Massimo Guarini parla delle vendite di Shadows of the Damned

L'industria videoludica deve aggiornarsiScritto da Malfail 26 luglio 2011
Massimo Guarini parla delle vendite di Shadows of the Damned

Il game director di Shadows of the Damned, Massimo Guarini, in una intervista a Gamespot ha parlato delle poche vendite fatte registrare dal gioco di Grasshopper: "Onestamente, non non ho mai pensato che Shadows of the Damned potesse essere un million seller. Sapevamo che stavamo realizzando un gioco di nicchia, indirizzato ad un mercato specifico. Tuttavia, sicuramente mi aspettavo che vendesse di più rispetto a quanto registrato fino ad oggi".

Il discorso poi viene dirottato verso un argomento più generale relativo ai costi di produzione di un videogioco e del suo prezzo sul mercato: "Il modello di business deve evolvere. Stiamo ancora vendendo a prezzi incredibilmente alti, perché lavoriamo ancora con i modelli di cinque anni fa, con costi di produzione ancora più elevati. Invece di cambiare le nostre prospettive, siamo ancora decisi a inserire nei giochi caratteristiche, extra, bonus, achievement, al fine di giustificare a mala pena il prezzo sul mercato, imposto dai costi di sviluppo troppo elevati e dai costi di licenza. Dobbiamo imparare la lezione dall'enorme, epico fallimento dell'industria musicale, che soffre ancora oggi lo scotto di non essere stata in grado di adattarsi alla rivoluzione digitale".

Massimo Guarini parla delle vendite di Shadows of the Damned2011-07-26 13:00:00http://www.vgnetwork.it/news/massimo-guarini-parla-delle-vendite-di-shadows-of-the-damned/L'industria videoludica deve aggiornarsi680350VGNetwork.it