Hazumi

La pallina spaccablocchi
Scritto da Mail@ VGNRosarioil 04 febbraio 2015
Hazumi Recensione

Nel 2014 lo store online di Nintendo, l’eShop, ha avuto molti titoli indie di ottima fattura e tuttora continua a sfornar. L'ultima sorpresa arriva dagli sviluppatori polacchi di EyeCancer Games (pubblicato dai finlandesi di Gamelion), che ha realizzato Hazumi, un puzzle game dallo stile piacevolmente retrò in cui trae la propria ispirazione da alcuni titoli quali Akanoid e Breakout ma ristrutturando e modificando le nozioni di base dei primi spaccamattoncini.


Una corsa contro il tempo

Il menù iniziale di Hazumi si presenta molto semplice ed immediato e da esso si potrà accedere alla modalità principale, alle opzioni (che permette solo di attivare/disattivare l'audio e cancellare il salvataggio) e all’editor di livelli. La modalità principale è composta da 104 livelli nei quali dovremo comandare (sia con il d-pad che con il circle pad) una pallina colorata e lo scopo di ogni livello sarà quello di colpire dei blocchi colorati con essa, facendola rimbalza lungo le pareti. Hazumi propone dei layout a schermo irto di ostacoli, e tocca a noi dirigere la pallina attraverso questi stage per centrare i blocchi del medesimo colore ed evitando di scontrarsi contro determinati elementi che provocheranno la morte della pallina ed il riavvio del livello. La pallina è in continuo movimento verso l'alto e il basso, e può essere manovrata a destra e a sinistra con il circle pad sfruttando le pareti circostanti per farle centrare l'obiettivo desiderato o scansare l’ostacolo di turno. Ci vogliono pochi minuti per abituarsi ai controlli che, dopo i primi livelli molto facili (che fungono come tutorial), ci si trova ad affrontare livelli sempre più ostici con: seghe circolari, blocchi che non si possono eliminare ma solo spostare, bombe con relativi detonatori, acceleratori vari e teletrasporti. Con il proseguire degli stage, e quindi con l'aumentare della difficoltà, molti giocatori abituati a puzzle game più casual potrebbero trovarsi a dover attraversare un momento difficile in più di qualche livello o peggio ancora, non riuscire a completarne diversi rimanendo praticamente in uno stallo perpetuo: Hazumi è insomma un titolo che metterà a dura prova l'abilità dell'utente. L'obiettivo principale in Hazumi è in definitiva quello di raccogliere il maggior numero possibile di stelle, che si possono ottenere a seconda di quanto velocemente si eliminano tutti i blocchi colorati. Ogni qualvolta si raccoglieranno un tot di stelle, si sbloccheranno una serie di nuovi livelli da giocare.


Una feature... dimenticata?

Ad una prima occhiata il comparto grafico sembrerebbe limitato per via della pixel art e dello stile retrò di Hazumi ma non fatevi trarre in inganno. Seppur il motore grafico non sia niente di eclatante, il gioco comunque, propone colori sgargianti come necessita un titolo del genere, con layout essenziali ma ben definiti. Ovviamente anche le composizioni sono retrò, ma offrono un intrigante sistema di interazione tra le musiche e gli effetti sonori. Oltre alla modalità single-player, è presente anche un editor nel quale avremo a disposizione 12 slot dove salvare i livelli da noi creati con tutti i tipi di blocchi, colori e ostacoli usufruibili fin da subito. Incomprensibilmente però, le proprie creazioni non sarà possibile condividerle online in nessun modo: se Hazumi dovesse avere un buon risultato di vendite gli sviluppatori potrebbero essere invogliati ad introdurre tale feature in una patch d’aggiornamento, o almeno è quello che noi ci auguriamo. In conclusione con soli 3,99€ ci si porta a casa un gioco abbastanza longevo, con in più l'oppurtunità di creare i propri livelli grazie ad un editor completo e immediato.

COMMENTO
Mail@ VGNRosario

Hazumi è un buon puzzle game capace di assicurare un elevato grado di sfida, ma allo stesso tempo può diventare anche piuttosto frustante. La mancanza della condivisione online dei livelli rende la modalità editor una feature mozzata all'origine. Ma tutti i lati positivi del titolo e il prezzo basso spinge tuttavia a dargli una possibilità.

GRAFICA:7Molto semplice, pulita, ricca di colori e priva di glitch anche nella modalità editor.
SONORO:7Buono l'abbinamento musica ed effetti sonori della pallina.
GIOCABILITà:7Controlli ben mappati e ottima la scelta di utilizzare a proprio gradimento sia il circle pad che il d-pad.
LONGEVITà:7104 livelli disponibili e la possibilità di crearne altri grazie all'editor offrono un buon numero di ore di gioco.
VOTO FINALE7
PRO:-Intuitivo, longevo e divertente
-Editor completo dove creare i propri livelli...
CONTRO:-...ma non si possono condividere online
-Non adatto ai neofiti del genere
Color Zen ( 3DS )Un peculiare puzzle game che utilizza musica e immagini, proponendoci una sequela di rompicapi in un mondo astratto.
The Talos Principle ( PC )È un puzzle game filosofico in cui il giocatore deve risolvere una serie di enigmi di difficoltà crescente, intrecciati con una parabola metafisica.
SCHEDAGIOCO
Cover Hazumi

Hazumi

Scheda completa...
Hazumi2015-02-04 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-nintendo-3ds/hazumi-48429/La pallina spaccablocchi1020525VGNetwork.it