Top Eleven 2015

Il simulatore preferito da Mourinho si rinnova
Scritto da Mail@ Meghar1il 11 febbraio 2015
Top Eleven 2015 Recensione

Top Eleven, un manageriale che quasi tutti i possessori di un dispositivo mobile (smartphone, per intenderci) conoscono, specie se appassionati di calcio e simulazioni manageriali. 

Il titolo targato Nordeus ha sempre catturato l'attenzione di migliaia di fans, i quali hanno riempito i server con le squadre dai nomi più disparati, sotto l'occhio vigile di José Mourinho (che presta la sua immagine al gioco) e cimentandosi nell'ardua sfida di vincere quanti più trofei possibile nel corso delle stagioni. Ora i mattacchioni di Nordeus hanno operato un lavoro di restyling impressionante sul "vecchio" Top Eleven, e l'hanno trasformato in Top Eleven 2015. Cos'è cambiato? Il mondo, o quasi. 


Token, soldi e restyle

Top Eleven 2015 mantiene intatto il suo fascino, ed anzi, lo amplifica a livelli stellari. Grafica e menù rinnovati sono solo il primo impatto nel nuovo mondo di Nordeus, dove sono state inserite molte più opzioni, eliminate alcune decisamente superflue e dispersive (specie negli Allenamenti) e sono stati mantenuti i parametri che hanno determinato il successo. Si parte, com'è logico, dall'impostazione delle tattiche di gioco del proprio team (snelle ed essenziali, senza troppi fronzoli) e si prosegue con la personalizzazione del Club in sé. Club che si dovrà anche occupare della gestione dello Stadio e delle strutture intorno, quelle che generano profitto e consentono agli spettatori di godere dell'impianto al massimo. Dopo aver impostato tattiche, biglietterie ed allenamenti di base, dobbiamo iniziare a fare Mercato. Anzitutto, in Top Eleven 2015, il mercato non chiude mai. E questa è una cosa adorabile, per quanto ci riguarda, dato che consente ai Managers di modificare costantemente la squadra e la Rosa, mettendo in vendita i giocatori (tramite Asta) e comprandone altri, che siano quelli di squadre avversarie o quelli selezionati dalla nostra rete di Osservatori, sempre vigili ed in campana. Le trattative ruotano intorno ai Tokens, "moneta virtuale" che serve per fare le puntate nelle aste o ad acquistare direttamente i giocatori scelti, accompagnati dai "Milioni", i soldi effettivi del gioco. Il mondo delle trattative, insomma, è a vostra disposizione.


Allenamento e sudore: i segreti del campione

La gestione degli Allenamenti, in Top Eleven 2015, è fondamentale. Dobbiamo dosare molto bene il tutto, o avremo infortuni a catena e/o prestazioni scadenti al momento del match. Quel che è certo, è che senza allenamenti i nostri giovani talenti non possono sbocciare del tutto. Importantissima anche la focalizzazione sulle parti cruciali del giocatore, Attacco, Difesa o Fisico e Mentale. Oltre questo, si può dare una "spintarella" (non chiamatelo doping, shhhh!) allo sviluppo del giocatore, con una manciata di Token per pomparlo come il peggiore dei bodybuilders amatoriali. Non serve dire che più giovani sono i virgulti e più velocemente progrediranno nello sviluppo, motivo per il quale il loro valore è superiore, così come il loro rendimento sul medio-lungo periodo. 

Tutta questa preparazione tecnico-tattica serve per affrontare le tre competizioni presenti in Top Eleven 2015, Campionato, Coppa e Champions League. Obbiettivo fondamentale: il "triplete", come adora chiamarlo zio José

In definitiva, Top Eleven 2015 è il "vecchio" manageriale targato Nordeus ma elevato all'ennesima potenza, con alcune nuove caratteristiche, parecchie conferme, un restyle grafico eccezionale ed una modalità multiplayer competitiva (allacciata all'account Facebook) davvero stimolante. Il lavoro sul titolo è stato davvero di ottimo livello, e poco manca al manageriale per essere un "must-have" di tutta l'utenza mondiale, non solo di quella mobile. Bravi ragazzi!

COMMENTO
Mail@ Meghar1

Top Eleven 2015 è la naturale evoluzione del precedente prodotto dei Nordeus. Rifinito, aggiornato e corretto, ora è un videogioco in grado di regalare vere soddisfazioni. 

Bravi ragazzi!

GRAFICA:8Menù ripuliti, rifiniti e brillanti. Ottimo lavoro!
SONORO:8Finalmente la musica e gli effetti sonori accompagnano le nostre avventure manageriali.
GIOCABILITà:8.5Facile da giocare, complesso da padroneggiare, accessibile a tutti. La chiave del successo, insomma.
LONGEVITà:9Potenzialmente illimitato, stagioni su stagioni e multiplayer, connessione con Facebook inclusa. Bene davvero.
VOTO FINALE8
PRO:- Rinnovato, ricolmo e profondo
- La muuuuusica
- Ben rifinito
CONTRO:- Le microtransazioni, ma in questi titoli sono piuttosto inevitabili
- Manca una visualizzazione grafica delle partite
Football Manager 2015La versione per PC del manageriale di calcio più completo e performante del mondo.
Volete qualcosa di "marchiato"? Ecco il manageriale targato Sky Sports. Non eccelso, ma carino.
SCHEDAGIOCO
Cover Top Eleven 2015

Top Eleven 2015

Scheda completa...
Top Eleven 20152015-02-11 18:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-iphone/top-eleven-2015-48532/Il simulatore preferito da Mourinho si rinnova1020525VGNetwork.it