Fantasia: Music Evolved

Fantasia al potere
Scritto da Mail@ mattscannail 17 settembre 2013
Fantasia: Music Evolved Anteprima
Annunciato in pompa – non tanto – magna nelle settimane precedenti all'E3 2013, Fantasia: Music Evolved è il prossimo progetto di Harmonix, accantonate ormai le plasticose periferiche di Rock Band e similia e, almeno provvisoriamente, il ballo di Dance Central. A fare da protagonista qui è un'altra periferica, forse un po' meno plasticosa e ingombrante, ma lo stesso centrale nella filosofia delle console Microsoft: Kinect, in particolare con un focus basato sulla build aggiornata, in arrivo con Xbox One (ci sarà anche una versione 360 ma non ci è stato dato modo di vederla).
Siccome i dettagli dalla kermesse losangelina sono stati pochi e basati principalmente su dispute a proposito della soundtrack (ci ritorneremo dopo, ndr), alla Gamescom di qualche settimana fa siamo infatti entrati con una decisa curiosità nel booth Disney/Harmonix per assistere ad una live demo del gioco.
In compagnia di un paio di sviluppatori della rinomata software house, abbiamo così visto per la prima volta un'intera sezione del gioco chiamata The Haven, oltre a una nuova e gradita canzone e infine ascoltato curiose notizie a margine del test.

Welcome to The Haven

Mentre ci attendevamo di entrare subito nella musica e cominciare ad agitarci di qua e di là al ritmo di canzoni più o meno recenti e più o meno conosciute, abbiamo subito compreso come il bonus della demo fosse ben altro. Harmonix ha infatti approfittato della fiera teutonica per mostrarci una sezione del gioco inattesa e sorprendente: The Haven.
Oltre alle canzoni infatti, l'esperienza di Fantasia: Music Evolved ci vedrà intraprendere un viaggio emozionale reso possibile dal ritmo e dalla musica. The Haven – o il rifugio – è infatti una delle zone da esplorare del titolo e nelle quali bisognerà interagire per riportarla alla vita, vedendola crearsi da sola davanti ai nostri occhi. Dimenticate quindi liste infinite di canzoni e complicati menu: l'hub di gioco di Fantasia ad un primo sguardo è un luogo buio e inospitale, dove una spettrale luna a malapena ci lascia intravedere le sagome di alberi innevati.
Usando la tecnologia di Kinect, il giocatore a questo punto è spinto a interagire con lo schermo, un po' usando le mani, cercando di toccare in tre dimensioni i punti interessanti, un po' spostandosi sull'asse orizzontale, sempre camminando come nella vita reale, per muovere la visuale, esplorando. “Cos'è quello? Forse è un laghetto? Passiamoci la mano sopra”: bene avrete guadagnato qualche cristallo musicale, i quali dopo un certo numero ci permetteranno di sbloccare le tracce da suonare.
Una volta completato il livello, la nostra ricompensa sarà un'evoluzione dell'ambiente di gioco: la luce irradia così il boschetto, rivelando un allegro gatto che vuole giocare a rimpiattino con noi. Sarà nostro compito ora raggiungerlo e raccogliere altri cristalli, continuando il percorso come in precedenza. Superando le missioni vedremo il The Haven popolarsi di dettagli e simpatici NPC, quali una coppia di fratelli Yeti in cerca di amici.
Sì, suona tutto un po' infantile, ma è anche tutto molto affascinante ed originale, nonostante i lavori sulla realizzazione grafica siano decisamente indietro. Per avere un'idea visiva di cosa vi aspetta, date un'occhiata a questo trailer di Fantasia: Music Evolved – The Haven.

IFrame


Vivaldi: a noi due

Non solo esplorazione e animaletti però, perché ovviamente il gioco Harmonix punta sul suo particolare gameplay da direttore d'orchestra, powered by Kinect. I developer hanno giocato davanti a noi una sola traccia: L'inverno di Vivaldi, appena rivelata al pubblico in esclusiva per la Gamescom. Certamente una scelta che cozza con gli artisti precedentemente confermati – Bruno Mars, Avicii e Queen tra gli altri – ma figlia dell'espresso desiderio di Harmonix di omaggiare l'intera storia della musica e tutti i tipi di generi possibili. Una sfida notevole per un developer abituato ad avere a che fare con rock, pop e al massimo con I Beatles. A nostra domanda poi gli sviluppatori hanno confermato che nella tracklist finale del gioco saranno presenti anche alcuni pezzi classici di Fantasia il Film. E meno male, aggiungiamo noi, visto che l'assenza di riferimenti all'opera originale era stato il punto più criticato dopo l'E3. 
Il gameplay resta semplice ma efficace: seguendo le indicazioni e le frecce mostrate a schermo dovremo muovere le braccia seguendo il ritmo della musica. Il twist qui arriva dai modificatori; ogni canzone infatti avrà più remix e ri-arrangiamenti in Fantasia: Music Evolved, i quali interverranno proprio durante le partite, cambiando l'anima delle nostre partite. Certo, sentire Vivaldi in salsa Dubstep proprio non ce l'aspettavamo. 
Attendendo di vedere il materiale Disney originale, i lavori in casa Harmonix procedono piuttosto bene. L'uscita è prevista per il 2014 quindi c'è parecchio tempo per perfezionare il tutto e il gioco uscirà su Xbox One e Xbox 360, ovviamente solo per Kinect. Due chiacchiere fatte con i ragazzi dello studio dopo il test ci hanno però rivelato come il team non sia legato da nessun accordo di esclusività con Microsoft e non ha escluso possibili conversioni su altre piattaforme, se per caso ci fosse l'interesse e la tecnologia giusta. PS Eye? No, meglio non correre troppo con la Fantasia...
Sappiamo ancora abbastanza poco, ma se riuscisse a catturare la magia Disney potrebbe venir fuori un ottimo prodotto per il nuovo Kinect
ASPETTATIVA3/5
Child of Eden (X360)C'è molto di Mizuguchi in Fantasia.
Kinect PartySe vi piace agitare le braccia in maniera più caciarona...
SCHEDAGIOCO
Cover Disney Fantasia: Il Potere della Musica

Disney Fantasia: Il Potere della Musica

Scheda completa...
Fantasia: Music Evolved2013-09-17 15:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/fantasia-music-evolved/Fantasia al potere1020525VGNetwork.it