Vigil Games: Darksiders II è l'80% di quello a cui abbiamo pensato

Bisogna porre dei limitiScritto da Malfail 17 aprile 2012
Vigil Games: Darksiders II è l'80% di quello a cui abbiamo pensato

David Adams, di Vigil Games, parlando a Gamasutra ha sottolineato come il loro Darksiders II non proponga tutto quello a cui avevano pensato in fase di progettazione gli sviluppatori, ma circa l'80%. Questo è dovuto al fatto che, dopo il primo episodio, gli sviluppatori hanno imparato a capire cosa possono e non possono fare con maggiore precisione: "Con Darksiders 1 ci siamo trovati alla fine con un gioco che conservava probabilmente l'1% di ciò con cui eravamo partiti. Quindi con il secondo gioco la nostra abilità di prevedere ciò che siamo in grado di fare è aumentata drasticamente. Credo che nello sviluppo di un gioco i limiti siano una cosa positiva, quindi è stato bello avere un gioco con delle meccaniche già stabilite. Non è stato così con Darksider 1. Ci è voluto tempo prima di avere un'idea precisa di come il gioco sarebbe stato. Sapevamo il tipo di prodotto a cui volevamo giocare, ma è sempre molto difficile prendere un progetto complesso e immaginarne la giocabilità minuto per minuto. Con un sequel hai la comodità di non doverci pensare. Una volta stabilite alcune regole, tutto diventa più semplice".

Vigil Games: Darksiders II è l'80% di quello a cui abbiamo pensato2012-04-17 15:30:00http://www.vgnetwork.it/news/vigil-games-darksiders-ii-e-l-80-di-quello-a-cui-abbiamo-pensato/Bisogna porre dei limiti680350VGNetwork.it