Serious Sam 3: BFE

Dopo Duke Nukem ecco arrivare un altro, mitico, sterminatore di alieni!
Scritto da Antonio "Aurenar" Pattiil 06 settembre 2011
Serious Sam 3: BFE Anteprima

Ci sono personaggi talmente bizzarri che entrano nel corso della storia dalla porta principale ed è impossibile liberarsene. Gente come Super Mario, Lara Croft o Duke Nukem – giusto per citarne tre “antichi” - prescindono il tempo e lo spazio del videogioco e ci accompagnano praticamente a vita. Il Serious Sam non è un'icona del nostro passatempo preferito, ma condivide con il più celebre Duke Nukem una certa passione per le armi da fuoco e gli alieni da mandare in frantumi. E così, dopo ben dieci anni, gli sviluppatori di Croteam, dopo aver convertito in alta definizione i primi due episodi, si preparano ad invadere i computer e le console di mezzo mondo con il loro Serious Sam 3: BFE, sparatutto in prima persona pensato prima per computer e in futuro portato su console di ultima generazione.


Niente engine grafico di terze parti e...nient'altro ancora!

In totale controtendenza con tutti i clichés dell'industria videoludica, il Croteam a lavoro su Serious Sam 3 ha snobbato l'abusatissimo Unreal Engine, il virtuoso CryEngine e tutto già che gli altri hanno da offrire per dedicarsi al Serious Engine 3: una scelta, forse, più dispendiosa ma certamente più in linea con le esigenze degli sviluppatori. E così, dalle prime immagini e dai primi video apparsi e rimbalzati sulla grande Rete, possiamo notare che tecnicamente il nostro amico Sam si difende bene ma non ambisce neanche lontanamente alla palma di “miglior grafica del 2011”. Poco male, a noi (e al Croteam) interessa sfornare un capolavoro “vecchia scuola” come neanche Duke Nukem Forever è riuscito a fare e le premesse sono estremamente interessanti sotto questo aspetto. Stiamo pronti, dunque, a chiudere più di un occhio di fronte a incertezze di texture e sistema di illuminazione, non ci saranno coperture degne di Killzone 3 o Black Ops e l'intelligenza artificiale, di fatto, sarà nulla. Il bello è che è tutto in linea secondo ciò che eravamo abituati a giocare quindici anni fa e che molti, moltissimi, chiedono a gran voce pur di non giocare la solita solfa odierna.


L'invasione è appena cominciata, il divertimento sembra non finirà mai

Serious Sam 3: BFE narrerà le gesta del mitico Sam che sono accadute qualche tempo prima di ciò che abbiamo giocato nel primissimo episodio, quello datato 2001. Quando, per intenderci, l'invasione aliena del nostro pianeta era appena cominciata. Niente di sofisticato o cinematografico, comunque, perché la storia è solo il pretesto per metterci nei panni di Sam e di scatenare una tempesta di piombo, fuoco ed esplosioni su tutto quello che apparirà sullo schermo: semplice e divertentissimo. I veterani di mille battaglie ricorderanno di certo i mitici kamikaze senza testa che si lanciavano a velocità folli verso il giocatore con due granate in mano. Ebbene questi, e molti altri indimenticabili nemici ci attendono, accompagnati da decine di altri mostri inediti, oltre agli immancabili boss di fine livello.

Quel che più incuriosisce è la ventilata campagna cooperativa online che permetterà a ben sedici giocatori di unire le forze e ricacciare gli alieni da dove sono arrivati. E' quasi inutile figurarsi quanta mattanza, quante risate e quanto divertimento una situazione simile potrebbe scatenare. Stiano tranquilli i feticisti della competizione online, perché è stata annunciata l'immancabile modalità Deathmatch con tutte le classiche declinazioni a cui siamo abituati da decenni.


Il verdetto è vicino, la curiosità è tanta

Serious Sam 3: BFE dovrebbe raggiungere gli scaffali dei negozi e le piattaforme di digital delivery nel mese di ottobre. C'è ancora qualche settimana di tempo, dunque, per ottimizzare un po' meglio il motore grafico e rendere l'esperienza ludica ancora più divertente. Ricordiamo infine che Serious Sam, come il suo collega Duke Nukem, è un ragazzone tutto muscoli e tanta auto-stima, che accompagna il giocatore in situazioni assurde, paradossali, condite da ironia e umorismo mai banali. Ultima nota di colore va dedicata alle mappe di gioco, semplicemente enormi e ricche di dettagli, e all'interazione con l'ambiente che promette di essere molto alta, al punto che intere costruzioni possono essere rase al suolo per togliere ai nemici qualsiasi copertura. D'altronde, come recita uno spot del gioco “No cover, all Men!”.

Duke Nukem Forever (X360)Semplicemente il modo migliore per capire di che pasta potrebbe essere fatto Serious Sam 3. Non è un gioco perfetto, ma è l'ultimo è più chiaro esempio di gioco alla vecchia maniera.
Halo Combat Evolved Anniversary ( X360 )Il primo Halo, oltre a condividere con Serious Sam il gusto retro, propone anch'esso un eroe solitario e un'invasione di alieni da respingere, con la differenza che qui la faccenda è molto seria.
SCHEDAGIOCO
Cover Serious Sam 3: BFE

Serious Sam 3: BFE

Scheda completa...
Serious Sam 3: BFE2011-09-06 09:29:01http://www.vgnetwork.it/anteprime/serious-sam-3-bfe/Dopo Duke Nukem ecco arrivare un altro, mitico, sterminatore di alieni!1020525VGNetwork.it