese, ma tutti i filmati sono sottotitolati in italiano. E, a differenza del primo capitolo, questa volta parlerà anche il nostro eroe!).Fin da subito, quindi, si può familiarizzare con le meccaniche del gameplay e l’HUB a schermo: sul lato sinistro sono riportate statistiche e condizioni generali dei propri personaggi; su quello destro, invece, azioni e mosse speciali eseguibili, previa ricarica dell’apposita barra, con la pressione dei tasti frontali o dorsale destro più tasti frontali. Ma, come i fan della serie già sapranno, non si tratta solo di partire alla carica e gettarsi nella mischia, spada o bastone da mago in mano.


Sezione tattica in azione

Chi ha già giocato a Dragon Age: Origins non si meraviglierà di quanto, nel gameplay della serie Bioware, sia fondamentale la componente tattica sia in preparazione che durante uno scontro. Infatti, in pieno stile Mass Effect, ai giocatori è fornita, attraverso la pressione del dorsale sinistro, l’utilissima possibilità di mettere in pausa i combattimenti in tempo reale per meglio analizzare le concitate fasi di gioco e gestire al meglio il proprio team di eroi.È quanto succede non appena si supera il tutorial e il nano Varric decide di raccontare la storia del Campione in modo più veritiero e dettagliato – non la patetica imitazione che ne aveva fatto fino a quel momento - e si mette piede fuori dal borgo natio di Lothering. Ci si ritrova, così, a comandare, almeno inizialmente, un team composto dal nostro campione e dai membri della sua famiglia, in fuga dai nemici.E con più personaggi da comandare, ognuno dei quali con le sue caratteristiche ed abilità, sarà ancora più importante avere tattiche da combattimento collaudate e vincenti.


Piccoli Campioni crescono

La strada per diventare un eroe sarà irta di pericoli, non c’è dubbio. E, come dicevamo, molteplici sono le pieghe che la storia potrà prendere a seconda delle decisioni prese durante l’avventura. Esemplare, a tal proposito, la “ruota” delle tre risposte diverse che possono essere date in particolari situazioni (tanto ricorda quanto già visto nella serie di Mass Effect: stiamo pur sempre parlando di Bioware, no? ndr). In questo modo, ad ogni atteggiamento assunto dal protagonista corrisponderà una reazione degli altri personaggi. Come in ogni RPG che si rispetti, fondamentale sarà, inoltre, il percorso di crescita del proprio personaggio attraverso un sapiente utilizzo del level up. Per quanto visto nella demo, l’intero processo influirà su quattro aspetti: “caratteristiche”, “capacità”, “tattiche”, “resistenza”.Interessantissimi, da questo punto di vista, le capacità sbloccabili seguendo particolari percorsi pre-impostati nell’apposito menù. Le stesse capacità che, come scritto poc’anzi, fanno bella mostra di sé nell’angolo destro dello schermo: mosse speciali pronte ad essere utilizzate per far incetta di nemici.Comparto tecnico che si mostra di altissimo livello fin dai primi filmati di gioco. Gameplay collaudato, ma, se possibile, ancora più profondo (anche attraverso elementi funzionali bloccati nella demo, ma che non mancheranno di impreziosire l’esperienza di gioco nella versione finale. Uno su tutti, l’ampio inventario dei personaggi). Longevità che promette di attestarsi su alti livelli. Oramai manca davvero poco al Day One. Pronti a seguire il drago per diventare Campioni di Kirkwall?

Dragon Age: Origins ( X360 )Una splendida avventura fantasy, sostenuta da un lore immenso e da personaggi carismatici. Imperdibile.
Demon's SoulsAltro titolo immancabile nella collezione PS3 degli amanti dei giochi di ruolo. Profondità e tasso di sfida ad altissimi livelli.
SCHEDAGIOCO
Cover Dragon Age II

Dragon Age II

Scheda completa...
Dragon Age II [Hands-on]2011-03-04 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/dragon-age-ii-hands-on/Il ritorno del drago si avvicina. Per il momento, gustiamoci la demo.1020525VGNetwork.it