Terraria

Blocchi in due dimensioni
Scritto da Mail@ FedeGiacoil 28 dicembre 2015
Terraria Recensione

Terraria è stato il primo clone “serio” di Minecraft, o per meglio dire, il primo gioco nato dal successo planetario che sarebbe diventato Minecraft di lì a breve. La carta vincente di Terraria rispetto a Minecraft, però, fu ambientare il tutto in un mondo 2D e puntare su un sacco di contenuti, quando il suo “rivale” ancora era piuttosto scarno ed in fase embrionale o poco più. Questo permise al gioco di guadagnarsi la sua fetta di appassionati, ed in breve anche Terraria divenne un gran bel successo, tanto che il gioco – nato su PC – col tempo è sbarcato praticamente ovunque. Pochi giorni fa, dopo un'attesa infinita, Terraria è arrivato anche su Nintendo 3DS, e presto lo vedremo pure su Wii U.

Ciò che mi appresto a fare ora non è ri-recensire per l'ennesima volta il titolo, bensì parlare del porting specifico, ovvero: come funziona Terraria su 3DS? Vale i soldi che costa? Scopriamolo.


Un Terraria tutto nuovo...

La versione 3DS di Terraria è basata sull'update 1.2 della versione principale del gioco, cioè quella per PC, il quale cronologicamente si colloca come il penultimo grosso aggiornamento (la versione attuale è infatti la 1.3). Se vi state preoccupando che così il titolo possa risultare poco interessante, beh, state tranquilli: Terraria 1.2 è già straripante di contenuti e gli sviluppatori hanno specificato che sono al lavoro su un update per la versione 3DS, la quale verrà mantenuta aggiornata come le altre, per cui nessun problema. 

Ma come risulta Terraria su 3DS, console notoriamente poco ergonomica per alcuni generi ludici? Qui bisogna fare un grosso plauso a Re-Logic e Codeglue, che hanno lavorato al porting e hanno tirato fuori un'interfaccia di una comodità veramente pazzesca; oggettivamente era impossibile fare di meglio. Il 3DS viene sfruttato al suo massimo, e in un gioco come Terraria avere accesso a due schermi è un bonus che pesa parecchio. Personalmente avevo già giocato alle versioni PC e smartphone, ma dico con certezza che la versione 3DS – dal punto di vista dei comandi – ha una marcia in più. Mentre sullo schermo superiore si ha sempre in visione il gioco principale “pulito”, il touchscreen può essere facilmente adibito a vari utilizzi tramite un semplice tocco. Si può avere la lista degli strumenti da selezionare rapidamente con il dito, utile nei momenti concitati per arrivare velocemente alle armi desiderate senza doverle scorrere tutte e magari finire per scegliere quella errata, oppure si può assegnare allo schermo la mappa del mondo, aggiornata in tempo reale con tutti i cunicoli che scaverete. Il terzo uso che se ne può fare è chiamato “modalità costruzione” ed è utile quanto gli altri due. Si tratta sostanzialmente di ottenere una versione zoomata dello schermo superiore tramite la quale è possibile posizionare oggetti e blocchi più facilmente, oltre ad avere comodamente divisi in due colonne le armi e gli oggetti d'arredamento o da costruzione.

Oltre all'interfaccia molto comoda, è innegabile che Terraria si adatti veramente bene all'uso su portatile e persino sullo schermo non propriamente enorme del 3DS classico risulta pienamente godibile, infatti la visibilità è sempre buona ed il lock-on sui nemici rende semplice combattere anche se a schermo c'è molto movimento.


… ma con qualche compromesso

Terraria, data la grafica 2D, potrebbe sembrare piuttosto semplice da gestire, ma così non è. L'enorme mondo generato proceduralmente e tutte le leggi fisiche che lo governano lo rendono abbastanza esoso in termini di risorse ed una console oramai anziana come il 3DS ha per forza di cose dovuto rinunciare a qualcosa. Come hanno specificato gli sviluppatori, in questa prima versione del gioco hanno voluto fare una release “universale”, ovvero il titolo – a livello di contenuti - è identico tanto su 3DS normale quanto su New Nintendo 3DS, nonostante la maggiore potenza tecnica di quest'ultimo. La differenza di hardware, però, è evidente nel framerate: 30 fps sulle console di prima generazione, il doppio su New Nintendo 3DS. Per mantenere una simile fluidità, però, l'effetto 3D è stato scartato e si potrà giocare solamente in 2D. La seconda limitazione sta nella grandezza del mondo che è soltanto di 1750x900 blocchi, mentre la mappa più piccola della versione PC, per fare un confronto, è di 4200x1200. Il terzo grosso intoppo è la mancanza del comparto online: il multiplayer è limitato al wireless locale, il che, in un gioco fortemente votato alla cooperazione come Terraria, risulta un problema, infatti non è così scontato avere uno o più amici con la console ed il titolo.

Per il resto, oggetto più, oggetto meno, siamo in linea con quanto offerto dalle altre versioni, inoltre in futuro gli update potrebbero andare a potenziare la versione per New Nintendo 3DS anche sotto aspetti cruciali come la grandezza dei mondi, che rimarrà invece questa sulle console vecchie in quanto è una barriera tecnica invalicabile data dalla poca memoria ram.


Vale il prezzo?

La grossa domanda, quella che ho posto anche all'inizio è: questo porting di Terraria vale i soldi richiesti? Per quanto mi riguarda ci troviamo di fronte ad un'ottima trasposizione del gioco, la quale potrebbe far felici tutti quei giocatori che ancora non hanno avuto modo di provarlo su altre piattaforme. Le limitazioni tecniche sono mitigate da un'interfaccia comodissima e l'unico malus reale, alla fine, è il mondo forse un po' troppo piccolo, il che potrebbe risultare problematico soprattutto se si gioca in quattro perché si rischia di esplorarlo in breve tempo. In ogni caso rimango convinto che Terraria su 3DS è a tutti gli effetti un gioco da avere se siete appassionati del “genere”: i pro sono molto più dei contro. Nel caso siate giocatori hardcore della versione PC non ve lo consiglio per adesso, infatti potreste trovare indigesti i paletti tecnici attuali (ma si spera vengano limitati nei futuri update, almeno su New 3DS), mentre in tutti gli altri casi è un acquisto che potete fare a cuor leggero, avrete tra le mani un'esperienza fresca e divertente che vi porterà via molte ore.

PRO:- Pieno di contenuti
- Interfaccia perfetta
- Divertente in quattro
CONTRO:- Manca il multiplayer online
- Mondi "piccoli"
Minecraft: Wii U EditionL'ultima incarnazione di Minecraft, approdato finalmente anche su Nintendo Wii U.
SteamWorld Dig ( 3DS )Per certi versi simile a Terraria, SteamWorld Dig è un gran gioco.
VOTO FINALE8
SCHEDAGIOCO
Cover Terraria

Terraria

Scheda completa...
Terraria2015-12-28 16:45:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-nintendo-3ds/terraria-51973/Blocchi in due dimensioni1020525VGNetwork.it