The Lego Movie

Il futuro del mondo è nelle sue piccole mani
Scritto da Mail@ M4rCuSil 20 febbraio 2014
The Lego Movie Recensione

È facile entrare in sala con basse aspettative andando a vedere The Lego Movie, un film così saturo di product placement che ogni singola scena può sembrare uno spot pubblicitario. Al cinismo si aggiunge inoltre la data di uscita ad inizio anno, un periodo in cui il cinema di qualità è in genere abbondante quanto i fiori su un'autostrada.

Ma il film, contrariamente ad ogni aspettativa, è una meravigliosa sorpresa, abilmente scritto ed eseguito mattone su mattone con una componente visiva di tutto rispetto. Piena di umorismo e azione, la pellicola della Warner Bros. sfoggia un finale emotivo che rivaleggia con alcuni dei migliori lavori della Pixar. Si potrebbe sostenere - senza sembrare completamente pazzi - che questo sia un film migliore di alcune recenti pellicole d'animazione candidate agli Oscar.


Ciak, motore, Lego!

In realtà diversi segnali potevano suggerire che The Lego Movie avrebbe potuto ergersi al di sopra della mediocrità. Scritta e diretta da Phil Lord e Chris Miller, che sembrano specializzati nel creare furtivamente film di qualità (tra cui l'affascinante Piovono Polpette), la pellicola si aggiunge ad una serie di prodotti di successo, primi tra tutti i videogiochi dedicati ai mattoncini, degli ottimi platform basati sui franchise più famosi.
Ma il primo grande film animato Lego dà la sensazione di essere un progetto creato con passione, nel quale i creativi hanno avuto molte risorse a disposizione e hanno potuto mettere in pratica i pensieri più folli che gli sono venuti in mente. The Lego Movie è un film per tutti, ma probabilmente il confronto più azzeccato è quello con South Park di Trey Parker e Matt Stone. Il numero musicale Everything Is Awesome (È Meraviglioso, in italiano) è così efficace che per almeno una settimana vi rimarrà perennemente in testa.
E se gli sketch e le musichette non riusciranno a convincervi, l'aspetto tecnico farà sicuramente breccia nei vostri cuori. Caratterizzato da una grafica in CGI animata come se fosse un film in stop motion, The Lego Movie gode di una resa visiva estremamente efficace ed accattivante, non per niente la pellicola ha richiesto 5 anni di lavoro, due dei quali dedicati alle animazioni.

Quello speciale

The Lego Movie ha inizio nel bel mezzo di un’anonima città Lego, nella quale l’operaio Emmet vive una vita solitaria ma ottimista. Le giornate si susseguono tutte uguali all’insegna delle istruzioni - le stesse che utilizziamo noi per montare le costruzioni Lego - che regolano la vita nella città, fino a quando Emmet viene scambiato per un salvatore, "Quello speciale", dalla leader ribelle Wyldstyl. Che è in una relazione con Batman.
Mentre il team di eroi improvvisati - tra i quali troviamo vecchie conoscenze come il sopracitato Batman, Superman, Ian Solo, Michelangelo l'artista, Michelangelo la tartaruga ninja e molti altri - lavora per salvare la città dai piani del tiranno conformista Lord Business, il film propone un bel mix di humor a fuoco rapido e sequenze d'azione che sembrano nate dalla fantasia di un bambino di 9 anni. Con personaggi fatti di plastica invece che di carne e ossa, gli animatori di Animal Logic hanno potuto sfruttare il contenuto violento in maniera atipica; se un vero operaio venisse decapitato la scena sarebbe incredibilmente cruenta, così come se un uomo si fotocopiasse le parti basse sarebbe osceno. Ma quando queste cose accadono nel mondo Lego, diventa tutto… simpatico.

La creatività è nelle nostre mani

Lord e Miller offrono un sacco di spunti anche per gli adulti, dalle citazioni inaspettate sulla cultura pop ai set di gioco falliti della Lego, ma l'umorismo non è quasi mai paternalistico. In passato molti pigri registi di film per famiglie hanno preso in prestito un dialogo da Taxi Driver o un doppio senso ormai già abusato, contando sul fatto che la battuta potesse funzionare anche con i più piccoli. Parte dell’unicità di The Lego Movie è che i bambini e i loro accompagnatori potranno godersi il film allo stesso livello.
Abbiamo avvertito un accenno di preoccupazione a circa due terzi del film, quando ci siamo resi conto che l’alto livello di stile del film non era abbinato ad altrettanta sostanza. Nonostante tutta la sua satira e il divertimento, la mancanza di un cuore umano è diventata sempre più difficile da ignorare. Ma appena questo sentimento ha cominciato a farsi strada nella nostra mente, ecco che il film ci ha stupito con forse la migliore sorpresa di The Lego Movie. Non diremo di più, se non che il finale sentimentale riesce quasi a toccare i vertici delle ultime scene di Toy Story 3. 
The Lego Movie dimostra che si può fare del grande cinema anche con i mattoncini Lego e ha confermato una tendenza positiva nei film dedicati ai bambini: assicurarsi che anche gli adulti tornino a casa sorridendo.
SCHEDACINEMA
Cover The Lego Movie

The Lego Movie

  • Produttore: Warner Bros. Pictures
  • Distributore: Warner Bros. Pictures
  • Interpreti: Chris Prat, Will Arnett, Morgan Freeman
  • Anno: 2014
  • Genere: Animazione
  • Regia: Phil Lord, Chris Miller
  • Durata: 100'
Scheda completa...
The Lego Movie2014-02-20 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-cinema/the-lego-movie/Il futuro del mondo è nelle sue piccole mani1020525VGNetwork.it