RIDE

Un inno al motociclismo
Scritto da Mailil 19 febbraio 2015
RIDE Anteprima

L'Italia, si sa, è la terra dei motori, dalla Ferrari alla Lamborghini, passando sulle due ruote alla Ducati, l'MV Agusta, l'Aprilia, la Moto Guzzi e via dicendo, sono tanti i nomi che suscitano più di un sussulto agli appassionati dei bolidi rombanti. Devono saperlo bene alla milanese Milestone, visto che quest'anno addirittura si sono lanciati in uno dei progetti più ambiziosi che abbiano mai curato, ovvero la prima nuova IP da circa 10 anni a questa parte, candidata dagli stessi sviluppatori a diventare il vero e proprio "Gran Turismo delle moto". Parole grosse quelle con cui la rinomata casa milanese si affaccia a questo 2015 con una sfida mica da poco, ma vediamo bene cosa hanno preparato i ragazzi di Milestone per noi.


Gran Turismo o Tourist Trophy?

Chissà, forse non sono in molti a ricordarlo ma in effetti esiste già un vero e proprio "Gran Turismo" delle moto, realizzato proprio dalla Polyphony Digital (responsabile della serie GT) nell'ormai lontano 2006 su Playstation 2 e chiamato per l'occasione appunto "Tourist Trophy". Il gioco non ebbe un grosso successo ed essendo lontano ormai nel tempo e nelle meccaniche dall'attuale panorama videoludico non è certamente in concorrenza con il RIDE di Milestone, ma era una doverosa precisazione. con RIDE gli sviluppatori puntano davvero in alto, promettendo oltre cento moto utilizzabili in gioco, tutte riprodotte nei minimi particolari per tenere alta l'asticella del realismo. Nel corso dei mesi sono stati pubblicati diversi piccoli teaser trailer di presentazione per alcuni modelli come la Ducati Panigale 1199 R, la KTM RC8, la Suzuki GSX-R 1000 e diverse altre. Il team di sviluppo garantisce che la fisica delle moto sarà molto più evoluta rispetto ad esempio a quella vista in MotoGP 14, anche grazie al fatto di non essere vincolati ad alcuna licenza che potesse imporre dei limiti concettuali all'utilizzo della fisica. Ogni aspetto del comportamento delle due ruote che cavalcheremo è stato preso in considerazione per offrire un'esperienza mai provata in un videogioco, l'obbiettivo primario resta quello di esprimere la più totale passione per la moto e tutto ciò che la circonda, l'accento è puntato sull'essere motociclista a tutto tondo, e qui interverranno le personalizzazioni di mezzo e pilota, e soprattutto i luoghi iconici nei quali andremo a scatenare i cavalli delle nostre motociclette. Saranno infatti presenti diversi circuiti reali appartenenti alla storia recente e non del motociclismo sportivo (tra i quali annoveriamo lo splendido circuito di Imola), diversi percorsi cittadini tra cui uno ambientato proprio a Milano, piste specifiche per le drag-race di cui al momento non si sa molto e poi ci saranno le piste extraurbane, fiore all'occhiello della produzione e sicuramente un must per chi ama viaggiare in moto. Saranno riprodotti infatti alcuni dei percorsi più famosi di varie località del mondo, tra cui il Galles e per l'Italia il famosissimo passo dello Stelvio, e il bello è che non saranno percorsi studiati per omaggiare le località a cui si ispirano, ma saranno davvero i percorsi originali! Infatti sia per quanto riguarda i circuiti da corsa reali (ovviamente) e sia per quanto riguarda quelli cittadini ed extraurbani Milestone li ha riprodotti utilizzando le reali planimetrie e scansioni satellitari e laser delle località reali, facendo l'esempio del circuito milanese sono stati utilizzate le vere carte topografiche della città e diverse foto dei luoghi reali per riprodurre la zona della città che è stata poi adibita a circuito, stessa cosa per le porzioni del passo dello Stelvio eccetera. Un lavoro davvero certosino che manderà letteralmente in brodo di giuggiole gli appassionati (chi vi scrive guida una Ducati nella vita reale e non vede l'ora di saggiare la bontà della riproduzione di moto e percorsi ndR).


E poi che si fa?

Essendo nel mirino del team di sviluppo l'idea di riproporre cosa vuol dire essere un vero motociclista è ovvio che al centro di tutto ci siano le moto vere e proprie, o la moto. perché Milestone ha chiarito fin dall'inizio che, proprio come nella realtà, sarà possibile vivere l'esperienza del gioco anche utilizzando la stessa moto dall'inizio alla fine, anche se ovviamente sarà possibile acquistarne quante se ne vuole. Vi saranno quattro categorie di veicoli: superbike, supersport, naked e storiche. Le prime due chiaramente si riferiscono ai modelli tipicamente più sportivi, differenziati rispettivamente in quelli di alta e in quelli di media cilindrata. Le naked invede come dice il nome sono le tipiche "nude", moto scarenate tendenzialmente sportive ma meno estreme, sono modelli solitamente "cool" e molto in voga per la loro versatilità sulle strade di tutti i giorni, le storiche infine saranno chiaramente omaggi a modelli che hanno contribuito a creare la leggenda di alcuni dei più noti marchi nel mondo. Al momento è confermata la presenza di oltre 130 moto diverse appartenenti in totale a 14 differenti marchi, ma non è detto che se ne aggiungano altre da qui alla data di uscita ufficiale, fissata per il 20 di marzo. Ancora non è chiaro quanti saranno effettivamente presenti nelle quattro categorie elencate in precedenza, ne tantomeno come si svolgerà effettivamente la carriera. Alla Milestone assicurano che non si tratterà di partecipare solo ed esclusivamente a gare canoniche per tutto l'arco del gioco ma non si sono ancora sbottonati nel descrivere quali e quante possibilità di interazione avremo con la modalità principale del gioco. Saranno inoltre presenti parecchi accessori per l'elaborazione e la personalizzazione delle moto, tutti reali e riprodotti su licenza, così come per il pilota, quali tute, caschi, guanti eccetera. Inutile dire che anche questo fa parte dell'anima del motociclista, io stesso ho passato settimane se non mesi a modificare e rifinire l'aspetto della mia moto, è nel DNA di un appassionato come lo sarà in quello del gioco. Immancabile sarà anche il comparto multiplayer che speriamo possa essere anch'esso più vario e stimolante rispetto alle classiche gare a ripetizione che si protraggono stancamente nelle lobby multiplayer dei vari MotoGP e company. Sul versante tecnico le build mostrate finora sono senz'altro convincenti, non che si debba gridare al miracolo in quanto il gioco sarà cross-gen e quindi girerà anche sui vecchi hardware ma di certo le versioni current-gen non mancano di lasciare buone sensazioni. Per quanto riguarda le versioni PS4 e Xbox One (oltre ovviamente a quella PC) si punta ad una risoluzione a 1080p e ad un framerate a 60 fotogrammi al secondo, che sarebbe finalmente cosa buona e giusta oltre che una novità assoluta per quanto riguarda le versioni console dei giochi Milestone, ma ancora non c'è stato alcun annuncio sull'eventuale raggiungimento di tale traguardo quindi non è da dare per scontato purtroppo. Anche l'audio promette molto bene in quanto sono stati fatti parecchi campionamenti dei rombi reali delle moto quindi ci sarà da divertirsi ad ascoltare i rombi delle nostre amate compagne di viaggio a due ruote.


Casco ben allacciato, luci accese anche di giorno e prudenza, sempre!

Con l'ormai leggendario motto del buon Nico Cereghini ci accingiamo a concludere questa anteprima dell'atteso RIDE dell'italianissima Milestone, titolo che sprizza passione per il motociclismo da tutti i pori, prodotto da appassionati per appassionati, ma che pensiamo sarà in grado di conquistare anche chi si avvicina al mondo delle due ruote senza troppa convinzione. Il pedigree della software house è sicuramente rassicurante e le premesse sono ottime per questa nuova e promettente IP, speriamo che l'ottimizzazione ci regali soddisfazioni sul versante tecnico e che l'esperienza finale sarà davvero immersiva come promettono quei mattacchioni milanesi. Concludiamo dunque dicendo che RIDE è atteso sugli scaffali fisici e digitali per il 20 marzo su PC, Playstation 3, Playstation 4, Xbox 360 e Xbox One.

LE PREMESSE CI SONO TUTTE, MILESTONE CON LE MOTO CI SA FARE, MA STAVOLTA L'OBBIETTIVO È DAVVERO AMBIZIOSO E IL RISCHIO DI INCIAMPARE È ALTO, DEVONO CURARE OGNI ASPETTO NEI MINIMI DETTAGLI
ASPETTATIVA4/5
MotoGP 14 ( PS4 )Ultimo episodio di Milestone su licenza del massimo campionato motociclistico mondiale, un buon passo avanti rispetto ai titoli precedenti.
MXGP ( PS4 )Sempre Milestone, sempre una licenza importante ma stavolta per il Motocross. Primo passo in questo mondo non certo privo di difetti ma comunque apprezzabile.
SCHEDAGIOCO
Cover Ride

Ride

  • data d'uscita: 10 aprile 2015
  • produttore: Milestone
  • sviluppatore: Milestone
  • Distributore: Koch Media
  • Genere: Corse
  • Multiplayer: 1-12 giocatori Online e Locale
  • Pegi: 3+
  • Sito di Ride
Scheda completa...
RIDE2015-02-19 09:00:00http://www.vgnetwork.it/anteprime/ride-48606/Un inno al motociclismo1020525VGNetwork.it