Ibb and Obb

E se la tua tesi finisse sul PlayStation Store?
Scritto da il 06 aprile 2013
Ibb and Obb Anteprima

No, non stiamo parlando di un'espansione del business di Sony, pronta a correre in aiuto dei giocatori studenti, ma di quello che sta per succedere a Richard Boeser, direttore creativo (e non solo) di Sparpweed e creatore di Ibb and Obb, curioso platform cooperativo in uscita su PlayStation Store. L'idea alla base del gioco, che ben presto illustreremo, è scaturita proprio in occasione della sua tesi di laurea, che verteva, appunto, sul game design. L'incontro con i “pezzi grossi” – Sony Computer Entertainment, in questo caso – invece, è avvenuto all'E3 del 2008 grazie a IndieCade. Proprio in seguito a questi avvenimenti nasce Sparpweed, piccolo team olandese composto da due ragazzi soltanto, con l'obiettivo di portare nei nostri salotti Ibb and Obb, su cui hanno lavorato anche altre persone, perlopiù provenienti da Codeglue.


Giochiamo con la gravità

Il concept elaborato da Boeser è abbastanza semplice, ma sicuramente intrigante: alla formula non inconsueta del platform cooperativo, con una spruzzata puzzle qua e là, viene aggiunta la fisica, una fisica “bipolare”, per così dire, dal momento che il mondo di gioco è dominato da due diverse forze di gravità. Lo schermo è tagliato orizzontalmente da una linea, al di sotto della quale la forza di gravità è eguale, ma di verso opposto, sicché entrambe le forze “spingono” verso la linea stessa. In soldoni: nella parte inferiore dello schermo si procede a testa in giù!

Non pensate, però, a questo sistema come ad una rigida divisione, come se si trattasse di una sorta di split-screen orizzontale: la linea di demarcazione, assai frastagliata, presenta numerosi portali warp che consentono a Ibb e a Obb di muoversi piuttosto liberamente all'interno delle due aree e cooperare fra loro per la risoluzione di piccoli puzzle (il più elementare è un'altura troppo elevata, da superare facendo salire Ibb in groppa ad Obb, o viceversa) e l'eliminazione dei nemici. Alcuni portali potranno essere utilizzati solo da uno dei due, come si potrà facilmente intuire dal loro colore. Uno degli aspetti più interessanti è dato dalla continuità fra le due aree a diversa gravità: la caduta in un portale continuerà in modo fluido e naturalissimo anche dall'altra parte, ma ovviamente (?) sarà un salto.


Come me, nessuno

Anche sul piano stilistico, Ibb and Obb appare interessante e dotato di una certa personalità, grazie ad uno stile minimale che abbonda di colori freddi. Di sicuro non lo scambierete per Locoroco, insomma. A onor del vero, più di qualcuno ha notato le affinità fra questo progetto e Duet, lo sviluppo del quale comunque è iniziato successivamente; chi vi scrive non vede tutte queste somiglianze: posto che sono entrambi platform bidimensionali cooperativi provenienti dalla scena indie, e che i colori scelti per i protagonisti sono gli stessi, Ibb and Obb è caratterizzato dalla duplice forza di gravità, un fattore che incide pesantemente sul gameplay. Certo, alcune meccaniche sono simili, come quella legata ad alcuni elementi dello scenario, utilizzabili solo da uno dei due protagonisti, cioè quello del colore giusto; se ci pensate bene, una cosa simile c'è pure in Outland, che a sua volta pareva ispirato in ciò ad Ikaruga... Ordinaria amministrazione, nell'ambito della creatività, anche se bisogna notare il tempismo non proprio favorevole a Duet.

Anche l'atmosfera è diversa, grazie agli sfondi (assenti in Duet) e ad una colonna sonora molto particolare, che reca la firma di Kettel, giovane (ma in attività da oltre dieci anni) e talentuoso artista olandese, che è già riuscito a destare l'interesse di più di qualche giocatore.


Prima su PS3, poi su PC, poi... chissà!

Inizialmente previsto per la metà del 2012, poi per l'ultimo quarto, Ibb and Obb ha subito un notevole slittamento alla Primavera del 2013, più precisamente Maggio, stando alle ultime dichiarazioni. I motivi sono quantomeno due, stando alle parole di Richard: il primo è costituito da ragioni squisitamente commerciali legate all'intensa concorrenza che caratterizza gli ultimi mesi dell'anno; il secondo è anch'esso commerciale, ma interessa maggiormente a noi giocatori, dal momento che questo tempo ulteriore è stato perlopiù speso per aggiungere il multiplayer online. Speriamo che sia stato implementato con cura e non come specchietto per le allodole, ma i mesi di lavoro che ci stanno alle spalle dovrebbero essere una garanzia di buona riuscita.

Il gioco arriverà prima su PlayStation Store, approdando su Steam solo qualche mese più tardi. Non è impossibile che siano sviluppate ulteriori versioni, in particolare una per PS Vita, visto il coinvolgimento di Sony Computer Entertainment nel progetto. Ma moltissimo dipenderà, ovviamente, dall'accoglienza che riceverà la strana coppia da stampa specializzata e (soprattutto) pubblico.

Si sta facendo attendere più del previsto; speriamo ne valga la pena!
ASPETTATIVA4/5
Escape Plan ( PS Vita )Un'altra coppia particolare nella softeca di Sony.
The Cave ( PS3 )Un'avventura cooperativa nata dal genio di Ron Gilbert.
SCHEDAGIOCO
Cover Ibb and Obb

Ibb and Obb

  • data d'uscita: maggio 2013
  • produttore: Sparpweed
  • sviluppatore: Sparpweed
  • Distributore: Sony Computer Entertainment Europe
  • Genere: Piattaforma
  • Multiplayer: 1-2 giocatori Online, Locale e Coop.
  • Supporto: PlayStation Network
  • Sito di Ibb and Obb
Scheda completa...
Ibb and Obb2013-04-06 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/ibb-and-obb/E se la tua tesi finisse sul PlayStation Store?1020525VGNetwork.it