Pokémon Versione Nera e Bianca

Nera e Bianca portano tante novità alla storica serie Nintendo per la gioia di tutti i fan!
Scritto da @ EdrianoCordarail 07 marzo 2011
Pokémon Versione Nera e Bianca Recensione

Anno nuovo e nuovo Pokémon, come è ormai da tradizione in questi ultimi tempi dell’era Nintendo DS, e per festeggiare in bellezza la chiusura del ciclo di vita della console (il prossimo 25 Marzo uscirà il Nintendo 3DS) Nintendo e Game Freak hanno sviluppato due capitoli inediti che prendono il nome di versione Nera e versione Bianca. La storia dei giochi Pokémon ebbe ormai inizio 15 anni fa sul primo Gameboy e, analizzando i vari episodi che sono usciti, si fa presto a dire che novità sostanziali non ce ne sono state molte. Game Freak ha cercato capitolo dopo capitolo di plasmare il mondo Pokémon inserendo ramificazioni nel gameplay originale e migliorando lo spessore tattico, riuscendo a compiere un ottimo lavoro ad ogni uscita. E’ cosa certa che le gare Pokémon, i poffin ed i continui inserimenti di nuovi mostriciattoli non sono piaciuti a tutti, tant’è che molti vecchi fan hanno deciso di abbandonare la serie per via del suo scostamento dal tema principale. Nero e Bianco prende spunto proprio da questo pensiero (quasi) collettivo e propone finalmente dopo anni un’originale avventura senza fronzoli in puro stile Pokémon.


La regione di Unima

Capitolo nuovo e nuova regione. Questa volta la storia narrata è ambientata ad Unima, un territorio ricco di luoghi incantevoli e di complessi edilizi mastodontici, dove dei loschi figuri chiamati “Team Plasma” stanno portando avanti una campagna politica in pieno stile che si espande nelle vie cittadine a suon di “liberiamo i Pokémon dagli allenatori e rendiamoli finalmente liberi di vivere la propria vita come noi umani”. Se ci fate caso, tale slogan è tremendamente d’attualità anche nel nostro mondo reale, ma se per noi pare è ovvia la repressione di ogni tipo di violenza sugli animali, per gli abitanti di Unima sarà lo stesso? Ad onor di cronaca, fin dagli albori della serie, uomini e pokémon vivono insieme pacificamente ed il fatto che gli allenatori usino i pokemon per lottare è solamente un modo per saldare il legame d’amicizia tra mostriciattolo ed essere umano. Durante tutto l’arco dell’avventura questi due pensieri si contrapporranno e le vicende si evolveranno attraverso una trama davvero ben costruita da parte degli sviluppatori, segno che queste versioni Nera e Bianca non sono campate per aria ma provengono da un processo di sviluppo studiato nei minimi particolari.

La Professoressa Aralia di Pokémon versione Nera e Bianca

La Professoressa Aralia

Ad accompagnarci lungo l’avventura, oltre al nostro primo pokémon fornitoci dalla Professoressa Aralia, ci saranno due nostri amici d’infanzia: Belle e Komor, anch’essi arrivati al completamento della scuola Pokémon e quindi pronti al proprio viaggio alla conquista delle medaglie della lega. Altro sentore di una trama molto più ricercata rispetto i precedenti episodi è la figura del padre di Belle. Per la prima volta si vede un genitore che non è d’accordo sul viaggio della figlia, credendola troppo piccola per un’avventura simile. (se pensiamo al nostro mondo, chi lascerebbe la propria giovane figliola partire per chissà dove?) Tra lotte con il Team Plasma, vicende che si intrecciano e piccoli amici da catturare, la regione di Unima diventerà la nostra casa per parecchie giornate.

La vita da allenatore di Pokémon

(potete saltare questo paragrafo se già conoscete la serie)

Ripartiamo dalle basi per chi per la prima volta si avvicina a questo mondo. Esistono differenti scopi principali che dovremo cercare di raggiungere: diventare il più forte allenatore di Pokémon della regione di Unima sconfiggendo gli 8 capopalestra e la Lega Pokémon, completare l’intero pokédex catturando tutti i 649 mostri tascabili, diventare il migliore amico dei propri Pokémon per portarli ai livelli massimi di evoluzione. Oltre a questi, in Nero e Bianco si aggiungeranno altri obiettivi di circostanza con l’evolversi dell’avventura, ma lasceremo a voi il piacere di scoprirli tutti. Parlando di meccaniche di gioco, la serie in questi anni non è mai uscita dai propri canoni e così è anche in questi ultimi capitoli per DS.

I nostri amici tascabili dovranno lottare al nostro fianco in combattimenti a turni contro altri allenatori sparsi qua e là nei percorsi che collegano i luoghi importanti della regione, accumulando punti esperienza che porteranno inevitabilmente al guadagno di livelli e le conseguenti evoluzioni dei mostriciattoli (che sono fissate generalmente tra i livelli 15 – 20 per le prime evoluzioni e tra 30 – 40 per le seconde evoluzioni, tralasciando le evoluzioni speciali).

I tre Pokémon Starter di Nero e Bianco

I tre Pokémon iniziali tra cui scegliere:

Snivy (Erba), Tepig (Fuoco), Oshawott (Acqua)

L’evoluzione dei Pokémon è un dogma assoluto? No, saremo noi a decidere se far evolvere il nostro combattente oppure no perché durante il processo di evoluzione che avviene al passaggio tra un livello e l’altro potremo bloccare il tutto e far rimanere il mostriciattolo allo suo stadio evolutivo, anche fino al 100esimo livello (il massimo raggiungibile). Anche il tipo di Pokémon in campo è importante nelle battaglie perché alcuni attacchi possono essere superefficaci contro Pokémon di tipo diverso. E’ possibile comporre una squadra di 6 pocket monster che gireranno in lungo ed in largo con noi. Sono invece utili gli strumenti che si possono raccogliere o acquistare nei Poké Market. Essi comprendono sia pozioni per ristabilire i punti salute dei nostri amici sia le famose sfere poké che servono a catturare i Pokémon selvatici che si incontreranno nell’erba, nelle caverne ed anche in mare. I mostriciattoli possono inoltre portare con sé uno strumento che può potenziare le loro statistiche (nello specifico: punti salute, attacco, difesa, attacco speciale, difesa speciale, velocità) o addirittura permettergli di evolvere in un nuovo Pokémon. Per il resto l’avventura sarà un susseguirsi di scampagnate, dialoghi, battaglie e momenti indimenticabili che vi accompagneranno per i prossimi mesi.


Il mondo Pokémon in versione Nera e Bianca

Questi due capitoli ideati da Game Freak paiono portarci a 15 anni fa, dove il tutto è iniziato. Infatti, il gioco è incentrato solamente su evoluzioni, lotte e medaglie da conquistare, lasciando da parte i discorsi delle gare Pokémon (le bacche ci sono ancora invece). Il modus operandi delle battaglie è ripreso in toto dalle ultime esperienze Pokémon su DS e potremo quindi usufruire del Touch Screen per effettuare le nostre scelte durante i vari turni di lotta. C’è stata invece una piccola modifica nella visualizzazione degli strumenti, che verranno elencati avvalendosi anche di piccole immagini che aiutano a calarsi nel mondo virtuale, mentre permangono le informazioni importanti riportate sullo schermo superiore. La novità dell’impostazione grafica riguarda anche il Pokédex e le informazioni sulla nostra squadra pokémon, che per l’appunto perdono gli aspetti che servivano alle gare pokemon. Queste novità non sono da vedersi come un passo indietro rispetto al passato, anzi, per chi ama allenare e combattere è una vera manna! Le battaglie, invece, rimangono fedeli alla serie nel dinamismo dei turni di lotta ma hanno pure loro avuto un abbellimento grafico. Le animazioni dei mostriciattoli sono semplicemente fantastiche perché anche quando non combatteranno i pokémon si muoveranno sul loro posto, il che li rende più vivi che mai. (se poi non volete perdere tempo c’è sempre la possibilità di eliminare le animazioni in lotta) Continuando sulla scia del ritorno dal passato, nelle varie città ci saranno ancora sia i Centri Pokémon che i Poké Market, ma ci sarà una gradita novità sostanziale: sia l’infermeria che il negozio si troveranno nello stesso edificio.


Versione Nera e Bianca e le novità in singolo

Bene, fino ad ora si può dire che ci troviamo di fronte ad un classico gioco di Pokémon potenziato qua e là, soprattutto nell’aspetto grafico, ma quali sono le vere novità di questi episodi? Una volta tolte le gare di bellezza, Game Freak ha pensato di inserire comunque i gadget per abbellire i propri Pokémon ma piuttosto che spendere tempo su tempo a migliorare le statistiche delle gare c’è una divertente variante alle lotte: il Teatro Musical. Questo luogo si trova a Sciroccopoli e si potrà scegliere un nostro fido amico, agghindarlo con gadget di vario tipo, e buttarlo sul palco per la gioia del pubblico presente ( il teatro è disponibile anche attraverso il collegamento wireless). Parlando invece di lotte, la vera novità sono i combattimenti a tre pokémon su schermo.

Una città 3D delle nuove versioni Nera e Bianca

In Nero e Bianco alcune città saranno completamente in 3D

Si può dir che dopo le lotte in doppio Nintendo abbia voluto provare con le lotte in triplo ma il discorso non è affatto così semplicistico. Infatti, la posizione di schieramento in campo del nostro combattente determinerà quale avversario dei 3 schierati dallo sfidante potrà colpire. Entra quindi una componente tattica in più che può cambiare di molto le sorti di una battaglia. Ultima ma importante novità per quanto riguarda le funzionalità che riguardano il solo aspetto single player è quella che vede sparire la possibilità di importare Pokémon dai vecchi episodi per GameBoy Advance.

In compenso è stato inserito il Pokétrasporto, uno strumento che permette di trasferire piccoli amici dagli altri episodi della serie apparsi su DS. La particolarità di questa funzione è che si possono trasferire 6 Pokémon alla volta dalle versioni passate verso le nuove Nera e Bianca, con alcune restrizioni: non si possono scambiare Pokémon che conoscono mosse MN (Macchine Nascoste usate spesso nell'avventura) o che tengono uno strumento, bisogna avere il Pokédex nazionale e quindi aver finito Nero o Bianco, un Pokémon trasferito non potrà mai più tornare nel gioco da cui proviene. In compenso, sulla console dove è presente un vecchio gioco DS comparirà un minigioco dove sarà possibile catturare mostriciattoli per poterli poi trasferire in Nero e Bianco.


Il C-Gear

Ad accompagnare il giocatore nel corso dell’avventura ci sarà un nuovo strumento chiamato C-Gear. Già al primo incontro con le sue funzionalità si riesce a capire come questi nuovi capitoli più di altri sono portati alla comunicazione tra allenatori, sia in carne ed ossa nelle nostre vicinanze sia attraverso il mondo di internet. Il C-Gear potrà essere utilizzato attraverso lo schermo tattile del Nintendo DS e ci darà diverse funzionalità suddivise per categoria: infrarossi, wireless ed online.

Gli infrarossi, innestati nella cartuccia di gioco, permettono a due DS posti uno fronte all’altro di comunicare velocemente ed eseguire le seguenti azioni: lotta tra Pokémon, scambio di Pokémon, scambio diretto di codice amico (indispensabile per poter avere la nostra lista di amici preferiti con i quali intrattenerci online a Pokémon Nero e Bianco) e persino effettuare un controllo affinità con tanto di classifica. Negli scontri attraverso questo collegamento link c’è una novità mai provata fino ad ora: l’uso degli strumenti nelle lotte contro altri allenatori.

Logo del Global Link ideato da Nintendo

Il sistema che sincronizza il gioco al PC per mezzo di internet si chiama Global Link e permette di avere statistiche e contenuti aggiuntivi nella nostra avventura.

 Questo avviene attraverso il Mirabilancere, una statistica che comparirà al posto di “Borsa” sul touch screen e che turno dopo turno aumenterà. Premendo tale pulsante avremo modo di spendere l’energia guadagnata in vari strumenti per poterli poi usare in battaglia. La parte Online del C-Gear ruota invece attorno al servizio Sincrogioco, che attraverso i servizi Dream World e Battle Union permette di addormentare uno dei nostri piccoli amici per poi: partecipare a minigiochi, arredare la nostra casa, fare amicizia con dei Pokémon e recuperare strumenti. Se la memoria non ci inganna, ora arriviamo all’ultimo punto del C-Gear: il Wireless.


L’Intramondo e l’IntraPoké

Premendo l’opzione Wireless dal C-Gear sarà possibile entrare nell’Intramondo, un luogo che collega l’avventura di un giocatore con quella di un suo amico provvisto di DS nelle vicinanze. Collegandosi all’Intramondo di un altro giocatore sarà possibile consultare il suo Intralbero, che non è altro che un oggetto attraverso il quale sarà possibile sfogliare ed accettare missioni da portare a termine per aiutare sia noi che il nostro amico nell’avventura. Sarà inoltre possibile raccogliere i Passapoteri, dei poteri misteriosi che mutano con l’aumentare del livello di Nero o Bianco del proprio Intramondo (il livello varia insieme alle missioni portate a termine).

Le lotte a 3 in Pokémon Nero e Bianco

Le lotte a 3 donano un po' di varietà alle battaglie tra pokemon.

Se si attiva un Passapotere, la sua influenza si farà sentire sia su di noi che sugli altri giocatori che saranno nei nostri paraggi con i loro DS accesi. I poteri avranno un costo per essere attivati e qui entrano in gioco le Passabilie, ottenibili sempre mediante le missioni. Si può quasi dire che si tratta di un gioco nel gioco, un modo trovato da Nintendo per rendere la serie Pokémon un’esperienza di cooperazione tra allenatori. Ottima trovata davvero… Il Dream World e l’Intramondo sono collegati tra di loro attraverso il Bosco Intramondo, dove si potranno vedere e catturare tutti quei piccoli amici incontrati nel mondo dei sogni.

Infine, l’Intrapoké è quella funzione che permette a più giocatori di comunicare attraverso una chat vocale o video (il video solo se avete Nintendo DSi o DSi XL), il che è un’esperienza nuova per i poke allenatori. Ovviamente, fin’ora non abbiamo accennato alle normali battaglie e piazze per gli scambi Pokémon, ma qui di novità sostanziali non ce ne sono rispetto i vecchi episodi per DS e potrete trovare il tutto nuovamente nei Pokémon Center delle città.


Un passo avanti

Come si è visto di carne al fuoco ce n’è davvero tanta, sia dal punto di vista visivo sia sotto l’aspetto delle funzionalità; ma non è ancora tutto. Per dare ancora più brio all’avventura è stato inserito il ciclo delle stagioni (Inverno, Primavera, Estate ed Autunno).

Ciò porterà cambiamenti sia nel mondo virtuale sia nei Pokémon, con alcuni esemplari particolarmente suscettibili ai cambi di stagione. Ogni stagione durerà un mese, pertanto si è evitata la lunga attesa che sarebbe scaturita se le tempistiche fossero come quelle del mondo reale (cioè tre mesi a stagione). Il sonoro, altra componente fondamentale di un gioco, è ancora una volta all’altezza della situazione con ottime tracce melodiose ed effetti audio adeguati. A parte ciò, nutriamo ancora perplessità sul fatto che gli sviluppatori perseguano l’inclusione dei versetti striduli dei mostriciattoli al posto delle ben più apprezzabili paroline presenti nel cartone (vogliamo un Pikachu che dica finalmente “Pikaaaa!!!”). Altra nota dolente riguarda la non presenza delle altre regioni dei capitoli passati, il che rende indispensabile avere almeno altri 3 giochi della serie (HeartGold/SoulSilver, Diamante/Perla/Platino e Rubino/Zaffiro/Smeraldo).

Victini il raro Pokémon di Nero e Bianco

Victini è possibile riceverlo per un tempo limitato.

Collegatevi attraverso il Dono Segreto alla Nintendo Wi-Fi Connection al più presto.

Ci è anche dispiaciuto il fatto che per recuperare i nostri amici dalle avventure su GameBoy Advance si debba per forza passare per i giochi Diamante, Perla e Platino, altrimenti sarà impossibile recuperare le nostre conquiste passate. A parte queste piccole mancanze, con la versione Nera e Bianca il mondo Pokémon compie un grosso passo in avanti sotto tutti gli aspetti, soprattutto nell’interazione con gli altri allenatori, che prende sempre più importanza come se ci si stesse preparando ad un vero e proprio mondo globale dei Pokémon. Il comparto grafico, di cui abbiamo già accennato, è ricco di colori e particolari 3D che ben risaltano all'occhio dei videogiocatori. Non vediamo l'ora di scoprire quali possibili megliorie riusciranno a fare gli sviluppatori su questo aspetto con la neonata Nintendo 3DS.

Sei anche tu un allenatore di Pokémon e possiedi Nera o Bianca? Vieni nel topic ufficiale sul nostro forum e parla insieme agli altri Poké Allenatori di VGN. Possiamo fare lotte, scambiarci consigli ed anche Pokémon per aiutarci a vicenda nella nostra avventura. TOPIC UFFICIALE - CLICCA QUI

COMMENTO
@ EdrianoCordara

consiglio di partire proprio da queste versioni Nera e Bianca che difficilmente deluderanno.

GRAFICA:9.5Molto ben curata, sia negli sprite dei Pokémon ricchi di animazioni che nel mondo interamente in 3D, compresa anche la novità della telecamera mobile.
SONORO:8.5Le melodie delle canzoncine sono davvero graziose ma stonano ancora gli stridii dei Pokémon che dovrebbero essere sostituiti dai ben più orecchiabili versetti.
GIOCABILITà:9Tutti gli aspetti migliori di Pokémon Diamante e Perla sono stati ripresi e migliorati stilisticamente. La sfida a tre è invece una novità interessante così come l’Intramondo e le tante altre novità dell’avventura.
LONGEVITà:9.5L’avventura dura parecchio se giocata per bene, mentre se sarete frettolosi arriverà attorno alle 20 ore. Le tante modalità di comunicazione, unite anche alle funzioni che sfruttano internet rendono l’esperienza praticamente infinita.
VOTO FINALE9
PRO:- Grafica 3D ed animazioni
- L’Intramondo e le modalità di comunicazione
- Alla portata di tutti
CONTRO:- Mancano le altre regioni dei giochi passati
- Non si possono portare direttamente i Pokémon dai vecchi giochi per GBA
- Ancora quei versetti striduli
Pokémon Oro HeartGold - Argento SoulSilverQuesti rifacimenti degli episodi Oro ed Argento usciti per Gameboy Color ci permettono di ritornare nelle regioni di Johto e Kanto.
Pokémon PlatinoPlatino è in ordine cronologico l'ultimo capitolo prima delle versioni Nera e Bianca. In esso si possono recuperare i Pokémon di IV° generazione.
SCHEDAGIOCO
Cover Pokémon Versione Nera - Bianca

Pokémon Versione Nera - Bianca

Scheda completa...
Pokémon Versione Nera e Bianca2011-03-07 17:30:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-nintendo-ds/pokemon-versione-nera-e-bianca/Nera e Bianca portano tante novità alla storica serie Nintendo per la gioia di tutti i fan!1020525VGNetwork.it