La mia killer application

Ognuno ha i suoi motivi, per preferire una console

Buonasera a tutti, cari lettori di VGN. Spero che i recenti cambiamenti al sito vi siano piaciuti; personalmente, apprezzo molto la nuova grafica, anche se mi tremano le vene e i polsi quando penso a tutti gli aggiustamenti che dovranno essere fatti in futuro. Chiudendo questo preambolo colgo anche l'occasione per augurarvi un buon inizio di 2013. Che spero sia molto meglio di questo scarno 2012. Ma proprio tanto.

Videoludicamente parlando, l'anno nuovo mi porterà innanzitutto una console nuova. Non mi riferisco a Wii U, appena uscito, nè a Ouya o ad altre macchine future che potrebbero essere lanciate sul mercato nel corso del 2013. La mia "nuova" console sarà un Nintendo 3DS. E io odio il 3DS, perché trovo del tutto priva di interesse la tecnologia 3D, detesto l'assenza del secondo stick analogico, bestemmio per il region lock e mi dà un fastidio immenso il fatto che Nintendo vendesse un macinino (perché è tecnicamente un macinino) alla modica somma di € 260.

E allora perché sto per comprare l'oggetto del mio disprezzo? Perché non mi dirigo verso il gioiellino di Sony, la bellissima PS Vita, che ormai si trova anche a prezzi molto molto molto accessibili? Semplice: ad Aprile esce Fire Emblem: Awakening, il tredicesimo episodio di una delle mie serie preferite. La mia killer application, il gioco che mi fa acquistare la console. Sia chiaro, ci sono molti altri titoli che mi interessano, tra cui Devil Survivor Overclocked, Liberation Maiden e Crimson Shroud, il "progettino" di Matsuno; ma, se non uscisse Awakening, io non comprerei il 3DS, con buona pace dell'intera line-up, pur corposa che sia.

 

Che ci trovi di così spaziale, Guitar? Lasciate stare, non potete capire...

È questo, che alla fine bisogna riconoscere a Nintendo, anche se non la si ama incondizionatamente come invece molti fanno: in un modo o nell'altro, sforna parecchie killer application, come Pokémon Blu/Rosso, che mi fecero comprare un GameBoy Color, Super Smash Bros. Melee, che mi fece comprare il GameCube (e, in un certo senso, pure il Wii), come quella mezza camionata di roba che è uscita per Nintendo DS. Spero che Sony, che ha fatto un ottimo lavoro con PlayStation 3 nonostante una partenza lenta, possa riprendersi anche sul versante handheld, magari ospitando un "certo tipo" di produzioni, come è avvenuto per PSP nel periodo della sua seconda giovinezza. Io intanto preparo un posticino sullo scaffale, in attesa di Awakening: day one o meno, presto o tardi sarà mio. E tanto mi basta.