Mario Kart 7

Nintendo 3DS prende velocità!
Scritto da Mail@ mattscannail 12 dicembre 2011
Mario Kart 7 Recensione

E così, dopo il “destro” deciso che è stato Super Mario 3D Land, siamo qui a recensire anche il poderoso “sinistro” di Nintendo 3DS, la sua seconda arma da fuoco per il Natale 2011, in grado finalmente di elevare la console del 3D stereoscopico al livello di quelle che la hanno preceduta e dare una bella spinta alle vendite, di conseguenza: sua maestà Mario Kart 7.Da subito vi possiamo dire che Mario Kart 7 si rivela una ragione più che valida per regalare o regalarvi un fiammante 3DS per Natale, continuando una serie dalla qualità sempre impeccabile ma soprattutto divertente, fottutamente divertente. Il nuovo titolo EAD rappresenta poi un mix tra due linee di pensiero, tra quella che vorrebbe il più famoso Kart Racer di sempre rimanere fedele alle proprie origini, di Super Mario Kart per SNES per fare un esempio, e quella invece che passa per Mario Kart Wii, le moto e le innovazioni. Mario Kart 7 riesce con successo a coniugare le due strade e si rivela così il Mario Kart migliore di sempre, in particolare grazie all'online; allo stesso tempo però non è perfetto e difficilmente però convincerà qualcuno che non amava la serie già da prima, risultando comunque un episodio abbastanza conservativo, almeno per quanto riguarda il gameplay

Miniturbo! Senza snaking per fortuna...


Il vecchio Mario Kart...

In questo primo capitolo numerato (il 7 è una novità infatti) non ci saranno quindi né le vetture a due posti di Double Dash, né le moto di Mario Kart Wii, solo kart, benché personalizzabili come in Mario Kart DS, il vero ispiratore di questo ultimo lavoro di Nintendo. Dimenticate fortunatamente pure il terribile snaking, ossia quella tecnica che, nell'episodio per DS quantomeno, prevedeva l'utilizzo smodato dei miniturbo – realizzabili in curva ma all'epoca anche su rettilineo – e rovinava l'esperienza online a chi non fosse capace o non avesse voglia di farsi venire crampi alle mani durante il gioco.Mario Kart 7 quindi è un Mario Kart a tutti gli effetti, con annesse modalità ancora più classiche: Gran Premio, Prova a Tempo, Battaglia (a monete o palloncini). Qui forse viene a mancare qualcosa all'appello, per deviare ulteriormente dalle semplici gare o battaglie, quel ruolo che in Mario Kart DS veniva ricoperto dalla interessante modalità Missioni. Stranamente, persino la gara singola è assente dal pacchetto, quindi se voleste affrontare una sfida su un determinato percorso potreste solamente passare attraverso l'intero Gran Premio (quattro gare in sequenza) oppure darvi alla modalità Time Trial (dove sono supportati molti fantasmi - in pratica tempi di altri corridori o propri record passati - allo stesso tempo ndr).A parte queste piccole mancanze, le quali probabilmente sono la ragione per la quale 7 non assurgerà al ruolo di candidato per il GOTY 2011, siamo sicuri che ogni appassionato si troverà a suo agio e amerà alla follia questo fantastico titolo.

 


...e il nuovo, che vola e nuota pure!

Nonostante sia prettamente un lavoro poco rivoluzionario, sarebbe una bugia bella e buona pensare a Mario Kart 7 come a un videogame senza nessuna novità rispetto al passato. In primis, rappresenta ovviamente l'esordio della serie in tre dimensioni, grazie alla peculiare tecnologia di Nintendo 3DS, il che non è traguardo da poco. Il 3D è poi realizzato mantenendo il frame-rate fisso a 60 Fps, cosa fondamentale in un gioco di guida e, pur non essendo strumentale al gameplay come in un Super Mario 3D Land qualunque, resta un effetto bello a vedersi e particolarmente adatto per il suo genere, dando una spinta in più ad un comparto grafico già ottimo, ai livelli della versione per Wii.

Sebbene poi il modello di guida sia abbastanza classico, è stata intanto ripristinata la meccanica legata alle monete, in grado di aumentare la nostra velocità quando ne avremo raccolte dieci e fanno capolino persino i comandi con il giroscopio, passando alla visuale in prima persona. Inoltre Luigi, Yoshi e compagnia bella hanno ben pensato di mescolare ulteriormente le carte in tavola, sfidando non solo gli asfalti ma persino i cieli e le acque del Regno dei Funghi. Alle loro vetture infatti sono state aggiunte elica e deltaplano, il cui ruolo sarà ovvio: permettere ai kart di nuotare e volare. Anche un piccolo stagno sul percorso ora può nascondere una scorciatoia subacquea, mentre le rampe più ripide ci spediranno in cielo: decidere quanto a lungo planare e dove atterrare sarà una variante di gioco non indifferente buttata nella mischia. Ci sono poi anche tre nuove armi da usare per avere la meglio nelle gare: il Fiore di Fuoco, che ci dona la possibilità di sparare palle infuocate sui nostri avversari per un determinato periodo di tempo, la Super Foglia, che rispolvera la coda Tanooki anche qui (oltre che in 3D Land intendiamo) e il Sette Fortunato, il quale dà potere su ben sette oggetti allo stesso momento, ma che perde di efficacia al primo contatto con un veicolo avversario. Senza scordare anche le new-entries nel cast dei personaggi, che non vi riveliamo tutte per non rovinarvi la sorpresa, ma delle quali vogliamo citare il grande Torcibruco (riesce a guidare un kart?!?) e l'esordio di Lakitu, alla prima volta dietro un volante, mettendo da parte per un attimo il suo amato lavoro di direttore di corsa.

Tanooki ovunque!


World Wide Kart

32 piste, di cui 16 originali e 16 riprese da vecchi titoli della serie, è questa l'offerta di Mario Kart 7. Vogliamo segnalare senza dubbio le due ambientate su Wuhu, ormai onnipresente in casa Nintendo, assicurandovi poi sulla qualità e originalità delle altre, inclusa la magnifica Pista Arcobaleno. In più, pure i tracciati provenienti dai vecchi episodi (persino Wii) sono stati dotati di nuove scorciatoie ed anche di sezioni dedicate al volo e alla guida sottomarina. Se a queste 32 perle aggiungiamo la già citata modalità Battaglia a palloncini e monete, 17 personaggi, tanti pezzi per personalizzare il vostro kart, gioco in locale fino a otto giocatori con una sola scheda ed una realizzazione tecnica di livello, Mario Kart 7 pare avere già molte frecce al suo arco, ma pensate che non abbiamo ancora focalizzato l'attenzione sul piatto forte: il gioco in rete. Introdotto su DS, ampliato su Wii, il karting online trova oggi la quadratura del cerchio su 3DS, grazie all'infrastruttura migliore in questo settore della console e ad un lavoro decisamente importante svolto da Nintendo.Per prima cosa, potremo chiaramente correre gare da 8 partecipanti o scatenare battaglie senza il minimo lag sia sfidando amici nella nostra lista sia altri sconosciuti da tutte le parti del mondo, ma l'universo di connettività della rete, di Street Pass e di Spot Pass, aumenta notevolmente le opzioni a disposizione. La più grossa aggiunta è rappresentata dalle community, praticamente delle lobby online a cui ci si potrà iscrivere conoscendo un dato codice amico (sì, qualcuno di voi storcerà il naso, ma fidatevi, è il male minore ndr), nelle quali si può anche intervenire su alcuni modificatori come il tipo di armi disponibile o la cilindrata (manco a dirlo, 50, 100 o 150 cc). Le comunità potranno essere create da tutti: pensate, potreste per esempio creare il gruppo dei kartisti di Milano amanti delle sfide con solo banane nell'arsenale, oppure anche un modo per raggruppare gli utenti di un forum o di una scuola, qualsiasi cosa vi venga in mente. Dentro una comunità poi ci saranno anche classifiche e potreste pure farvi amici online. Se a ciò aggiungiamo le opzioni Street e Spot Pass, con le quali si scaricano sulla memoria della console principalmente dati di ghost di persone incontrate per strada o in internet, il quadro d'insieme risulta fenomenale.Se pensiamo inoltre che una infrastruttura per il gioco online di questo tipo arriva su una portatile, per giunta una console Nintendo, storicamente avversa o quantomeno arretrata in materia, quello che riesce a Mario Kart 7 è al limite dell'incredibile e sicuramente vedrà il gioco EAD restare nello slot cartucce del vostro 3DS per mesi, lanciando banane e gusci in giro per il mondo.D'altronde non è quello che facciamo già nei nostri salotti da quasi vent'anni, con un joypad in mano?

COMMENTO
Mail@ mattscanna

Mario Kart 7 è un capolavoro, uno dei tre videogames, assieme a Mario e Zelda, che non potete mancare a oggi su Nintendo 3DS. Il Kart per DS era stato un fantastico passatempo, sul quale ho speso decine di ore a correre contro il resto del mondo su internet. In questo settimo capitolo della serie la più grande conquista di Nintendo EAD (sempre siano lodati) è stata perfezionare ulteriormente un titolo di corse di kart quasi senza difetti ed aver creato qualcosa di geniale come le community.

GRAFICA:9Molto colorato e definito, il 3DS ha la giusta potenza per far rendere al massimo lo “stile Nintendo”.
SONORO:8.5Motivi allegri, vi ritroverete a canticchiarli. Non c'è chat vocale, ma forse era chiedere troppo.
GIOCABILITà:9Adatto a tutti, esilarante ma preciso. Le aggiunte incidono ma in maniera positiva seppur non decisiva.
LONGEVITà:9.5Non ci sono miriadi di modalità, però l'online è uno spasso e funziona, davvero.
VOTO FINALE9
PRO:- Mario Kart, in tutto il suo carisma e caos ordinato
- L'online, che goduria
- Possibilmente infinito
CONTRO:- Leggermente limitato nella varietà
- Classico, forse anche troppo conservativo
Super Mario 3D LandNel regno di 3DS vige una sorta di duopolio e 3D Land rappresenta l'altra metà del potere.
Mario Kart WiiMolte delle idee di questo MK7 vengono dal bellissimo – e vendutissimo – racer per Wii.
SCHEDAGIOCO
Cover Mario Kart 7

Mario Kart 7

Scheda completa...
Mario Kart 72011-12-12 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-nintendo-3ds/mario-kart-7/Nintendo 3DS prende velocità!1020525VGNetwork.it