Black Mirror III

Il capitolo conclusivo della serie
Scritto da @ EdrianoCordarail 05 agosto 2011
Black Mirror III Recensione

Il mondo delle avventure grafiche si tinge ancora di nero con il terzo ed ultimo capitolo della serie Black Mirror. Se siete in cerca di enigmi da risolvere e colpi di scena inaspettati siete nel posto giusto perché il lavoro dei Cranberry Production brulica di questi elementi. Chi già conosce la saga saprà che Black Mirror III è il capitolo finale della trilogia e come tale da lui ci si aspetta un finale coi fiocchi (che per ovvie ragioni non vi sveleremo), ma come ogni avventura grafica dei giorni nostri nulla è così scontato ed il rischio di cadere in monotonia è molto alto. Tuffiamoci in questo nuovo “specchio nero”…


Darren torna tra noi

L’avventura narrata in questo nuovo episodio incomincia proprio dove Black Mirror II era terminato. Per chi non avesse giocato, o non si ricordasse, nello scorso episodio il protagonista nonché giovane universitario americano scoprì alcune importanti informazioni sul suo passato. Darren Michaels, questo il suo nome, venne poi accusato di essere il piromane che appiccò l’incendio alla magione, fulcro delle investigazioni, e così si ritrovò in prigione senza troppi fronzoli. A questo punto le vicende prendono un corso inaspettato. Darren viene riportato in libertà grazie al pagamento della cauzione effettuato da una persona misteriosa e la sua ricerca ricomincia da dove tutto era iniziato: la sua cittadina natale. Dovrete cercare di scoprire la verità per scagionare la vostra posizione di colpevole e proseguire l’investigazione sul vostro passato, sfatando la maledizione dei Gordon. Se fosse tutto qui sarebbe una vera passeggiata… il problema è che tra ostacoli imprevisti e crisi mentali del protagonista la faccenda si rivelerà molto complicata!


A prova di click!

Abituati come siamo alle avventure grafiche stupisce come Black Mirror III sia profondamente legato alle meccaniche più semplicistiche. Infatti, giocando a questo videogioco difficilmente ci si ritroverà in difficoltà perché sia l’esplorazione che l’interazione sono molto puriste e di conseguenza semplici. Si perderà il proprio tempo tra click qua e là, agendo su aspetti interattivi delle scene al fine di scovare indizi ed oggetti utili alla risoluzione del mistero. Se cercare tutti gli oggetti è noioso allora potete sfruttare la barra spaziatrice, che ve li evidenzierà su schermo per così trovarli tutti in un battibaleno.

A fondo schermo c’è la parte relativa all’inventario, che potete sfogliare oppure utilizzare per mischiare diversi oggetti tra loro. Importante per l’esperienza audiovisiva è il Diario, che tiene traccia dei passi avanti fatti e che risulta indispensabile per gli indizi che in esso verranno celati.


Che avventura…

Il gioco fila liscio come l’olio fin dalle prime battute. Ci sono però dei tratti in cui il ritmo compie una decisa impennata e dove il rischio di fare un bel game over è elevato. Queste sono le parti che più ci sono piaciute perché spezzano la monotonia del filo della trama, dando maggiore risalto all’adrenalina. E se doveste morire? Nessun problema, Black Mirror III vi farà ripartire dal momento precedente la vostra dipartita.

Nonostante la presenza di scelte multiple nei dialoghi, c’è da segnalare che al fine della trama esse sono inutili ed invece trovano risalto nella scoperta di nuovi indizi o verità per risolvere il mistero. Insomma, in quanto a storia non c’è modo di cambiarla ma possiamo solamente fare di tutto per completarla nel migliore dei modi. Sono anche apprezzabili i video in CG che ogni tanto spuntano e risultano utili per comprendere al meglio la storia di Darren.


Cranberry Production ci riprova

Black Mirror III riprende in stile i due precedenti capitoli della saga, sfoggiando una componente grafica curata capace di dare il giusto tono all’avventura. La tecnica utilizzata dagli sviluppatori è quella di mixare sfondi bidimensionali a oggetti e personaggi 3D. Su questi ultimi, invece, c’è purtroppo da constatare una mancata cura nei dettagli che si evidenzia soprattutto durante le scene di animazione. È stato comunque fatto un passo in avanti rispetto a Black Mirror II, ma è ancora poco per tenere testa ai must have del genere. Per questo motivo troveremo lungo il corso della storia (che dura attorno alla ventina di ore) dei filmati in computer grafica, evitando così un po’ di imbarazzo agli sviluppatori. Ciò che invece ben convince è il comparto audio, sia per quanto riguarda la colonna sonora sia per il buon doppiaggio in inglese (sottotitolato in italiano). Infine, una piccola chicca, potrete tornare nei luoghi visitati durante il corso della giornata ed essi possono avere dei cambiamenti più o meno significativi al fine della storia.

Tutto sommato possiamo dire che con le risorse limitate di cui disponevano i ragazzi di Cranberry Production è stato fatto un ottimo lavoro e si può immaginare cosa sarebbero riusciti a fare se solo avessero avuto maggiori finanziamenti e tempo. Gli amanti della saga non possono comunque fare a meno di Black Mirror III, ma anche chi è in cerca di una buona avventura grafica deve tenerlo in considerazione, per esempio per il prezzo budget a cui viene venduto.

COMMENTO
@ EdrianoCordara

Black Mirror III è il prodotto che prosegue nel migliore dei modi l’avventura di Darren, almeno per quanto riguarda la trama e l’audio. Graficamente, da un lato l’effetto del mix di stili da una marcia in più mentre dall’altro le animazioni approssimative dei personaggi lasciano l’amaro in bocca. È comunque un prodotto che vale la pena tenere sott’occhio, soprattutto per il prezzo con cui viene venduto.

GRAFICA:7Come già detto il mix tra 2D e 3D è ben riuscito solo che quando si scende nei dettagli si vede la pochezza di animazioni degli elementi 3D.
SONORO:8La colonna sonoro ed il doppiaggio in inglese sono ottimamente realizzati.
GIOCABILITà:7.5Black Mirror III non aggiunge molto sotto questo punto di vista e si presenta come un classico del genere.
LONGEVITà:7.5Le ore di gioco ci sono per fortuna e valgono la spesa. La rigiocabilità invece è bassina.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Lo stile 2D misto 3D è ottimo
- La storia è intrigante ed avvincente
- Buon comparto audio
CONTRO:- Pecca nei dettagli grafici
- Piuttosto lineare
- Sostanzialmente niente di nuovo
Black Mirror IIIl capitolo precedente a questo. Se volete assaporare per bene l'avventura di Black Mirror dovete assolutamente recuperare questo ed il primo capitolo.
Runaway: A Twist of Fate (PC)Un'altra avventura grafica che merita di essere giocata. Runway viene posto tra le migliori avventure grafiche dell'ultimo decennio e lasciamo a voi confermare o smentire questa affermazione.
SCHEDAGIOCO
Cover Black Mirror III

Black Mirror III

Scheda completa...
Black Mirror III2011-08-05 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-pc/black-mirror-iii/Il capitolo conclusivo della serie1020525VGNetwork.it