Ironfall Invasion

Il gioco sbagliato al momento giusto
Scritto da il 17 febbraio 2015
Ironfall Invasion Recensione

New Nintendo 3DS è uscito in Europa il 13 Febbraio (tralasciando l'Ambassador Edition), ma al momento mancano i giochi che ne sfruttino le capacità. VD-Dev ha pensato bene di fare la sua proposta, con Ironfall Invasion, giunto su Nintendo eShop proprio lo scorso 13 Febbraio. Il gioco è uno sparatutto in terza persona, in teoria un banco di prova perfetto per il secondo stick analogico di New Nintendo 3DS. Ora vedremo perché le cose non stanno proprio così.


Il sistema di controllo

Ironfall Invasion può essere giocato su qualsiasi console appartenente alla famiglia 3DS, ma chiaramente ci saranno notevoli differenze nella comodità. Dopo una prova svolta prima su un comunissimo Nintendo 3DS, sprovvisto di Circle Pad Pro (supportato, ma non obbligatorio), e in seguito su New Nintendo 3DS, possiamo darvi un parere abbastanza accurato.

La configurazione “pezzente” è priva di uno stick analogico e di due pulsanti dorsali (ZL e ZR), non indispensabili ma utili. Il touchscreen svolge il suo compito come può: in particolare, ruotare la visuale è un'operazione abbastanza scomoda – ma ci si abitua – perché richiede numerosi tocchi di aggiustamento. Personalmente, ho trovato il sistema nella sua impostazione di default un po' “pigro”, ma ho risolto il problema aumentando la sensibilità dal menu delle opzioni.

La configurazione “ricca” (Nintendo 3DS + Circle Pad Pro o New Nintendo 3DS) è preferibile, non solo per la presenza del secondo stick, ma anche per i tasi ZL e ZR, demandati rispettivamente alla corsa e alla ricarica, che utilizza lo stesso sistema implementato da Gears of War, premiando il tempismo. Il secondo stick rende l'esperienza più comoda, anche se sarebbe da distinguere ulteriormente fra Circle Pad Pro (che non ho avuto modo di testare, NdR) e C-stick, che ho trovato un po' troppo reattivo; chiaramente, anche stavolta è stato sufficiente smanettare con le opzioni (in questo caso riducendo la sensibilità) per ovviare al problema. C'è da notare, comunque, che i due stick di New Nintendo 3DS sono notevolmente asimmetrici, non tanto per collocazione, ma soprattutto per dimensioni ed escursione, e ciò potrebbe disturbare qualche giocatore.

Un'altra osservazione, non concernente lo schema dei controlli, ma comunque relativa ai vari modelli di console, è legata alle dimensioni dello schermo. I campi di battaglia possono essere piuttosto profondi, il che vi farà desiderare un bel (New, eventualmente) Nintendo 3DS XL. Comunque già su Ner Nintendo 3DS si gioca decentemente.


Gears of wannabe

La formula scelta da VD-Dev è particolare. È possibile scaricare gratuitamente una demo di Ironfall: Invasion, contenente la prima missione della campagna e una mappa per il multiplayer; il giocatore, dunque, se quel che ha provato l'ha convinto, può decidere se acquistare il gioco completo, oppure solo uno dei due comparti (single player e multiplayer), al prezzo di € 9,99 cadauno. Di seguito vi spiegheremo perché non vi consigliamo di comprare la campagna in singolo.

Ironfall Invasion è un TPS fantascientifico, il che si traduce in “clone di Gears of War” (sì, cover system, autohealing e quelle cose lì). Nei panni di due membri di una non precisata forza di resistenza, l'obiettivo è quello di sventare una minaccia aliena. In realtà, è difficile parlare di un vero e proprio impianto narrativo: gli unici personaggi sono Wooper e Finch (i due combattenti controllabili) e non c'è neanche l'ombra di antagonisti e nemici, al di fuori delle centinaia di soldati (alieni? Boh, a me sembravano tutti robot, tanto più che quando muoiono esplodono, NdR). Nessun cenno su come e quando sia avvenuta l'invasione, sulla nascita dell'esercito di resistenza, sul background di Wooper e Finch, privi di caratterizzazione; nessun dialogo degno di essere ascoltato, nessun boss degno di tal nome; i titoli di coda arrivano “a sorpresa”. Per quanto nemmeno la trama di Gears of War fosse eccezionale, i personaggi erano dotati di una caratterizzazione e la vicenda dava un senso all'azione, oltre che offrire momenti ad alto tasso di spettacolarità; Ironfall non fa altrettanto.

Sul piano ludico, le cose non vanno meglio. La campagna in singolo offre le solite situazioni, allestite con nemmeno grande maestria. In sostanza, non si fa altro che muoversi per corridoi che conducono in stanzoni colmi di nemici di una decina di tipologie diverse, da uccidere tutti prima di procedere. Non ci sono obiettivi secondari e collectible. Ogni tanto la monotonia è spezzata da qualche minigioco/enigma banalissimo, o dal cambio di personaggio. Wooper, nerboruto soldato, è il combattente principale, ma capita di calarsi nei panni di Finch, la giovane elicotterista dell'unità. Finch ha molta meno resistenza di Wooper e, per motivi ignoti, ha solo la pistola di ordinanza, quindi le sessioni di gioco che la vedono protagonista possono risultare più difficili. Così trascorreranno alcune ore (dalle quattro alle sei, diciamo) prima dei titoli di coda.


In rete!

Dopo il giudizio negativo sulla componente single player, vediamo se almeno quella multiplayer può valere l'acquisto. La risposta è ni, nel senso che offre un'esperienza piuttosto limitata, ma comunque decisamente rara su Nintendo 3DS.

Fino a sei giocatori possono darsi battaglia, anche online, in sei diverse arene, secondo le formule tutti contro tutti o in squadre da due o tre membri. Tecnicamente tutto funziona bene e attualmente ci sono parecchie persone in rete, ma le opzioni non sono numerose (ad esempio, non si può nemmeno decidere la durata dell'incontro, fissata a cinque minuti), e vengono ridotte ulteriormente dal fatto che molti giocano alla versione demo, quindi le partite rapide sono quasi sempre nell'arena gratuita. In sostanza, si sceglie solo la modalità (tutti contro tutti o a squadre), l'arena e se consentire le scommesse; poi la selezione del personaggio è indifferente, siccome tutti sono dotati delle stesse armi (ce ne si porta dietro una leggera e una pesante a scelta). Infine, non vediamo il senso di proporre un titolo competitivo su 3DS, dove si gioca abbastanza scomodamente; senza contare che le differenze tra chi è dotato di due stick e chi no sono abbastanza notevoli. Certo, se non avete una Xbox 360, o una Xbox One, o una PlayStation 3, o una PlayStation 4, o un PC, o se non siete mai a casa, Ironfall Invasion potrebbe essere un'offerta allettante...


Pregi?

Alla fin fine, i maggiori pregi di Ironfall Invasion risiedono nella sua realizzazione tecnica. Il comparto grafico è di buona fattura, soprattutto se consideriamo il fatto che questo gioco è stato sviluppato da un team di tre persone. I modelli poligonali sono di buona fattura e gli ambienti sufficientemente dettagliati, a maggior ragione se pensiamo che spesso sono popolati da numerosi nemici, che non causano inceppamenti del frame rate, che si assesta sui 60 fps, dimezzati dall'attivazione del buon effetto 3D. Come abbiamo già detto, la fluidità è buona anche giocando online. Quel che affossa la grafica nel suo complesso è la direzione stilistica, completamente priva di ispirazione.

Il sonoro è tecnicamente buono, ma soffre della stessa mancanza di personalità del comparto visivo, oltre che di un doppiaggio molto altalenante, che va dall'indecente al quasi sufficiente. Le musiche non sono malaccio: si tratta di temi abbastanza variegati e in linea con il genere. Difficilmente ne ricorderete uno dopo aver finito il gioco, ma accompagnano dignitosamente l'azione


Un'operazione poco sensata

Al termine di questa recensione, possiamo dire che i difetti certo non mancano ad Ironfall Invasion. La campagna in singolo soffre della mancanza di una storia e di caratterizzazione dei pochi personaggi presenti, doppiati non sempre in modo convincente, e di soluzioni di gameplay del tutto prive di originalità, proprio come la direzione artistica; inoltre, la combinazione di schermo piccolo (relativamente, sia chiaro: dipende da quale versione di Nintendo 3DS avete) ed ergonomia ridotta rende abbastanza spiacevoli le sessioni lunghe. Il multiplayer può divertire, ma non troppo a lungo.

Permettemi un'ultima osservazione: che senso ha realizzare un clone di Gears of War su Nintendo 3DS? La storia di PSP e di PS Vita ci ha insegnato che il pubblico non è molto interessato alla miniaturizzazione di quello che può giocare su home console, e a ragione: a cosa serve una versione più povera e scomoda di quello che possiamo giocare comodamente sul divano di casa? Gli handheld necessitano di titoli pensati appositamente per essi, magari anche appartenenti ad un genere che va per la maggiore su home console, ma dotati di una serie di accorgimenti e caratteristiche peculiari che rendano l'esperienza diversa; altrimenti, il giocatore ha in mano una versione povera di quello che gioca a casa. Insomma, anche se Ironfall: Invasion fosse stato molto migliore di quello che è in realtà, ci avrebbe lasciato qualche perplessita. Ma così non è, purtroppo.

COMMENTO

Ero abbastanza curioso di provare Ironfall Invasion, per quanto – come ho scritto sopra – sia contrario alle operazioni di “riduzione in scala”: i TPS stanno benone su home console, e non vedo perché trapiantarli su portatile. Ironfall dimostra che, tutto sommato, Nintendo 3DS (e, meglio ancora, New Nintendo 3DS) può ospitare questo genere, ma il gioco in sé e per sé mi ha annoiato. Non ho sviscerato tutti i TPS della scorsa generazione, ma Gears of War e Binary Domain mi sono stati sufficienti per vedere tutto quello che l'opera di VD-Dev ha da offrire.

GRAFICA:7Comparto tecnico notevole, trattandosi di un gioco per Nintendo 3DS sviluppato da tre persone. Peccato per la direzione artistica anonima...
SONORO:6Doppiaggio inglese di qualità molto altalenante e buona colonna sonora, non particolarmente originale o ricercata, ma comunque adeguata e piacevole.
GIOCABILITà:4.5Un TPS del tutto privo di sprazzi di originalità, realizzato sulla console meno adatta ad ospitarlo. Meglio avere un Circle Pad Pro o un New Nintendo 3DS.
LONGEVITà:5.5Il single player dura una mezza dozzina di ore; il multiplayer (anche online) non è ricchissimo di opzioni, ma funziona. Non offre molto, per il suo prezzo.
VOTO FINALE5
PRO:- Buona realizzazione tecnica
- Online solido
- Con due leve si gioca decentemente...
CONTRO:- … con una un po' meno
- Campagna in singolo pessima
- Poche opzioni in multiplayer
Binary Domain ( PS3 )Un buon TPS piuttosto snobbato nella scorsa generazione.
The Order: 1886Ormai ci siamo!
SCHEDAGIOCO
Cover Ironfall Invasion

Ironfall Invasion

Scheda completa...
Ironfall Invasion2015-02-17 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-nintendo-3ds/ironfall-invasion-48582/Il gioco sbagliato al momento giusto1020525VGNetwork.it