Guitar Hero: World Tour

Chitarra, batteria e microfono...ora la band è al completo!
Scritto da Vincenzo "Yury" Asprinioil 28 ottobre 2008
Guitar Hero: World Tour Anteprima

Gli ultimi accordi della chitarra, jack e cavetteria varia sistemata, le urla del pubblico arrivano fin dietro le quinte. Il nostro amato e personalizzato alter ego è pronto a entrare in scena. Ehi, aspettate un attimo: chi sono quei tipi con un’acconciatura che farebbe invidia anche a Jimi Hendrix in persona? Una batteria e un microfono stanno per fare il loro esordio sul palco targato Neversoft, opportunamente raccomandati da Activision. Dite che funzionerà? Noi crediamo di si. Avete letto bene, amanti del rock che ci seguite: Guitar Hero introduce per la prima volta altri due strumenti, necessari per formare un vero gruppo e scalare le classifiche di tutto il mondo. Se Rockband va all’attacco ostentando il suo amore nei confronti delle produzioni “che non badano a spese”, forte di un publisher che, appunto, non bada a spese, Activision risponde in modo analogo, schiacciando sull’acceleratore del successo per difendere a tutti i costi un marchio che ha fatto nascere, in noi videogiocatori, la voglia d’imbracciare una chitarra per lasciarsi andare nei molteplici assoli di un pezzo rock di successo. A questo punto, tanto di cappello ad Activision, e tanto di cappello a Neversoft, che ha saputo prendere le redini del marchio indirizzandolo verso nuove frontiere, tenendo testa ad Harmonix (team che ha lavorato a Rockband e al suo seguito) pronto anch’esso a darsi battaglia sul terreno videoludico (e del rock) per vincere una lotta appartenente a un genere che promette tanti bei soldoni. Sintetizzato ai minimi termini significa che Electronics Arts (con la collaborazione di MTV) ha fiutato un target di mercato promettente, e che farà di tutto per spodestare il marchio Guitar Hero che, con nostra somma gioia, percorre la medesima via del concorrente, proponendo microfono e batteria, un’infinità di pezzi originali e, come se non bastasse, vi inserisce anche un software (Music Studio) che ci permetterà di creare i pezzi da zero, per poi condividerli online con amici e conoscenti di tutto il mondo (alla faccia di coloro che vedevano in Guitar Hero un prodotto da pezzenti). Siete contenti? E aspettate di sentire il resto, perché la chitarra si rinnova anche nel design e nelle funzionalità, eliminando quei vecchi difetti che rendevano i pezzi dinamici impossibili da affrontare, quando la colpa era da attribuire a uno strumento che mancava di fisicità e robustezza, insieme a un infelice layout relativo ai tasti da premere durante gli assoli più impossibili da suonare. Voi vi starete chiedendo cosa ha preparato per noi il team di sviluppo. Noi vi diciamo che quelli di Neversoft stanno decisamente dando il massimo. All’ottimo lavoro fatto lo scorso anno con Legends of Rock, segue quello ancora più stupefacente di World Tour. Siamo pronti a svelarvi queste novità che faranno la fortuna di Activision, e la sfortuna di Electronics Arts e Konami, anche quest’ultima nel promettente genere dei titoli musicali con il suo imminente Rock Evolution.


A caccia dell’assolo perfetto

Quante volte vi sarà capitato di imprecare lanciando la chitarra fuori dalla finestra, per poi recuperarla nel tentativo di riprovarci ancora una volta, durante un assolo a livello esperto? Io credo tante, e questa volta forse un rimedio (agli assoli impossibili) ci sarà. Neversoft, infatti, introduce un touch-pad sul ponte della chitarra dedicato agli assoli, con il quale dilettarsi in stupefacenti “slide” durante una sessione particolarmente difficile da superare. Sarà possibile quindi far scorrere le dita sul ponte della chitarra seguendo il “percorso musicale” visibile sul pentagramma a schermo, che evidenzia le note collegate da una linea viola, senza la necessità di premere e scuotere come dei forsennati la barra del plettro. Mica male. Ma le novità non finiscono qui. La batteria è solida e incredibilmente silenziosa. Basta carabinieri, polizia e swat sotto casa: è possibile bacchettare con la dovuta intensità sui pad senza che il rumore vada a inficiare i rapporti di buon vicinato. Oltre ai tre pad colorati (che rappresentano rispettivamente “rullante”, “tom” e “timpano”), abbiamo altri due pad sopraelevati che funzionano come “charleston” e “crash e ride”, oltre a un comodo pedale (da posizionare a terra) per i colpi alla cassa. Il design della batteria è semplice e ben riuscito allo stesso tempo, e sembra anche poco ingombrante (per la gioia delle mogli che non hanno la minima intenzione di piazzare un giocattolone colorato nel bel mezzo del proprio salotto di casa). Sul fronte del design anche la chitarra esordisce con dei piccoli accorgimenti (pur non avvicinandosi nemmeno alla fedeltà della Fender Stratocaster di Rockband). Trattasi della Les Paul, più grande e pesante del modello precedente (ancora una volta il manico potrà essere staccato per una maggiore praticità di trasporto), presenta una leva del vibrato più lunga, in modo da poterla utilizzare con più facilità, così da creare piacevoli sfumature del suono afferrandola sempre al primo colpo, senza andare incontro all’inevitabile errore che seguiva un movimento brusco sotto il ponte della chitarra. Abbiamo poi la solita croce direzionale per la navigazione dei menu e il tasto necessario per richiamare la dashboard, oltre a una barra del plettro più robusta e precisa (peccato che il fastidioso “click” sia ancora presente). Non manca, infine, un apposito tasto che servirà ad attivare lo star power. Molti di noi, a dir la verità, ci avevano rinunciato, considerato che l’inclinazione della chitarra, per quanto divertente e coreografica da effettuare, comportava degli errori. Oggi basta premere il pulsante, posizionato in corrispondenza della barra del vibrato, per azionare lo star power e mandare il pubblico in delirio, ottenendo molti più punti attraverso il moltiplicatore.Per chi ama esprimere le sue doti canore c’è infine il microfono. Sostanzialmente identico a quello di Rockband nel design, presenta un software in grado di riconoscere l’intonazione e anche le parole (in modo da evitare che i furbacchioni possano farfugliare frasi senza senso, invece di seguire il testo presente a schermo). Sarà possibile coinvolgere il pubblico attivando lo star power dando un semplice colpetto al microfono, oltre alla possibilità di incitare il pubblico con discorsi in apposite sezioni freestyle, sempre mantenendo il ritmo e la giusta intonazione vocale. Anche gli amanti del basso avranno di che gioire con World Tour. Nei precedenti capitoli suonare il basso era la cosa più noiosa del mondo, ma oggi sarà possibile dettare il ritmo della canzone attraverso dei colpi alla barra del plettro, seguendo specifiche note visibili a schermo. Sarà poi possibile combinare questi colpi al touch-pad dedicato agli slider, con il fine di creare delle sezioni “slappate”. L’improvvisazione in World Tour è molto più accentuata che in passato, e questo fattore renderà il tutto molto più divertente e coinvolgente.


Mi creo il pezzo

Ultima grande novità di World Tour, come già accennato in precedenza, è la presenza di un utile software per chi ama creare la musica partendo da zero. Con il Music Studio sarà possibile provare degli assoli o altre sessioni di una melodia nata dalla nostra mente, per poi affinarla attraverso delle correzioni da effettuare con il software. Sarà proprio come avere uno studio musicale in casa, in cui far nascere nuovi pezzi che, come se non bastasse, potranno essere scaricati e votati gratuitamente dagli altri giocatori online. Pur essendo semplice da utilizzare, una certa professionalità di base è presente, per cui sarà necessario armarsi di pazienza e dedizione per creare qualcosa che sia meritevole di attenzione sui server (il software nasce da una collaborazione con Line 6). Continuando a parlare di professionalità, la batteria sul retro presenta tre uscite. Due di queste saranno compatibili con altri due pedali aggiuntivi (uno per un’eventuale seconda cassa, l’altro per bloccare il piatto), mentre l’altra è adibita a un collegamento al PC, considerato che trattasi di uscita MIDI. Chi cercava uno strumento elettronico con il quale dilettarsi in creazioni di basi musicali in MIDI troverà in World Tour (e nella batteria, precisamente) quello di cui ha bisogno. Divertimento si, ma la professionalità e la varietà che le periferiche di gioco sono in grado di offrire donano a World Tour una marcia in più rispetto alla concorrenza.


Il lato tecnico

Per quanto riguarda grafica e sonoro, World Tour sembra non discostarsi molto dal precedente capitolo. L’utilizzo della motion capture la fa da padrona ancora una volta, considerato che i movimenti degli artisti sul palco seguono quelli reali dei musicisti che oggi viaggiano sulla cresta dell’onda (parliamo del folle Travis Barker dei Blink 182, della bellissima Hayley Williams dei Paramore e tanti altri). Sul fronte delle personalizzazioni la varietà è ancora più accentuata, considerato che sarà possibile personalizzare la chitarra modificando le aerografie, i pickup, le rotelle e persino le rifiniture. Un’altra interessante novità è la possibilità di scegliere i movimenti del nostro alter ego sul palco, oltre alla possibilità di modificarne l’aspetto come la capigliatura e gli abiti da indossare, opportunamente acquistati attraverso delle buone performance. A proposito di performance. World Tour offre una modalità cooperativa (offline e online) per quattro giocatori (si, sarà possibile creare una band online) e una modalità sfida per otto giocatori (si, sarà possibile sfidare un’altra band online, con la propria band online). Durante una sfida ogni giocatore avrà la possibilità di selezionare il livello di difficoltà più adeguato alle proprie abilità, e ogni giocatore otterrà un punteggio (e quindi denaro) che terrà conto di questo e di tanti altri fattori, in modo che ognuno potrà esprimere la sua bravura online attraverso un logo che sarà visibile a tutti e che sintetizzerà il suo livello, proprio come avviene oggi in uno sparatutto qualsiasi. Questo fattore si rivela molto interessante, considerato che prima di ogni sfida sarà possibile capire se il nostro sfidante è una schiappa o un mostro della musica.In conclusione, sul fronte delle licenze, World Tour offrirà la bellezza di 86 tracce, difendendosi alla grande agli attacchi di Rockband che, forte della sua collaborazione con MTV, sforna in continuazione nuovi pezzi da scaricare online (cosa che avverrà anche per Guitar Hero, tra l’altro).Questa è la lista ufficiale rilasciata da Activision:

   -- 311 - "Beautiful Disaster"   -- 30 Seconds To Mars - "The Kill"   -- Airbourne - "Too Much Too Young"   -- The Allman Brothers Band - "Ramblin' Man"   -- Anouk - "Good God"   -- The Answer - "Never Too Late"   -- At The Drive-In - "One Armed Scissor"   -- Beastie Boys - "No Sleep Till Brooklyn"   -- Beatsteaks - "Hail to the Freaks"   -- Billy Idol - "Rebel Yell"   -- Black Label Society - "Stillborn"   -- Black Rebel Motorcycle Club - "Weapon of Choice"   -- Blink-182 - "Dammit"   -- Blondie - "One Way or Another"   -- Bob Seger & The Silver Bullet Band - "Hollywood Nights"   -- Bon Jovi - "Livin' On A Prayer"   -- Bullet For My Valentine - "Scream Aim Fire"   -- Coldplay - "Shiver"   -- Creedence Clearwater Revival - "Up Around The Bend"   -- The Cult - "Love Removal Machine"   -- Dinosaur Jr. - "Feel The Pain"   -- The Doors - "Love Me Two Times"   -- Dream Theater - "Pull Me Under"   -- The Eagles - "Hotel California"   -- The Enemy - "Aggro"   -- Filter - "Hey Man, Nice Shot"   -- Fleetwood Mac - "Go Your Own Way"   -- Foo Fighters - "Everlong"   -- The Guess Who - "American Woman"   -- Hush Puppies - "You're Gonna Say Yeah!"   -- Interpol - "Obstacle 1"   -- Jane's Addiction - "Mountain Song"   -- Jimi Hendrix - "Purple Haze (Live)"   -- Jimi Hendrix - "The Wind Cries Mary"   -- Jimmy Eat World - "The Middle"   -- Joe Satriani - "Satch Boogie"   -- Kent - "Vinternoll2"   -- Korn - "Freak On A Leash"   -- Lacuna Coil - "Our Truth"   -- Lenny Kravitz - "Are You Gonna Go My Way"   -- Linkin Park - "What I've Done"   -- The Living End - "Prisoner of Society"   -- Los Lobos - "La Bamba"   -- Lost Prophets - "Rooftops (A Liberation Broadcast)"   -- Lynyrd Skynyrd - "Sweet Home Alabama (Live)"   -- Mars Volta - "L'Via L'Viaquez"   -- MC5's Wayne Kramer - "Kick Out The Jams"   -- Metallica - "Trapped Under Ice"   -- Michael Jackson - "Beat It"   -- Modest Mouse - "Float On"   -- Motorhead - "Overkill"   -- Muse - "Assassin"   -- Negramaro - "Nuvole e Lenzuola"   -- Nirvana - "About a Girl (Unplugged)"   -- No Doubt - "Spiderwebs"   -- NOFX - "Soul Doubt"   -- Oasis - "Some Might Say"   -- Ozzy Osbourne - "Crazy Train"   -- Ozzy Osbourne - "Mr. Crowley"   -- Paramore - "Misery Business"   -- Pat Benatar - "Heartbreaker"   -- R.E.M. - "The One I Love"   -- Radio Futura - "Escuela De Calor"   -- Rise Against - "Re-Education Through Labor"   -- Sex Pistols - "Pretty Vacant"   -- Silversun Pickups - "Lazy Eye"   -- Smashing Pumpkins - "Today"   -- Steely Dan - "Do It Again"   -- Steve Miller Band - "The Joker"   -- Sting - "Demolition Man (Live)"   -- The Stone Roses - "Love Spreads"   -- Stuck In The Sound - "Toy Boy"   -- Sublime - "Santeria"   -- Survivor - "Eye of the Tiger"   -- System of a Down - "B.Y.O.B."   -- Ted Nugent - "Stranglehold"   -- Ted Nugent's Original Guitar Duel Recording   -- Tokio Hotel - "Monsoon"   -- Tool - "Parabola"   -- Tool - "Schism"   -- Tool - "Vicarious"   -- Trust - "Antisocial"   -- Van Halen - "Hot For Teacher"   -- Willie Nelson - "On The Road Again"   -- Wings - "Band on the Run"   -- Zakk Wylde's Original Guitar Duel Recording

Niente male, sia per il numero delle tracce, sia per la loro qualità, considerata la presenza di artisti del calibro di Jimi Hendrix, Sting, Oasis e Korn (per la gioia del sottoscritto). Peccato per l’assenza dei Red Hot Chili Peppers, nelle mani di Rockband.

La maggiore varietà offerta dalle nuove periferiche di gioco, unità alla collaudata formula vincente di Guitar Hero, ci basta per attendere questo nuovo capitolo come dei bambini in preda al desiderio di toccare con mano il primo giocattolo preferito. La lotta con Rockband 2 e Rock Evolution è aperta, e quest’anno ne vedremo delle belle sul fronte dei contenuti aggiuntivi, necessari per mantenere alto il successo (e le vendite) di un titolo appartenente a un genere molto seguito dagli appassionati di videogiochi. Let’s Rock.

Rock Band ( PS3 )Il rivale, quello sviluppato da Harmonix. Rockband 2 è invece in arrivo.
SingStar Vol. 2Per chi ama solo cantare, il karaoke firmato Sony pare ancora funzionare.
SCHEDAGIOCO
Cover Guitar Hero: World Tour

Guitar Hero: World Tour

Scheda completa...
Guitar Hero: World Tour2008-10-28 17:04:08http://www.vgnetwork.it/anteprime/guitar-hero-world-tour/Chitarra, batteria e microfono...ora la band è al completo!1020525VGNetwork.it