Resident Evil 6 [First Look]

Capcom annuncia RE6 col botto! Pronti ad una nuova infezione?
Scritto da il 20 gennaio 2012
Resident Evil 6 [First Look] Anteprima

Capcom lo aveva annunciato e l’aveva promesso ma in pochi ci credevano veramente: “Resident Evil 6 sarà un nuovo punto di inizio per la serie e stravolgerà di nuovo la formula di gioco come venne fatto con il quarto episodio!”. In effetti, dopo un parzialmente deludente quinto capitolo che tanto aveva promesso ma poco, di fatto, aveva mantenuto, in pochi ormai riponevano fiducia nel fantomatico sesto capitolo della serie. Niente news, niente rumor, niente speculazioni: insomma, un pubblico videoludico con l’interesse quasi pari allo zero visto che la serie, dopo l’abbandono del suo creatore Mikami, sembrava ormai destinata ad affondare nell’oblio. Ed invece, quasi come un fultime a ciel sereno, nel cuore della notte, almeno qui in Italia, appare prima un misterioso cartello pubblicitario raffigurante un ipotetico logo di Resident Evil 6 seguito da una data di rilascio, 20/11/2012, e poi un succulentissimo trailer di ben oltre tre minuti che concretizza definitivamente il sesto episodio della saga horror più famosa del panorama videoludico. Tenetevi forte perché le novità, a quanto pare, saranno tante!

IFrame


Zombie? Plagas? Ma che casino è questo?!?!

Il trailer si apre con una scena familiare ma al contempo inquietante: il Presidente degli Stati Uniti sta parlando con Leon Kennedy, protagonista di Resident Evil 2 e 4, inerentemente ai vari disastri biologici accaduti in passato; la scena assume però toni molto più cupi ed ora uno zombie si sta avvicinando pericolosamente al nostro eroe; quello zombie è il Presidente! La scena passa subito ad una stanza di controllo dove Leon e la sua presunta nuova partner stanno facendo i conti con una nuova ma al contempo vecchia minaccia: la popolazione di una cittadina è stata infettata da quello che sembra essere il T-Virus, proprio come accadde a suo tempo a Racoon City.

Dopo questa prima parte, arriva il momento del secondo protagonista di Resident Evil 6: Chris Redfield. L’uomo sta sorvolando una metropoli di notte su di un elicottero, è stato chiamato a sua volta a causa di un’incombente minaccia biologica e sembra essere profondamente carico d’odio e rancore. Poco dopo si intravedono alcuni nemici, sembrano le plagas già viste in Resident Evil 4 e 5.La scena cambia una terza volta: siamo in Europa, in una cittadina medievale, viene ripreso un ragazzo con i capelli rasati, sembra essere un mercenario che sta fuggendo da un gigante, probabilmente un’arma biologica. Una ragazza gli sta appresso, lo aiuta e lo difende poichè sembra ci sia qualcosa nel suo sangue di estremamente prezioso.

Tanta carne al fuoco da Capcom, una trama che sulla carta potrebbe rivelarsi davvero molto interessante soprattutto visti i due protagonisti di spessore, Leon e Chris, anche se i dubbi su come questa verrà collegata al resto della timeline dopo l’apparente conclusione avvenuta con il quinto episodio restano ben saldi nelle teste di tutti i fan. Di una cosa però possiamo essere sicuri: la regia sembra essere realizzata in maniera davvero magistrale!


Sbagliando s’impara!

Uno dei più grandi difetti riscontrati nel quinto episodio era sicuramente un gameplay sì piacevole, adrenalinico e votato all’estrema azione ma che ancorava le sue basi in un impianto, quello di Resident Evil 4, non esattamente aggiornato. Nel dettaglio l’intelligenza artificiale dei nemici lasciava abbastanza a desiderare, le dinamiche cooperative erano un po’ forzate e soprattutto, visto anche il gran numero di nemici a schermo, la mancanza dello sparo in movimento rappresentava un difetto non indifferente. Con questo sesto episodio Capcom ha la possibilità di redimersi: una nuova IA è il minimo che ci si possa aspettare, vista anche la grandissima varietà di nemici che, pare, dovremo fronteggiare; di una modalità cooperativa non se ne sa nulla e speriamo onestamente che Capcom si sia questa volta concentrata sul creare una buona modalità single player degna della serie. Buone nuove dal fronte del gameplay nudo e crudo: lo sparo in corsa ci sarà e pare siano state aggiunte anche nuove possibilità come la scivolata e le coperture; contaminazioni da più generi ma che se ben implementate non possono fare altro che incrementare la qualità globale! Nessuna informazione invece sul sistema di inventario, ne su come verranno gestite le munizioni: Capcom dovrà valutare molto bene anche questo aspetto se vorrà competere con EA ed il suo Dead Space, il quale ci ha insegnato che un survival horror non ha bisogno di munizioni contate e telecamere astruse per essere davvero survival.

Vedendo queste due sessioni, rispettivamente contro Zombie e Plagas, si è però giunti ad una prima considerazione: l’azione adrenalinica pare proprio non lasciare un attimo di respiro al giocatore e forse è esattamente questo che Capcom vuole instillare nei giocatori, e cioè la costante sensazione d’essere in tensione e braccati continuamente. Un mistero proveniente dal trailer è poi emerso nagli ultimi istanti mostrati, dove compare appunto il mercenario di cui abbiamo parlato poco sopra: sembra proprio che il giocatore vestirà anche i suoi panni e che questo, oltre a correre un sacco e a saltare ed aggrapparsi, utilizzi esclusivamente mosse corpo a corpo per fronteggiare i nemici. Sarà vero? E se si, sarà una buona idea inserire anche questo tipo di sessioni in un gioco dalla forte componente TPS?


La morte si fa bella!

Capcom, con il suo motore grafico proprietario, si può considerare una delle poche aziende giapponesi che è stata in grado di mantenere tecnicamente il passo con i tempi rispetto alle concorrenti occidentali. Dal video rilasciato anche Resident Evil 6 pare non far eccezione, mostrando modelli poligonali, texture, animazioni, illuminazione ed effetti visivi davvero validi. Nel dettaglio le sessioni con Leon hanno richiamato alla mente quel bellissimo Resident Evil 2 in cui si era chiamati a fronteggiare l’avanzata di non morti in una tipica cittadina americana, questa volta però totalmente in tre dimensioni, con un sistema di illuminazione spaccamascella e con tanti ma tanti nemici a schermo. Anche le sessioni con protagonista Chris sembrano essere molto interessanti: una metropoli iper tecnologica (siamo forse in Cina? NdR), luci al neon, ambienti molto grandi e pure questa volta un elevato numero di nemici da fronteggiare. Speriamo quindi la qualità venga mantenuta durante tutto il gioco, che il frame rate sia stabile vista l’azione concitata, e che la pulizia dell’immagine sia degna dell’alta definizione.

Dal punto di vista tecnico abbiamo insomma la quasi certezza che Capcom abbia fatto un buon lavoro, ma stilisticamente parlando invece? Dal punto di vista prettamente artistico c’è da dire che, sembra, Resident Evil si sia ripreso finalmente quel che era suo di diritto: protagonisti carismatici, ambientazioni lugubri, nemici terrificanti e tanta desolazione. Speriamo che il team sia quindi stato in grado di ricreare le atmosfere tipiche della serie e tanto care ai fan nonostante il gameplay adrenalinico e votato all’azione.


Una rivoluzione ai livelli di Resident Evil 4? 

Resident Evil 6 è apparso nella rete in una maniera totalmente imprevista: nessuno si sarebbe aspettato che a metà gennaio potesse essere rivelato il titolo, ne tanto meno che lo stadio dei lavori fosse così avanzato da garantirne una uscita per fine 2012. A livello narrativo sembra esserci moltissima carne al fuoco, speriamo solo il plot non risulti essere troppo forzato e poco coeso con il resto della timeline della serie. Tecnicamente ed artisticamente gli sviluppatori di Capcom sembrano aver svolto un buon lavoro e se la qualità generale si attesterà sugli stessi livelli del trailer possiamo esserne davvero felici. La più grande incognita rimane a questo punto il gameplay: sarà riuscita l’azienda nipponica a svecchiare la serie e a renderla competitiva con il rivale Dead Space? Solo il tempo ce lo dirà, anche se, a pensarci bene, il 20 Novembre 2012 non è poi così lontano...

Dead Space 2 (PS3)In questa generazione, è il punto di riferimento.
Resident Evil 5 ( X360 )Non è il migliore dei capitoli ma è comunque un buon gioco!
SCHEDAGIOCO
Cover Resident Evil 6

Resident Evil 6

Scheda completa...
Resident Evil 6 [First Look]2012-01-20 09:51:29http://www.vgnetwork.it/anteprime/resident-evil-6-first-look/Capcom annuncia RE6 col botto! Pronti ad una nuova infezione?1020525VGNetwork.it