Guild Wars 2: se son rose fioriranno, se son cachi...

La situazione a una settimana dal lancio

Da ArenaNet non mi potevo certo aspettare, dopo anni di Guild Wars, un prodotto di fattura scadente. Infatti il nuovo nato Guild Wars 2 è un ottimo prodotto come avrete letto dalla mia recensione (che comunque è solo una piccola parte di tutti gli scritti che ho fatto su questo gioco). Scrivo questo post bonus per dilungarmi un attimo sull'attuale situazione del gioco.

Dalla recensione non emergono particolari problemi che affliggerebbero il gioco, quando invece al momento ci sono eccome. Il pezzo è stato redatto durante l'headstart dove qualche problema di rito è più che normale, ma avendo partecipato a tutti gli eventi beta e praticamente tutti gli stress test non dubitavo che fosse qualche problema fisiologico dovuto alla congestione dei server.Il vero problema è che la situazione persiste ancora oggi e solo ora si comincia a vedere uno spiraglio che indica la fine del calvario.

Credetemi quando vi dico che sono tutt'ora senza parole di fronte a tutti questi problemi, talvolta pesanti, che non mi sarei mai aspettato; facciamo il punto:

  • Hacking sugli account: questo non è un punto la cui colpa ricade direttamente sugli sviluppatori, ma una segnalazione è d'obbligo. A quanto pare alcuni account sono già stati violati con delle email phising e per questo motivo è stata sospesa la possibilità di cambiare la password ed è stato introdotto un sistema che richiede l'autorizzazione per ogni ip che tenta di colelgarsi all'account.
  • Funzioni social: una delle componenti più importanti in un MMO come la gilda (e tutte le funzioni relative come la chat e gli upgrade) ha tutt'ora alcuni problemi come persone che non riescono a rappresentare la propria gilda, lag nella chat di minuti e minuti ed altro ancora.
  • Dungeon problematici: fare un dungeon in questi giorni è stato un vero e proprio terno al lotto. Entri e sei da solo, senza i compagni di squadra, oppure provi ad entrare e semplicemente non accade niente; a nulla servono riti al limite dello scaramantico. C'è da dire però che quando riesci ad entrare, le catacombe di Ascalon sono maledettamente divertenti.
  • Trading post con poco trading: lo store delle gemme (dove si comprano oggettini estetici o piccoli buff temporanei per denaro sonante) è stato offline per più o meno una giornata, mentre il trading post è tutt'ora problematico. Prima torna, poi se ne va di nuovo e quando funziona è lento. I giocatori si stanno un po' arrangiando con la chat, ma il gioco è improntato sul Black Lion. Il risultato? Prezzi incontrollati e difficoltà nel reperire alcuni reagenti per il crafting. La situazione non è al limite, ma un po' di fastidio si avverte...
  • Latenza: solitamente le performance dei server sono buone, ma è già capitato alcune sere di assistere a dei fenomeni di lag veramente enormi; parliamo di interi secondi per vedre castata una skill.
  • Disegni tattici: una features molto utile ripresa dal suo antenato è la mappa interattiva. Con il mouse possiamo indicare punti e disegnare linee che verranno visti dai nostri alleati, dando la possibilità di coordinari meglio. Solo nella giornata di ieri questa cosa ha ripreso a funzionare correttamente, prima disegnavamo a vuoto perchè nessun altro poteva vedere... Forever alone.

Sommato tutto insieme una bella frustrazione si avverte. Durante i Beta Weekend e addirittura gli stress test niente lasciava presagire problemi così grandi, anzi immaginavo un lancio roseo e privo di particolari complicazioni.

Comunque devo dire che il team di ArenaNet sta lavorando incessantemente per cercare di risolvere i problemi, rilasciando patch il meno invasive possibili ogni giorno.Aspettiamo che la situazione si stabilizzi, con questa scusa però il gioco non ha ancora mostrato il suo vero potenziale.