Guild Wars 2: impressioni sul secondo beta event

Cosa è cambiato

Che settimana piena! Prima l'E3, non faccio in tempo a riprendermi che c'è un beta weekend di Guild Wars 2 di cui purtroppo non sono riuscito ad organizzare uno streaming per la quale temo i visitatori senza accesso alla beta dovranno aspettare che Arena Net alleggerisca il lavoro della CPU. Vediamo un po' le impressioni.

Un piccolo appunto: ho deciso di evitare di scrivere lo speciale perchè sarebbe poco più di una ripetezione di quanto già scrivo qui. Salvo aggiornamenti eclatanti, proseguirò con la scrittura sul blog.

Da dove cominciare? Anzitutto mi sono perso il lancio di questo evento visto che a causa dell'E3 che mi ha assorbito completamente ho dimenticato di mettere in dowload i 5 GB di patch necessari, per cui mi è servita tutta la sera; vabbè, pazienza.Quando sono riuscito ad entrare ho rispolverato subito Alpha E Omega Engi, lasciando stare il necromante da cui mi devo ancora riprendere per l'esperienza deludente. Proseguo un po' per la mia avventura per riprenderci la mano e aiuto un amico nuovo arrivato a fare un po' di livelli con il suo charr.

Poco di nuovo quindi sul fronte Alpha E Omega Engi, spendo giusto due parole sull'esperienza passata nel WvW che ho fatto per la prima volta di gilda, organizzato con Ventirllo.

Guild Wars 2 WvWEternal battleground

Il WvW si divide, per chi già non lo sapesse, in 4 sotto-mappe: la prima si chiama Eternal Battleground ed è quella più imparziale dove l'obiettivo più ambito è il cosiddetto Mega Keep, ossia la fortezza centrale che ha un grande ruolo strategico in quanto i personaggi possono trasportarsi lì istantaneamente attraverso un waypoint evitando di rifare a piedi tutta la mappa per raggiungere il fronte. Le altre tre sono strutturate in modo simile, ma la fortezza centrale è esclusiva del server a cui questa mappa appartiene, dando appunto un certo vantaggio costante sugli altri (che a loro volta avranno la loro mappa vantaggiosa).Sarà perchè i server sono ancora mezzi vuoti (sono davvero tanti per degli eventi beta, evidentemente già pronti per la relase) ma ho trovato un certo squilibrio in quanto due dei tre server della nostra zona (uno dei quali era il nostro) risultavano poco attivi al contrario del terzo che evidentemente ha giocato praticamente da solo tutto il fine settimana. Conseguenza: quando ci siamo recati sul posto a fare un po' di casino ci siamo trovati le mappe tempestate di rosso (il colore di questo server appunto) e tutto molto fortificato. Siamo riusciti giusto a fare poche cose come conquistare qualche punto di rifornimento (protetti solo da qualche guardia), l'assalto a qualsiasi cosa avesse un muro ed un portone risultava impossibile anche con l'ausilio delle armi d'assedio come l'ariete.Essendoci poco movimento inoltre, i giocatori aversari venivano avvisati tramite la mappa degli scontri ed immediatamente vi si recavano a gruppi, fortificando ulteriormente il punto strategico. Da segnlare che comunque non eravamo moltissimi, ma sufficienti e sufficientemente organizzati per riuscire a prendere un punto strategico minore.

Guild Wars 2 situazione WvW

Vedo ner... Rosso!

Questo è un evidente difetto di gioventù. La modalità necessita di essere equilibrata in qualche modo automatico, che non dubito verrà implementato una volta visto il comportamento dei giocatori a server ben gremiti.

Per il resto l'esperienza si è rivelata nel complesso piacevole anche se i gruppi possono ospitare un numero di persone piuttosto basso per quello che l'esperienza del WvW propone, ma grazie alla struttura intera del gioco non si è rivelato un grosso handicap tranne il trovarsi sulla mappa che richiede qualche inevitabile indicazione.

Attendo la maturità per dare un vero giudizio, ma nel complesso non sta deludendo al di la di questo paio di difetti che ho notato ora che certamente non hanno cancellato l'entusiasmo descritto per la prima beta.

Chiuso il capito WvW, l'ingegnere mi aveva un po' stufato così ho deciso di creare un nuovo personaggio. So che alcuni in questi due week end hanno preso in mano tutte le classi, ma in un lasso di tempo così limitato mi chiedo cosa abbiano provato. Io preferisco fare tutto con calma e farmi una bella idea.

Deciso di fare un personaggio femminile dopo il maschio del charr (ma i charr hanno le femmine?) e di provare la razza norn, decido di provarmi una classe classica (passatemi il gioco di parole) come il guerriero. Creo così Alpha E Omega War: i nomi non sono il mio forte, mi spremerò di più alla relase... Forse.

Guild Wars 2 norn

E' nata una nuova norn.

Superato l'entusiasmo e la foga del primo evento beta mi soffermo anche ad analizzare l'editor del personaggio, aspetto che un mese fa dopo anni di attesa non era esattamente quello che attendevo di più.Noto così che nonostante si parla di primi eventi beta le scelte di personalizzazione sono piuttosto varie, più del primo Guild Wars quando venne lanciato dove era possibile scegliere soltanto fra volti preconfezionati. Qui possiamo scegliere fra dei volti piuttosto vari, ma poi c'è la possibilità di personalizzare ogni tratto da fare invidia ad un Follout, anche i tagli ed i colori dei cappelli; editor degno di un RPG.

Analizzando l'editor ho anche realizzato come funziona il nuovo sistema di tinture. Le vecchie guardie si ricoderanno per per pitturarsi un'armatura bisognava spendere diversi soldi perchè ogni pezzo richiedeva una gita dal mercante a comprarsi la tintura.Arena Net ha deciso di ribaltare il tutto, abolendo il mercante delle tinture ed introducendo un sistema fai-da-te dove basta andare nella schermata del personaggio e cliccare sull'apposita opzione di colorazione.Ogni pezzo dell'armatura ha ben tre colori fra quello base e le finiture e le tinture di base sono disponibili fin da subito, garantendo una certa personalizzazione. Quelle più rare invece si possono ottenere o tramite mezzo fortuna da qualche nemico abbattuto oppure comprando un kit dallo store che contiene qualche tintura selezionata casualmente. Una volta fatto questo basta un doppio click sull'oggetto per sbloccare in modo permanente la tintura sul nostro personaggio (attenzione, non account: la tinutra è legata al personaggio).

Si passa all'azione

Bene, chiuso anche il capitolo personalizzazione passiamo alle impressioni sulla classe che ho provato: il guerriero. Mi incuriosiva soprattutto vedere in che modo le schivate influivano sul gameplay di questa classe sempre in prima linea.

Parto con la mia spadina e comincio a fare missioni (che come sappiamo in questo gioco non si fanno certo attendere) ed eventi (idem con patate) per sbloccare le skill dell'arma e salie di livello: azioni di rito.L'adrenalina, tratto distintivo della classe nel primo capitolo, è rimasta ma ben rivisitata. Se ricordate ogni colpo inferto in Guild Wars dava al personaggio un indicatore adrenalina, questo andava a caricare le abilità che una volta utilizzate svuotavano l'indicatore del corrispondente. Un modo decisamente ingegnoso per bypassare gli MP, tenendoli bassi nei guerrireri che non potevano così reinventarsi maghi in alcun modo (mentro lo scrivo, penso ai famosi wammo come eccezione, chi giocava a GW capirà) ma senza pregiudicare le abilità.Ora l'adrenalina gioca un ruolo molto meno fondamentale ma comunque importante. Ora ha come unica funzione quella di caricare una barra divisa in tre parti, quando almeno una di queste è piena possiamo premere F1 per far eseguire al personaggio la devastante mossa speciale dell'arma, che fa parecchio male. Ho impiegato del tempo a capire la differenza fra eseguire la mossa con una barra sola ed eseguirla con tre, visto che in ogni caso si perde tutta l'adrenalina; in realtà è scontato e non so perchè non ci sono arrivato prima: semplicemente una mossa lanciata con 3 barre piene è parecchio più potente che una lanciata con una sola.

Camminando poi per le lande del nord (oltre la barriera, cit.) mi sono ricordato che Guild Wars 2 ha questa bella caratteristica che una classe può utilizzare diversi tipi di armi e che le limitazioni sono molto poche. Così dopo aver provato le canoniche spada, ascia (la cui mossa adrenalina è qualcosa di devastante al momento) e martello mi sono lanciato a comprare una mazza, un fucile e un arco lungo (quelli corti sono riservati agli esploratori).Dopo aver sbloccato un po' di skill mi rendo conto che effettivamente con questo sistema i modi di approciare il nemico sono davvero tanti: grazie allo switch delle armi posso decidere di usare per esempio un set spada e martello per essere pronto a tutte le evenienze corpo a corpo, oppure perchè no posso girare con un arco lungo/fucile (quest'ultimo ho notato che ha una gittata maggiore) e spadone così da cominciare ad indebolire il nemico da lontano per poi passare all'artiglieria pesante una volta vicino o comunque essere pronto nel caso di un nemico che adotta il combattimento a distanza.

Ovviamente avevo letto di questa features, ma non mi sono reso effettivamente conto delle potenzialità fino a quando non l'ho potuta provare con mano insieme a tutto il contesto.

Anche Alpha E Omega Engi si è inventato guerriero con un martello trovato in terra... Vi ricordano niente le immagini delle prime tre skill?

Penso di essermi dilungato anche troppo, chiudo con una piccola parentesi di varie ed eventuali.

Parto con la città dei norn che nonostante la mia grafica non gli rende giustizia ho trovato bellissima nel concept e non vedo l'ora di gustarmela a dettagli più elevati, non appena i ragazzoni di Arena Net si decideranno a mettere il calcolo della grafica sulla scheda video e non sul processore, dove attualmente grava tutto il lavoro (sottotitoli: che state aspettando??).Vi metto qualche screen, ma come vi ho detto la mia visualizzazione non gli rende giustizia.

Cliccando sulle immagini andrete alle dimensioni originale, che sicuramente osserverete meglio.Vedete dalla seconda immagine in poi le varie logge delle forze venerate dai norn, che altri non sono che degli animali simbolo come l'orso ed il lupo. Nella prima immagine invece c'è una grossa struttura che riflette la luce su di esse, fungendo da faro naturale.

Un plauso va al nuovo sistema di scambio oggetti reso finalmente umano e funzionale, abbandonando l'orribile sistema del primo Guild Wars (se si può dire che è mai esistito) che ci vedeva urlare in piazza per lunghi periodi "WTS (che sta per Want To Sell) CHAOS AXE 100K+5 ECTO" manco fossimo dei pescivendoli. Ora basta premere O per accere immediatamente al sistema chiamato Black Lion Trading System, davvero semplice, funzionale ed intuitivo.Da qui possiamo svolgere i nostri affari ovunque siamo in giro per il mondo: abbiamo l'inventario pieno e siamo in missione? Niente paura, prendiamoci solo 10 minuti di pausa in un angolo e vendiamo gli oggetti ad altri giocatori, oppure mettiamoli in lista.Già, perchè questo è un vero e proprio sistema di compravendita: i compratori interessati possono mettere un inserzione dove cercano per esempio 10 oggetti copper ore ad un prezzo e poi andare a fare altro. Quando la controparte andrà a vendere potrà scegliere se accontentare subito il compratore più alto vendendo immediatamente gli oggetti al prezzo stabilito da esso, oppure decidere di mettere in vendita il tutto ad un prezzo stabilito da lui.Da questo sistema è anche possibile comprare le famose gemme per soldi reali da spendere poi nello store, ma è anche possibile tramutrare il denaro di gioco in gemme e viceversa a seconda delle quotazioni di mercato, regolate da un sistema simile a quello degli oggetti rari nel primo Guild Wars che fa oscillare il prezzo a seconda della quantità che gira nel mondo di gioco.

Ultimo per ordine, ma non per importanza, apro una parentesi sull'evento finale svoltosi nell'ultima ora della beta. Io non ho potuto partecipare, ringrazio Ghost85 per aver fornito le immagini. Non avrei voluto, ma mi rendo conto che ci scappa un altra pagina... Prometto che è l'ultima.

Ghot85Il buon Ghost85, qui in una foto con la sua barba bionda, mi ha fornito le immagini dell'evento finale.

Arena Net non è nuova a queste cose e già per l'ultimo BWE c'era stata una cosa simile nella zona norn. Questa volta è toccato alla Piana di Ashford, la zona iniziale dei charr, invasa dalla corruzione dilagante, nel vero senso della parola.Poco a nord si sono messi a cadere dei cristalli della corruzione che a loro volta generavano dei mostri corrotti. I giocatori ovviamente dovevano distruggere questi cristalli per far cessare la corruzione.

Cristalli corrotti, nemici corrotti... E non solo, continuate a leggere.

Il problema dove stava? Che quando si veniva sconfitti non si tornava al waypoint normalmente, ma si diventava corrotti. Ogni giocatore sconfitto si trasformava in corrotto con nuove skill e un nuovo obiettivo: difendere i cristalli.C'era anche un drago corrotto che svolazzava in cielo (grazie a Nightfall per aver catturato il momento) che oltre all'epicità materializza anche quello che è il simbolo di Guild Wars 2 (i draghi appunto) che sinceramente non avevo ancora visto.

Giocatori corrotti e draghi svolazzanti... Wow!

Ora, al di la dell'evento in se riuscito molto bene, una riflessione che mi ha sollevato sempre il buon Ghost85: nel giro di pochi attimi la Piana di Ashford è cambiata per ospitare questo evento, dal nulla. Dal punto di vista tecnico questo vuol dire che i ragazzi di Arena Net hanno creato un gioco dal sistema estremamente versatile che da solo senza necessità di riavviare il client per aggiornamenti è in grado di modificare un intera zona per ospitare un evento speciale.Sapete cosa vuol dire? Che possiamo aspettarci davvero di tutto dal giorno alla notte.

Ora ho davvero finito, fatemi sapere cosa ne pensate del mio punto di vista tramite i commenti qui sotto: discutiamone insieme.Come chiusura vi allego un paio di immagini fatte da DIURNO, senza un perchè, è solo che lui fa girare il gioco molto meglio di me ed ha scattato un paio di immagini epiche!