Plants vs Zombies Garden Warfare

Quando gli zombie attaccano, le piante sono l’unica soluzione
Scritto da il 10 gennaio 2014
Plants vs Zombies Garden Warfare Anteprima

PopCap Games ed Electornic Arts provano a reinventare un titolo che ha saputo intrattenere milioni di utenti in tutto il mondo, trasformando Plants vs. Zombies in un TPS. Garden Warfare riprende diverse meccaniche di gioco dal genere di appartenenza, quali la suddivisione in classi e un gioco di squadra piuttosto marcato, aggiungendo elementi tower defense tipici del brand.

Mostrato all’E3, è stato una bella sorpresa per tutti, poiché nessuno poteva aspettarsi una versione simile di un titolo oramai divenuto un'istituzione in tutt'altro ambito. Per gli appassionati della serie è stato un pugno sullo stomaco, mentre per i meno affezionati o per chi non giudica un titolo dal suo storico, Plants vs. Zombies Garden Warfare ha attirato non poco l’attenzione. Visivamente allettante e interessante sotto il profilo di gioco, potrebbe diventare un must have della nuova (e vecchia) generazione?


Frostbite 3 a tutto spiano!

Il motore grafico utilizzato da PopCap Games per il suo nuovo gioco è il Frostbite Engine 3, lo stesso di Battlefield 4, che dona a Garden Warfare tutto un altro impatto rispetto agli altri titoli del brand. Dai video mostrati è possibile vedere come, soprattutto sulla next-gen, vi sia un buon salto di qualità; nulla per cui gridare al miracolo, sia chiaro, perché la resa visiva è molto semplice e cartoonosa, adatta per un titolo di questo tenore. Ciò che riesce a rendere Garden Warfare un vero splendore sono i colori, sgargianti per quanto riguarda le piante e più smorti per gli zombie, ma sempre vividi; le location non sono da meno, con una palette cromatica notevole, adatta a riprodurre la parodia perfetta di un mondo (o, meglio, un giardino!) in guerra.


Meglio accompagnati...

Il gioco si basa tutto sull’esperienza multiplayer. Non vi è nessuna campagna in singolo e sarà impossibile cimentarsi in qualche missione in solitaria, per potersi allenare e conoscere al meglio le varie classi. Si potrà, però, fare qualche partita a schermo condiviso con gli amici. Detto questo, al lancio saranno disponibili solo alcune modalità, tra cui il classico Team Deathmatch in cui vince la prima squadra che raggiunge le 50 uccisioni, l’Orda, in cui sarà possibile fronteggiare assieme agli amici ondate di nemici, ed infine Gardens & Graveyards, che ricorda fortemente la modalità Rush di Battlefield. In quest’ultima, la squadra degli zombie avrà il compito di conquistare una zona mentre il team delle piante dovrà impedire che ciò accada. Dopo essere entrati in possesso del perimetro, verrà sbloccata una zona successiva della mappa, in cui vi sarà un altro terreno da conquistare, fino ad arrivare alla fine del tragitto, o fino alla sconfitta dei Mangia Cervelli. Garden Warfare avrà all’interno 10 mappe, che aumenteranno insieme alle 3 Modalità tramite patch ed aggiornamenti, che saranno rilasciati già poco dopo il lancio, anche gratuitamente.

In sviluppo per Xbox One, Xbox 360, PC, e molto probabilmente anche su console Sony (ma solo posticipatamente rispetto alla data di Release), Garden Warfare uscirà in esclusiva temporanea sulle console Microsoft. Per quanto riguarda Xbox One, vi saranno contenuti esclusivi; potrebbe essere questo, perciò il motivo per cui il prezzo della versione One è di € 10 superiore a quelle PC e 360 (che costeranno € 29,99).


Ma che... classe hai?

Parlando del gameplay, una nota positiva è sicuramente la verticalità dell’azione, palpabile in ogni istante: come visto nei vari video mostrati in questi mesi, la minaccia non sarà solamente attorno a noi, ma anche sopra; questo è possibile grazie ad una realizzazione dei livelli che non si limita ad ampi spazi, bensì comprende palazzi, scalinate e ripiani più o meno scoscesi, che costringono il giocatore ad essere sempre attento. Per quanto riguarda i personaggi, vi sono quattro tipi di combattenti differenti, che cambiano anche a seconda della fazione. Dalla parte delle piante vi sono: il Peashooter, una sorta di soldato semplice-spara-semi; il Sunflower, il girasole che cura gli alleati e sfrutta i propri “punti Sole” per sparare ai nemici; il Chomper, una pianta carnivora che divora e morde gli zombie gli zombie e non dispone di alcuna arma da fuoco ed infine il cactus, letale come un cecchino, preciso e pericoloso con i suoi spini. Dall’altra parte vi sono: il Soldato, semplicissimo zombie con un mitra; l’All-Star, un giocatore di Football americano armato di Gatling; lo Scienziato, capace di curare anch’esso i compagni ed anche di teletrasportarsi davanti alle Piante, così da ucciderle con il suo “Shotgun”; per finire c’è l’Ingegnere, dotato di lanciagranate, drone da combattimento e martello pneumatico per fare scatti micidiali.

Le classi sembrano somigliarsi molto tra loro, ma, pad alla mano, la giocabilità è differente; mentre uno è veloce e fluido nei movimenti, l’altro (della fazione avversa) è più lento e goffo, ma magari è più micidiale. Ogni singolo personaggio è differente in molti aspetti rispetto alla sua controparte. Per esempio, Scienziato e Sunflower curano entrambi, Ingegnere e Cactus possono usare un drone volante (nel caso delle Piante si tratta di una cipolla), Soldato e Peashooter sono entrambi personaggi d’assalto, Chomper e All-Star sono combattenti formidabili, ma tutti questi, durante le sessioni di gioco presentano discordanze l’uno dall’altro in maniera abissale, creando così curiosità nei giocatori, sentendo il bisogno di provare entrambi le parti e tutte le classi. È stato aggiunto anche un piccolo particolare: in Plants vs. Zombies i difensori sono solitamente le piante, così è stato scelto di incrementare la difesa di queste ultime, mentre è stato aumentato l’attacco degli zombie; si ha una sorta di equilibrio, che va ad accentuare il lavoro di squadra, molto simile a titoli come Team Fortress 2.


Potere ai dispositivi!

Garden Warfare presenta anche una compatibilità con l’applicazione Smartglass per Xbox, con cui è possibile gestire la partita da una visuale elevata, come un vero e proprio strategico che si rispetti. In questo modo durante le sessioni online sarà possibile gestire la situazione. Questa genialata è applicata solamente alle console Microsoft, naturalmente, poiché dispongono dell’esclusiva della modalità “Zomb Boss” (attualmente l’unica modalità in cui è possibile utilizzare l’applicazione). In questa modalità particolare le piante devono resistere alle varie ondate di zombie i quali, con lo smartphone o il tablet possono scatenare intere orde di Non Morti in particolari aree della mappa, così da gestire meglio la situazione. Anche Kinect potrà essere integrato all’utilizzo del dispositivo mobile per contrastare la squadra dei Clorofiliani, dando la possibilità al giocatore della squadra degli zombie se attaccare ad oltranza o se sfruttare le proprie abilità strategiche per abbattere gli avversari.

Per quanto FPS e TPS stiano uscendo sempre con maggiore frequenza, Garden Warfare sembra un titolo divertente, alla portata di tutti e pieno di novità, ma anche di situazioni già viste rielaborate con un pizzico di ironia. Le idee sono più che buone e la possibilità di ulteriori aggiornamenti non fa che preparare gli utenti ad un divertimento assicurato. Con il Frostbite 3 sulle spalle e l'estro di PopCap Games, si può pensare ad un gioco che divertirà sia i grandi che i piccini.

Un iniziale smarrimento è stato poi seguito da un totale rapimento verso questo nuovo progetto. Le idee ci sono e il gameplay pure (sembra): manca solo la prova sul campo.
ASPETTATIVA4/5
Plants vs. Zombies ( PS Vita )Per comprendere appieno il vero potenziale della nuova versione, bisogna giocare al predecessore.
Team Fortress 2Dinamiche multiplayer molto simili. Un free-to-play da provare assolutamente.
SCHEDAGIOCO
Cover Plants vs. Zombies: Garden Warfare

Plants vs. Zombies: Garden Warfare

Scheda completa...
Plants vs Zombies Garden Warfare2014-01-10 15:00:13http://www.vgnetwork.it/anteprime/plants-vs-zombies-garden-warfare/Quando gli zombie attaccano, le piante sono l’unica soluzione1020525VGNetwork.it