Titanfall 2 - Hands On

Standby for Titanfall: parte 2
Scritto da Mail@ mattscannail 13 giugno 2016
Titanfall 2 - Hands On Anteprima

Qualcosa è mancato a Titanfall, un paio di anni fa ormai, per potersi imporre nel mercato – tanto combattuto – degli FPS competitivi. E dire che la produzione Respawn aveva tantissimo da offrire, tutte le caratteristiche giuste per sfondare, e il pedigree di una buona parte del team che ha dato alla luce Call of Duty come lo conosciamo oggi. Nel 2016, Electronic Arts torna all’attacco, proponendo Titanfall 2, la nuova incarnazione multipiattaforma (dopo un esordio solo su macchine Microsoft) dello sparatutto che unisce Piloti e Titani, uomini e giganteschi robot in una guerra futuristica senza confine.

In occasione del pragmaticissimo evento EA Play tenutosi in contemporanea nella Los Angeles dell’E3 e nella Londra del 90° compleanno della Regina Elisabetta (tra l’altro l’ho pure vista e filmata da vicino), la casa statunitense ha presentato le novità che ci terranno attaccati ai joypad da qui sino alla fine dell’anno, tra una birra e un mac’n’cheese. Inutile dire che, pronti via, tra le postazioni disponibili mi sono fiondato sul seguito di quello che considero il miglior sparatutto in prima persona multigiocatore che abbia mai provato dai tempi di Halo 3, quel concentrato di velocità, movimento, acrobazie e figosità che risponde al nome di Titanfall 2.


Squadra che vince…

La demo disponibile alla stampa e agli utenti di EA Play, vi avverto subito, era parecchio limitata in termini di scelta e variazioni della formula di gioco: una mappa, una modalità, due Titan (inediti) e una manciata di variazioni nei loadout. Ne è passata di acqua videoludica sotto i ponti da quel post lancio di Xbox One, tuttavia, dopo tre minuti di riadattamento (e stranezza nel dover usare un controller PS4) la magia è tornata, indelebilmente impressa nella mia mente, anche dopo mesi di blasterate su Battlefront, di caccia su Evolve o di Ultimate su Overwatch. C’è qualcosa in Titanfall di veramente speciale, nel suo loop di gameplay volante e adrenalinico che solo dopo una approfondita prova joypad alla mano potrà dispiegarsi davanti a voi in tutta la sua magnificenza e, devo dirlo, qualità. E questo sentimento è immutato in Titanfall 2, gioco che, a una prima apparenza, mantiene molti punti di contatto con il suo illustre predecessore. Intanto, il comparto visivo: migliorato, davvero – anche pensando che il team sta ancora usando una versione, seppur pesantemente modificata, del vetusto motore grafico Source – ma dotato dello stesso stile e color palette dell’originale. Fluidità sempre ai massimi e definizione sicuramente migliorata: non c’era molto altro da chiedere, sinceramente.

Anche la giocabilità resta più o meno immutata: TTK ibrido tra quello di Battlefield e Call of Duty, movimento esasperato e necessario per sopravvivere, con un’introduzione tra tutte, tra le poche “abilità” che mi sono state messe a disposizione: il rampino. C’è da dire che moltissimi videogame infilano una versione del rampino prima o poi nella loro storia, per mescolare le carte in tavola e Titanfall non fa eccezione. La sua utilità in battaglia è duplice: sia come mezzo di spostamento, in grado, con un minimo di maestria richiesta, di sferrare un pilota in alto nei cieli in stile Just Cause 2, sia come arma impropria, particolarmente utile per lanciarsi in un “rodeo” contro un Titan nemico. Poi a un certo punto, ho preso a calci un tizio dopo avergli attaccato un rampino addosso: sono stati bei momenti.


… Si integra

Titanfall 2, gameplay dei Titani incluso, non rivoluziona certo le meccaniche del primo, bensì pare pensare direttamente a risolvere l’annoso suo problema, il quale lo ha condannato a una carriera molto stile Icaro, nella quale si è molto avvicinato al sole, prima di essere bruciato da esso. Sto parlando ovviamente della varietà e della quantità di contenuti su disco, elemento cardine in un titolo multiplayer che desidera mantenere intatta e attiva la sua community. Come prima cosa, Respawn ha preparato ben 6 nuove tipologie di Titan giocabili, ognuno dotato di proprie caratteristiche uniche e abilità. Difficile rendervi conto ora delle differenze con il passato, vista l’impossibilità di metterli tutti uno contro l’altro o anche solo di compararli da vicino (come detto, in questa versione di prova se ne potevano testare solo due, ndr). Anche i piloti avranno tanti nuovi accessori e armi, mentre ancora da dimostrare è la variabilità nelle missioni, sebbene già quella della demo, una sorta di caccia alla taglia, faccia ben sperare.

Dulcis in fundo, impossibile non citare la grande novità di questo sequel, ossia la campagna singolo giocatore, della quale non ci è stato mostrato o comunicato nulla di più rispetto al trailer, oltretutto trapelato in rete qualche ora prima dell’evento. Se devo essere sincero, non mi ha colpito particolarmente e anzi, sono anche nel partito di quelli che sostengono che non se ne sentisse il bisogno in realtà, ma si tratta di un’aggiunta comunque di rilievo, in grado di dare spessore al pacchetto. Insomma, Titanfall 2 ha tutto per essere un grande successo, parte forse il timing della sua uscita e il nome che si porta dietro, certo pallido di fronte ai CoD e Battlefield dell’epoca.

A chi darete i vostri soldi di appassionati di sparatutto questo inverno? Beh, io ho già deciso…

Titanfall 2 ha tutto per fare il botto ora. A parte il nome forse?
ASPETTATIVA5/5
Titanfall ( XBOX ONE )Per rinfrescarsi la memoria...
Overwatch ( XBOX ONE )Un altro grandissimo sparatutto, anche se solo online.
SCHEDAGIOCO
Cover Titanfall 2

Titanfall 2

Scheda completa...
Titanfall 2 - Hands On2016-06-13 12:32:15http://www.vgnetwork.it/anteprime/titanfall-2-hands-on-53788/Standby for Titanfall: parte 21020525VGNetwork.it