Kirby: Mass Attack

Il commiato di Nintendo DS
Scritto da il 16 novembre 2011
Kirby: Mass Attack Recensione

Ormai, dopo le fatiche iniziali a cui è seguito un sostanziosissimo e clamoroso price cut, anche Nintendo 3DS sta cominciando ad ingranare nelle vendite hardware, a discapito del predecessore, sempre più povero sul fronte delle nuove uscite. Ad allungare ancora un po' la vita del glorosio handheld dei record ci pensa una mascotte amatissima e in grande spolvero in questi ultimi tempi: stiamo parlando di Kirby, che tra qualche giorno sarà costretto agli straordinari su Wii (e l'abbiamo visto in anteprima qualche giorno fa).


Mi faccio in quattro... anzi, in dieci!

Per l'occasione gli sviluppatori – che sono sempre loro, i ragazzi di HAL Laboratory, padri del nostro rotondo eroe - hanno messo a punto un gameplay nuovo di zecca: dire che Kirby si fa in quattro per noi non è sufficiente, dal momento che ne dovremo controllare fino a dieci! Il discorso è presto fatto: mentre il nostro adorato batuffolo rosa si trovava nelle Isole Popopo in beato cazzeggio, il malvagio Necrodeus, capo della Banda degli Spiriteschi, lo ha attaccato e con un sortilegio l'ha diviso in dieci parti; fortunatamente il suo cuore eroico si è salvato e, sotto forma di stella, guiderà Kirby e le sue numerose parti alla sconfitta del nemico.


Touch, gioie e dolori

Forse qualcuno si starà chiedendo come diavolo è possibile controllare dieci protagonisti contemporaneamente... in effetti non lo si fa, o almeno, non direttamente: il giocatore guida lo squadrone con lo stilo, rappresentando proprio la stella di cui abbiamo parlato poc'anzi. Sbaglierebbe, però, chi pensasse a Mass Attack come ad una sorta di strategico, un po' Pikmin o un po' Patapon, dal momento che lo sviluppatore è rimasto fedele al genere platform. Solamente, si gioca in modo molto diverso dal solito. Innanzitutto, sono banditi i canonici tasti, visto che le varie azioni vanno svolte esclusivamente con il pennino: spostamenti, salti, attacchi... si fa tutto toccando lo schermo inferiore della console. In linea di massima si dirigono contemporaneamente tutti i Kirby presenti, ma è possibile scagliarli singolarmente per distruggere alcuni blocchi o aggredire i nemici.

Il sistema ci piace, perchè è fresco e coadiuvato da un level design (quasi sempre) di qualità e vario, che presenta molte situazioni tra loro diversificate, alcune delle quali sono tipiche del genere, come i consueti livelli sott'acqua. Certo, non è possibile che tutti e cinquantuno gli schemi di gioco siano del tutto diversi fra loro, però HAL Laboratory si è impegnata da questo punto di vista. Inoltre, potremmo quasi dire che l'opera si presti a due diverse “chiavi di lettura”, nel senso che può essere affrontata semplicemente per finirla, oppure per scovarne tutti i segreti: nel primo caso non si tratterà di un compito troppo impegnativo – per quanto il livello di difficoltà sia davvero alto all'interno della serie – mentre nella seconda ipotesi bisognerà collezionare tutte le medaglie (quasi 200!), da scovare in tutti i bivi dei livelli e da conquistare con prove di abilità assortite. D'altronde, questa ricerca non è fine a se stessa, bensì porta a sbloccare numerosi extra, consistenti perlopiù in graziosi minigiochi, in cui si concentra l'auto-citazionismo tanto caro a Nintendo e ai suoi fan. Un paio di esempi: Field Frenzy (avete presente Acchiappa la Talpa, no?) e il Kirby BrawlBall (un pinball).

Il nuovo sistema di controllo non è esente da difetti, i quali si palesano nelle situazioni più concitate, in cui il giocatore tende ad eseguire i movimenti più rapidamente e con minor precisione: ecco che, provando a lanciare forsennatamente i Kirby contro un nemico, può capitare che essi invece si mettano a correre, perchè l'input un po' impreciso è stato interpretato come un doppio tocco (che, appunto, corrisponde alla corsa); oppure, qualche unità può rimanere indietro o incastrata in qualche elemento, sfuggendo al totale controllo del giocatore, che dovrà anche fare a pugni con la telecamera in questi frangenti. Nulla di tragico, però, se proprio bisogna trovare un aspetto perfettibile, è sicuramente questo.

Un altro sistema innovativo legato alla trovata del personaggio multiplo è l'inedito sistema di salute: ogni batuffolino rosa, da conquistare accumulando 100 punti con i diversi frutti, costituisce una “tacca in più” che ci separa dal game over, che però può coglierci di sorpresa in quelle situazioni abbastanza rare in cui può morire tutto il party (ad esempio, un mostro che risucchia tutto). Ma non è finita qui: quando un Kirby muore (cioè con due colpi: dopo il primo diventa azzurro) vola in Paradiso, ma può essere afferrato dai compagni e riportato sulla terra! Mica male, dal momento che spesso scendere sotto un certo numero di unità comporta l'impossibilità di accedere a determinati livelli o di attivare particolari meccanismi per ottenere una medaglia. Inutile dire che quando bisogna ripetere un intero schema per una questione del genere, scatta qualche imprecazione.


Che carino!

Chiudiamo il nostro positivo resoconto su Kirby Mass Attack dando uno sguardo ai comparti tecnici, operazione abbastanza superflua quando si tratta di first party firmati Nintendo: HAL Laboratory propone ancora una volta una grafica davvero ottima, in linea con gli altri numerosi episodi della serie già usciti su Nintendo DS. A livello tecnologico, non c'è nulla di veramente eclatante, che possa far gridare al miracolo come in un Solatorobo a caso, però il 2D è delizioso e la fluidità è garantita. Saggia come al solito la scelta di non usare assolutamente elementi poligonali, dal momento che il più delle volte i risultati su questa console sono stati raccapriccianti. Tanti colori vivaci, tanti nemici buffi … tanti Kirby!

Il sonoro non è da meno, anzi, si rivela una delizia tanto per gli effetti, quanto per la colonna sonora, affidata a Sakai, e non ad Ando e/o Ishikawa, probabilmente gli autori più “frequenti” all'interno della serie: i brani sono numerosi e divertenti, anche se forse manca qualche motivetto classico. Ma l'abbiamo già detto: questo non è il solito Kirby, ne sia prova anche solo il fatto che non è possibile ingoiare i nemici per copiarne i poteri. Ecco, magari questo un po' ci manca...

COMMENTO

Non sono fra i massimi esperti di Kirby, ma non mi ci è voluto molto per capire che Mass Attck è un episodio sui generis, che, pur mantenendo l'impostazione platform, “osa” introducendo elementi inediti. Un po' come aveva fatto L'Oscuro Disegno. Credo che il gradimento del gioco dipenda molto dal personale rapporto che si ha con lo schermo tattile della console: io, ad esempio, ne apprezzo le funzionalità, ma alla lunga preferisco sistemi di controllo più tradizionali, che trovo maggiormente “rilassanti”. Se voi, invece, sguazzate nella “touch generation” fra iPod, iPhone, iPad e gingilli assortiti, amerete la nuova veste di Kirby.

GRAFICA:8Pulita, colorata e graziosa. Non stupisce per il tasso tecnico, ma è davvero adorabile, in perfetto stile Kirby.
SONORO:8.5La colonna sonora è stata affidata a Sakai, che aveva già collaborato in Mouse Attack. È un bel lavoro, anche se manca qualche tema classico della serie. Ottimi pure gli effetti.
GIOCABILITà:8Kirby Mass Attack si basa su una meccanica inedita che si rivela vincente, ma che è anche la sua debolezza, a causa di qualche imprecisione nei controlli.
LONGEVITà:8.5Per vedere i titoli di coda non ci vuole molto, non serve neanche attraversare tutti i livelli. In compenso, il gioco è pieno di extra, non tutti semplicissimi da ottenere.
VOTO FINALE8
PRO:- Nuove meccaniche di gioco!
- Ottimi comparti tecnici
- Tanti extra
CONTRO:- Controlli non perfetti
- Caotico, a causa del numero di Kirby e della telecamera
Kirby: L'Oscuro DisegnoUn altro episodio particolare, tutto basato sull'uso dello stilo.
Kirby Super Star UltraQuesto, invece, è molto più classico: trattasi del remake del quasi omonimo gioco uscito su Super Nintendo.
SCHEDAGIOCO
Cover Kirby Mass Attack

Kirby Mass Attack

Scheda completa...
Kirby: Mass Attack2011-11-16 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-nintendo-ds/kirby-mass-attack/Il commiato di Nintendo DS1020525VGNetwork.it