LEGO Il Signore degli Anelli [Hands on]

I mattoncini invadono la Terra di Mezzo
Scritto da Mail@ M4rCuSil 26 ottobre 2012
LEGO Il Signore degli Anelli [Hands on] Anteprima

Da qualche anno la serie LEGO si è imposta come una delle migliori all’interno del genere platform, proponendo titoli in grado di piacere sia ai più piccoli che ai più grandi, sia per il gameplay semplice e divertente sia per l’importanza delle saghe alle quali si ispira. Dopo aver coperto l’intera esalogia di Star Wars, gli sviluppatori hanno deciso di buttarsi a capofitto nell’altra serie-monumento per il pubblico geek: Il Signore degli Anelli. Abbiamo messo le mani sul titolo in anteprima, in compagnia di Phillip Ring, Producer di TT Games.


A caccia di mattoncini

Il gioco si apre in maniera simile alla trilogia, con la grande battaglia che vede gli elfi dare battaglia all’esercito di Sauron, mentre Isildur cerca di opporsi all’oscuro signore. Gli sviluppatori hanno cercato di dare maggior peso a questi momenti così cari alla saga mettendo in scena battaglie con centinaia di soldati. In realtà, però, non ci troveremo mai all’interno di uno scontro di queste dimensioni, poiché esso sarà sempre sullo sfondo e fungerà da “limite” per i nostri movimenti. Durante il gioco vero e proprio, invece, la situazione sarà esattamente l’opposto; in maniera simile all’ultimo LEGO Batman 2: DC Superheroes, il mondo sarà completamente aperto e libero da esplorare, sebbene all’inizio verremo limitati dai “checkpoint” imposti dalla storia. Una volta terminato il gioco potremo esplorare tutta la Terra di Mezzo senza problemi, viaggiando dalla Contea a Granburrone, passando per Minas Tirith e la temibile Mordor. Sparsi per il mondo di gioco sono inoltre presenti alcuni mini dungeon che, per chi non ha letto i libri, saranno semplici dungeon secondari, mentre per i fan della trilogia saranno luoghi realmente esistenti all’interno della Terra di Mezzo, ma non inseriti da Peter Jackson nei film. Gli sviluppatori si sono infatti impegnati nel riprendere elementi della trilogia letteraria da integrare alla storia e alle atmosfere dei film, in questo modo l’esperienza è ancora più completa, soprattutto per i fan di entrambe le trilogie. 
Vagando per le città potremo incontrare alcuni personaggi che ci offriranno delle missioni, che si riveleranno in tutto e per tutto delle quest secondarie. Sebbene spesso si limitino a sobbarcarci la ricerca di un oggetto, queste missioni rappresentano una spinta in più alla longevità, già ottima, del titolo LEGO. Inoltre i fan del collezionismo estremo dovranno trovare i mattoncini di Mithril sparsi per tutto il mondo, operazione che prenderà loro parecchio tempo.
I tre guerrieri pronti a combattere

Un anello per domarli tutti

Come da tradizione, il gioco comprende decine e decine di personaggi giocabili, praticamente ogni personaggio all’interno della trilogia sarà controllabile durante le partite, ognuno con le sue abilità particolari che ci aiuteranno in determinate situazioni. Inoltre, grazie ai mattoncini di Mithril, potremo recarci da un fabbro per costruire nuovi oggetti o armi per i nostri personaggi, che sono ora dotati di un “inventario” rappresentato da uno zaino. Tra questi oggetti non manca, ovviamente, l’anello, vero marchio distintivo della serie. Una volta indossato, il personaggio diverrà invisibile agli occhi di chi gli sta intorno e verrà trasportato in una sorta di dimensione parallela dalla quale interagire con la realtà. I ragazzi di TT Games hanno sfruttato questa caratteristica per inserire puzzle che richiedono l’interazione tra le due realtà, e che danno il meglio di sé quando giocati con un amico. LEGO Il Signore degli Anelli è, come ogni altro titolo della serie, fortemente incentrato sul multiplayer, che permette ad un nostro amico di entrare nella partita ed aiutarci a superare i livelli di gioco. È ancora un volta presente lo split screen dinamico, qui fondamentale vista la dimensione della mappa di gioco, che permette ai due giocatori di allontanarsi in tranquillità, senza doversi preoccupare del compagno. 
Menzione d’onore va fatta ai filmati di intermezzo, che mantengono l’ilarità classica dei titoli LEGO ma che questa volta hanno una marcia in più; i dialoghi sono infatti quelli originali presi di peso dai film (almeno nella versione inglese), salvo poi essere sovrapposti alle scenette comiche messe in atto dai personaggi LEGO. Questo crea una sorta di contrasto che però convince e diverte.
Phillip ha poi accennato alle versioni per console portatili, confermando che il gioco sarà disponibile per PS Vita, 3DS e Nintendo DS. L’esperienza sarà simile, ma “spezzettata”. Questo significa che, mentre sulle console casalinghe il mondo è unico ed enorme, su quelle portatili, in particolare su Nintendo DS, le zone saranno più piccole e nel passaggio tra una e l’altra saranno presenti dei caricamenti. Su PS Vita e 3DS sarà inoltre possibile giocare con un amico tramite WiFi.

Un nuovo successo?

Con LEGO Il Signore degli Anelli gli sviluppatori dimostrano di avere ancora cartucce da sparare e tanta voglia di rinnovare la serie. Tra storia principale, mini dungeon e quest secondarie, la longevità non sarà un problema. Se poi lo si gioca con amici il titolo diventa una vera fonte di divertimento. Non resta che aspettare l’uscita del gioco, prevista per la fine dell’anno, per esplorare tutti i mattoncini della Terra di Mezzo.
Tante novità e la forza della trilogia di Tolkien. Non vediamo l'ora di esplorare la Terra di Mezzo!
ASPETTATIVA4/5
LEGO Batman 2: DC Super Heroes (X360)L'ultimo, gigante, episodio della serie.
LEGO Harry Potter: Anni 5-7 ( X360 )Per tutti i fan del maghetto più famoso al mondo.
SCHEDAGIOCO
Cover LEGO The Lord of the Rings

LEGO The Lord of the Rings

Scheda completa...
LEGO Il Signore degli Anelli [Hands on]2012-10-26 15:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/lego-il-signore-degli-anelli-hands-on/I mattoncini invadono la Terra di Mezzo1020525VGNetwork.it