Nier

Nier: se uno spartano non basta, proviamo a chiamare un vecchietto.
Scritto da @ Dagheloril 17 febbraio 2010
Nier Anteprima
A poche settimane dall'arrivo (ufficiale) in alta definizione dello spartano più amato dai possessori di console Sony, ci troviamo a parlare di un titolo, questo Nier, molto meno blasonato e non avente alle spalle una consolidata tradizione, ma dalle ampie possibilità: si tratta infatti, così come nel caso del titolo dedicato alle gesta del “mitologico” Kratos, di un'avventura a base di combo, salti ed enigmi da risolvere per andare avanti e giungere alla soluzione del problema dell'eroe (di cui parleremo più avanti). Insomma, sarà un classico Action Adventure questo titolo sviluppato dai ragazzi di Cavia per conto di Square Enix.

C'era una volta... nel futuro.

Il titolo (stando al trailer rilasciato qualche tempo fa), come ormai sempre più d'abitudine, dopo vari titoli come Fallout 3, avrà come set un futuro lontano, in cui però non ci sono stati tutti i progressi scientifici che al giorno d'oggi si prospettano, anzi... A primeggiare su tutti vi sono i classici guerrieri, che se le danno di santa ragione, spada alla mano. Il gioco di Square Enix farà della trama il suo punto di forza, cercando di non farle assurgere il mero ruolo di filo conduttore che leghi e dia un senso alle mazzate che si avrà modo di concatenare in lunghe combo sullo schermo. Protagonista di questa vicenda sarà un anziano arzillo (ovviamente) di nome Nier, che vedrà sua figlia contagiata da un letale virus che sta progressivamente sterminando la popolazione: come da copione non potrà restarsene con le mani in mano nell'attesa che la fanciulla sia consumata dal morbo, e quindi partirà all'avventura alla ricerca disperata di una cura. Molta importanza sarà data alle Cut Scenes, vero marchio di fabbrica Square Enix, nelle quali, promettono gli sviluppatori, sarà dato ampio risalto al legame emotivo che verrà ad instaurarsi tra padre e figlia.

Capelli bianchi, ma non è Dante.

E' vero che il protagonista di questo titolo avrà un capello a dir poco candido, ma dobbiamo deludere le vostre aspettative, dal momento che non sarà il giovane arrogante e stiloso protagonista della serie Devil May Cry, bensì un più “tranquillo” vecchietto; nei suoi panni, si avrà modo di sfoderare più e più volte la spada per affrontare combattimenti all'arma bianca con i nemici più disparati: il virus che ha contagiato il mondo ha infatti dato vita a misteriose e pericolose creature che “abiteranno” armature munite di scudo e spada, che non avranno alcun timore di affrontare Nier, dando vita a battaglie violente ed in cui non mancherà il sangue, grande assente in un altro titolo dalle simili caratteristiche come Ninja Gaiden Sigma 2; nel proprio titolo gli sviluppatori Cavia non hanno voluto lesinare sul liquido ematico, versato in grande quantità, il quale impregnerà gli oggetti dello scenario e che, molto probabilmente, farà impennare l'età minima consigliata dal Pegi (che infatti è 18+). Altra caratteristica “unica” di questo titolo sarà la possibilità di avere con se un party di alleati ai quali impartire ordini che eseguiranno in automatico, come attaccare un nemico nelle vicinanze oppure difendere la posizione, donando quindi al gioco una componente ruolistica non determinante, ma che almeno garantirà un minimo di varietà all'azione, sebbene questa feature sia stata già inserita in un altro gioco, dallo scarso successo di critica e vendite, come Rise of the Argonauts. Certo, non si avrà solo la possibilità di menar fendenti con la spada, ma con il districarsi della trama si vedrà il protagonista sbloccare magie e sortilegi che potrà lanciare contro un gruppo troppo folto di nemici e togliersi così dagli impicci. Come ogni buon gioco di ruolo che si rispetti, sebbene questo titolo non faccia parte di quella categoria, il personaggio vedrà le proprie abilità crescere progressivamente al salire del proprio livello d'esperienza, un espediente già utilizzato in tutti gli adventure (God of War ed il recente Dante's Inferno ne sono una prova lampante).

Oro o Patacca?

Certo giudicare un titolo solo da alcuni screenshot oppure da un trailer rilasciato dagli sviluppatori è impresa assai ardua e rischiosa, dal momento che non si può scommettere su quali siano le parti in-game e quali siano quelle precalcolate: Nier mostra, in entrambi i casi, una veste grafica non all'altezza delle potenzialità messegli a disposizione dalle console in alta definizione, evidenziandosi a tratti scarno e mettendo in mostra personaggi abbastanza spigolosi, se paragonati ad altri titoli in arrivo in questo stesso periodo sugli scaffali dei negozi. C'è ancora un po' di tempo per migliorare quanto fatto fin'ora, ma a meno che non venga annunciato un posticipo alla data d'uscita del titolo, fissata per la seconda metà di Aprile, la vediamo molto male per Square Enix, che non solo vedrà due suoi prodotti, seppur di generi diversi, darsi battaglia, ma anche il suo titolo più action difendersi dagli impietosi fendenti di un Kratos che si prospetta essere più in forma e pompato che mai.
Bayonetta ( PS3 )Questa procace signorina è davvero un titolo con i fiocchi, da tenere in seria considerazione per ingannare l'attesa.
Dante's Inferno ( X360 )Il vecchio Dante è risultato essere davvero capace di catturare l'attenzione e donare divertimento.
SCHEDAGIOCO
Cover Nier

Nier

Scheda completa...
Nier2010-02-17 15:29:07http://www.vgnetwork.it/anteprime/nier/Nier: se uno spartano non basta, proviamo a chiamare un vecchietto.1020525VGNetwork.it