One Piece: Pirate Warriors 2

Ciurma... All'arrembaggio!
Scritto da il 14 febbraio 2013
One Piece: Pirate Warriors 2 Anteprima

La casa madre Namco Bandai ci sta dando dentro, e lo sta facendo al suono dei pugni di Rubber e della sua ciurma tanto sgangherata quanto micidiale di “cappello di paglia”! In uscita in giappone il 20 marzo, One Piece: Pirate Warriors 2 viene presentato come il sequel di One Piece: Pirate Warriors, ma, per intenderci, tanto sequel proprio non è: i produttori, infatti, con l’uscita di questo gioco si ripromettono di farsi perdonare l’incredibile errore (voluto?ndr) di tralasciare, nel capostipite, alcune delle piu importanti saghe del manga giapponese. L’inimitabile e, diciamolo, interminabile storia scritta da Eichiro Oda già nel 1997 e tutt’ora in corso vede Rufy (o Rubber, se volete) navigare lungo la rotta del grande blu, una strada irta di pericoli che solo con le straordinarie qualità acquisite grazie ai frutti del mare potrà riuscire a percorre per giungere infine allo One Piece, il cui possessore diverrà il Re dei Pirati.


Mulinelli di pugni!

La scelta del sistema Dynasty Warriors per questo game appare la più appropriata ed indovinata nel percorrere infatti quella che è la rotta del Grande Blu (il gioco arriverà appena oltre la metà): Rubber e la sua ciurma si ritroveranno ad affrontare frotte di nemici da ogni dove, assemblati in veri e propri eserciti; inutile quindi rimarcare l’esigenza di avere un motore grafico che riuscisse a gestire ed animare centinaia e centinaia di personaggi 3d contemporaneamente e senza grandi conflitti. Questo sistema, se da un lato ci lascia tutta la gioia del gusto di provare tutti i nostri beniamini con le loro relative devastanti mosse nel bel mezzo di grandi battaglie, dall’altro potrebbe lasciare un grande vuoto, dovuto alla pochezza dei dettagli relativi agli scenari che, pur essendo in qualche modo molto vasti, peccano in definizione ed in termini di pixel e di varietà, nonostante l’imprescindibile cura per la definizione dei boss a cui non mancherà( come non mancherà a nessuno) il doppiaggio originale della versione nipponica. Il comparto audio potremmo definirlo dunque di egregia fattura, con la scelta infatti di adottare il doppiaggio originale che concederà ai giocatori di non perdere nemmeno un pezzettino del fascino del più classico dei Gomu Gomu Nooo di Rubber! Saranno presenti anche le colonne sonore del manga, fattore che di sicuro innalzerà enormemente la qualità del titolo stesso agli occhi degli aficionados della serie anime. Per questo sequel Omega Force sceglie di cambiare gli input per le combo dei personaggi, che già nel primo erano infinite, in modo da impedire a chiunque di avere vita facile nella storyline: potremo scegliere a turno tutti i membri della ciurma da Rufy a Zoro, passando per Sanji, Brook, Franky, Chopper e Usop, senza dimenticare poi le formose e molto ben definite Nami e Nico Robin(non mancheranno riprese ad hoc sulle protagoniste, ndr) e alcuni dei boss che potremmo definire cattivi, come Il capitano Smoker ed Eneru, e meno cattivi, come Perona e Trafalgar Law. I personaggi possono ora utilizzare l'Haki/Ambizione per eliminare i nemici dalla mappa e per modificare il set d'attacco di un personaggio a seconda delle sue caratteristiche. Alcuni effetti dell'Haki comprendono l'aumentare la potenza d'attacco di un personaggio, la possibilità di contrattaccare immediatamente e di eseguire dei KO istantanei.


Battaglie per tutti i gusti

Per quanto riguarda invece le modalità di gioco avremo nel menu principale saranno svariate, e tra queste troviamo ovviamente la storia principale ,costituita dalle parti saltate nel primo capitolo - come Skypea e Trhillerbark – e verranno poi riprese alcune già presenti in OPPW, come Orange town, Alabasta, l’arcipelago SabaodyImpel Down, Marine Ford; ma quello che realmente catturerà l’attenzione di chi ha già giocato alla prima versione e ne segue gli sviluppi col manga sarà la presenza delle nuove saghe dell’isola degli uomini pesce e della nuovissima e ancora in corso di Punk Hazard, che spingerà chiaramente gli utenti a perdonare le defaillance, volute o meno, del primo capitolo. Una nuova modalità chiamata Diario Pirata permetterà di vivere battaglie non presenti nella storia originale: i giocatori potranno confrontarsi come una delle tre fazioni (Ciurma di Cappello di Paglia, Pirati, Marines) al suo interno, per scontri quanto mai entusiasmanti. Di certo poi gli sviluppatori non mancheranno di includere anche in questo sequel un multiplayer online sulla falsariga di quanto visto già nel capostipite della serie.

In Europa, come al solito fanalino di coda per le produzioni orientali, dovremo attendere l’estate - giugno stando alle prime indiscrezioni - ma più probabilmente sarà settembre il mese che vedrà il titolo giungere finalmente sugli scaffali, come già accaduto per il suo predecessore. Ai fan della serie ciò che mancherà sicuramente di più sarà la vasta gamma di scenari e ambientazioni presenti nel manga, che difficilmente verranno ricreati alla perfezione col sistema Dynasty Warriors, ma si confida che le stupende e interminabili combo, condite dalle abilità dei frutti del mare facciano davvero godere il videogiocatore medio, come già accaduto nel recente passato, di tutti i personaggi di cui si potrà prendere il controllo, elevando dunque esponenzialmente la longevità stessa del prodotto! All’arrembaggio degli scaffali!

I fan del manga e/o dell’anime non potranno non attenderlo con trepidanza.
ASPETTATIVA5/5
One Piece: Pirate WarriorsIl primo capitolo, una vera gioia per gli aficionados dell'anime e/o del manga
Dynasty Warriors: Gundam 3 ( PS3 )E per chi amasse i robottoni? Ovviamente la serie Dynasty Warriors, a cui One Piece: Pirate Warriors 2 si rifà più o meno spudoratamente, non trascura proprio nessuno.
SCHEDAGIOCO
Cover One Piece: Pirate Warriors 2

One Piece: Pirate Warriors 2

Scheda completa...
One Piece: Pirate Warriors 22013-02-14 15:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/one-piece-pirate-warriors-2/Ciurma... All'arrembaggio!1020525VGNetwork.it