Mighty No. 9 [Hands On]

Mega Man ritorna in vita grazie al nuovo progetto di Keiji Inafune
Scritto da il 06 agosto 2015
Mighty No. 9 [Hands On] Anteprima

Quando fu annunciata la campagna Kickstarter di Mighty No. 9 by Keiji Inafune, l'intera rete implose, facendo raccogliere al progetto milioni di dollari in men che non si dica. Dopo un lungo periodo di gestazione, culminato con il recente annuncio del suo rinvio al primo quarto del 2016, il gioco si avvia ormai verso il ciclo finale del suo sviluppo: riusvirà questa nuova incarnazione di "Mega Man" a sostituirsi nel cuore di tutti i fan del robottino blu di Capcom?


Veloce, difficile, divertente

Durante la nostra prova presso il booth di Deep Silver abbiamo avuto modo di testare le numerose qualità di Mighty No. 9, qualità che, ve lo diciamo subito, ci hanno onestamente stupito. Il titolo infatti è veloce, difficile ma estremamente appagante e divertente: insomma tutto ciò che ci si potrebbe attendere da un nuovo episodio di Mega Man è ben presente nel pargolo di Inti Creates, suscitando così nel giocatore un effetto nostalgia di sicura efficacia. Se lo scheletro è quindi quello della serie Capcom, lo stesso non si può dire dell'intelaiatura esterna. Il team ha infatti ben pensato di aggiungere un'abilità tanto semplice quanto importante al robottino Back, ovvero quella di assorbire i nemici indeboliti così da ottenere temporanei miglioramenti alle statistiche o ricariche d'energia. Un dettaglio non da poco, che aumenta la profondità del gameplay aggiungendo così tutto un nuovo livello di tatticismo ai combattimenti. Impegnativi al punto giusto i pochi boss-fight che abbiamo avuto modo di testare: ognuno di essi possedeva un proprio pattern di attacco da imparare, studiare e demolire. Menzione speciale infine per il level design, che ci è parso fin da subito brillante e dotato di una sua ben precisa personalità.


Una forma non proprio smaliante

Quello che invece non riesce proprio a convincere è l'aspetto puramente visivo: sia artisticamente che tecnicamente il gioco ci è sembrato infatti assolutamente sottotono e per niente in linea con i precedenti lavori di Inti Creates. Ad eccezione del protagonista e dei vari boss di fine livello, gli altri nemici e personaggi che si incontreranno lungo il nostro cammino ci sono sembrati abbastanza anonimi e privi di quello stile iconico che aveva reso Mega Man un successo globale. Nonostante il versatile motore grafico che ha alle spalle, ovvero Unreal Engine 3, il risultato globale è tutto fuorché spettacolare, con texture poco dettagliate, colori sbiaditi e modelli poligonali talvolta troppo semplici e non molto ben animati. In poche parole una gran bella delusione, delusione che diventa ancora più cocente se si considera che i primi artwork diffusi mostravano un aspetto completamente diverso di personaggi ed ambientazioni.


L'attesa, prima o poi, finirà

All'uscita ufficiale mancano ancora alcuni mesi ma, bene o male, il grosso del lavoro è ormai stato fatto. Contenutisticamente parlando il gioco sembra vanterà il giusto numero di stages, livelli multiplayer e sfide, il tutto condito da un gameplay impegnativo ma non per questo frustrante o poco stimolante. Un gioco che si preannuncia un must have per gli appassionati del genere action-shooter 2D, ma che purtroppo paga lo scotto di essere disponibile su di un grande numero di piattaforme offrendo un aspetto visivo non propriamente riuscito. 

Il titolo è sicuramente interessante grazie al suo gameplay hardcore, purtroppo però pecca sotto il versante grafico
ASPETTATIVA3/5
Azure Striker GUNVOLT ( 3DS )Altro progetto di Inti Creates che ripropone l'appeal classico della serie Mega Man
Shovel Knight ( XBOX ONE )Un action game a scorrimento orizzontale vecchio stile, che desterà l'interesse di tutti gli appassionati
SCHEDAGIOCO
Cover Mighty No. 9

Mighty No. 9

Scheda completa...
Mighty No. 9 [Hands On]2015-08-06 18:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/mighty-no-9-hands-on-50307/Mega Man ritorna in vita grazie al nuovo progetto di Keiji Inafune1020525VGNetwork.it