The Nice Guys

La strana mitica coppia
Scritto da Mail@ kerikappail 20 maggio 2016
The Nice Guys Recensione

Los Angeles, 1977. Holland March (Ryan Gosling), investigatore privato, e Jackson Healy (Russell Crowe) uno che “picchia le persone di mestiere”, si alleano per risolvere il caso di una ragazza scomparsa, ma l'indagine sembra legarsi ad un mistero più complicato del previsto, che parte dall'omicidio di una famosa pornostar.

Questo è solo il prologo della brillante pellicola firmata Shane Black, il papà della saga poliziesca cult Arma Letale. Un connubio di azione, mistero e una comicità ben studiata che non può deludere lo spettatore.


Un noir comico

Potrebbe sembrare un paradosso ma non si potrebbe definire in altro modo The Nice Guys. Impostato come un noir, narrato come un noir (con l'immancabile voce fuori campo), con dei protagonisti che dovrebbero ricoprire i tipici ruoli da noir, ma l'anomalia di questo film è che non si può fare a meno di ridere. Anomalia che si può percepire anche dalla fotografia che punta molto sui colori accesi: un noir dove i colori la fanno da padrone mostra l'unicità del suo genere.

La scrittura del film ha un ritmo ben cadenzato con tempi comici che se la battono con qualsiasi commedia; infatti è qui che emerge la bravura di Black, dato che non è affatto semplice inserire elementi divertenti in una trama tipicamente drammatica senza scivolare in una brutta copia di Una pallottola spuntata. Questo film riesce a non prendersi sul serio senza però perdere la serietà della trama principale. Una trama che fila liscia come l'olio fino alla fine.


Coppia d'oro

L'accoppiata Gosling-Crowe funziona alla grande. La bravura dei due attori non si discute e il modo in cui calzano dei ruoli tanto insoliti ne conferma l'enorme talento. Entrambi gli attori sanno tenersi testa ad ogni scambio di battute in un continuo botta e risposta.

Entrambi i personaggi ricoprono un ruolo netto e preciso nella storia e si distinguono bene per vestiario, atteggiamenti e anche modo di parlare. I due “bravi ragazzi” si presentano in verità come una coppia di completi idioti che giocano la parte dei duri. Principalmente si muovono solo per un interesse economico prendendo più di una cantonata, ma andando avanti le cose cominciano a cambiare, anche grazie all'intervento di Holly (Angourie Rice), la figlia adolescente di March, la quale ricopre il ruolo di “genitore” di suo padre e voce della coscienza di Healy, oltre ad essere una mente investigativa incredibilmente acuta per la sua età.


Lethal Weapon docet

Chi è fan della saga Arma Letale non potrà fare a meno di notare tanti piccoli riferimenti (probabilmente voluti) a questo intramontabile cult.

Si può notare già dai primissimi minuti del film, che comprendono la veduta aerea della città di notte e una morte misteriosa. Non diciamo di più perché l'elemento sorpresa gioca un ruolo fondamentale per tutta la durata del film.

Altro riferimento è l'improbabile coppia di protagonisti, elemento che contraddistingue molte sceneggiature di Black.

Infine l'unione di azione e comicità ben miscelate: mentre in Arma Letale prevale la prima sulla seconda, in The Nice Guys avviene il contrario. Tuttavia si tratta di una comicità molto raffinata, anche quando gioca con doppi sensi e situazioni decisamente poco eleganti.


Anni '70

L'atmosfera di questo particolare decennio è stata ricostruita tanto bene quanto discretamente e anche la colonna sonora gioca un ruolo fondamentalea riguardo, ma di fatto l'ambientazione non si impone prepotentemente per ribadire il periodo in cui si svolge la vicenda, tranne quando si vuole far emergere il “degrado della modernità” che tanto si criticava a quei tempi. Los Angeles, in quanto “capitale della perdizione” mostra il peggio di sé, ma il film lo fa in senso altamente ironico nella parte della festa, che prende una grossa porzione del film.

Probabilmente è stato scelto questo particolare periodo perché rivela più similitudini con il nostro presente di quanto vorremmo. La battuta di March: “C'è crisi” è tristemente proverbiale.


Ancora lì?

Sinceramente, The Nice Guys è una ventata di aria fresca dopo un periodo piuttosto piatto nelle sale dove si trovano troppo spesso film comici che non fanno ridere. Questo non si presenta come un film comico e appunto per questo è in grado di strappare più di una risata, attivando quel sentimento del contrario che è sempre più difficile da trovare. Inoltre il cast stellare (che comprende anche una splendida Kim Basinger) e la regia sono garanzia di qualità.

Decisamente uno dei migliori film usciti in questi ultimi mesi.

Che altro bisogna dire per convincervi ad andare il cinema?

SCHEDACINEMA
Cover The Nice Guys

The Nice Guys

  • Produttore: Silver Pictures
  • Distributore: Lucky Red
  • Interpreti: Russell Crowe, Ryan Gosling, Angourie Rice
  • Anno: 2016
  • Genere: Commedia
  • Regia: Shane Black
  • Durata: 116'
Scheda completa...
The Nice Guys2016-05-20 18:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-cinema/the-nice-guys-53569/La strana mitica coppia1020525VGNetwork.it