Element4l

Della stessa materia dei sogni
Scritto da Mail@ KableGameril 04 luglio 2013
Element4l Recensione

In un mondo dove tutto corre veloce, dove non si ha più tempo per guardarsi indietro, dove l’imperativo dell’agire ad ogni costo rende vana ogni riflessione, dove il ricordare diventa perdita di tempo, potrebbe capitare di stupirsi di fronte a chi trova ancora il coraggio di donare la vita a piccoli sogni con la scintilla della propria creatività. Piccoli sogni trasmutati in piccole idee alla base di progetti che, talvolta, complice la passione e la volontà in essi profuse, riescono a coglierci di sorpresa per l’effettiva grandezza da essi celata. Ed Element4l, è il caso di dirlo, riesce nella difficile impresa di metterci in contatto diretto con la materia dei nostri sogni. La I-Illusions ha dato, infatti, vita ad un platform indie dal sapore sperimentale ed innovativo che sin dalla schermata introduttiva ha la capacità di immergerci nell’atmosfera serena ed avvolgente che caratterizzerà tutto il corso della nostra avventura attraverso il mondo naturale e magico di Element4l.


"Cammina al mio fianco, ed insieme troveremo la via"

Nel gioco assumeremo il controllo dei 4 elementi (aria,acqua,terra e fuoco), indissolubilmente legati fra di loro in una singola particella, con l’importante obiettivo di creare la vita. Per portare a termine tale compito dovremo intraprendere un ambizioso viaggio attraverso una serie di livelli alla ricerca di scintille vitali che, una volta raccolte, ci consentiranno di dare forma compiuta alle 4 componenti necessarie per generare una nuova esistenza: cuore, mente, forza di volontà ed immaginazione. Sfruttando null’altro che le nostre abilità elementali ed i relativi cambiamenti di stato ad esse connesse, sarà possibile muoversi attraverso una serie di scenari naturali bidimensionali tratteggiati con rassicurante semplicità e caratterizzati da un design minimalista e da colori dai toni caldi ed accoglienti. Ad un primo approccio c’è il rischio di essere portati a credere di trovarsi in presenza dell’ennesimo gioco platform lontano dal presentare una qualche minima forma di innovazione, ma quello che rende Element4l un’esperienza videoludica diversa è il fatto di essere caratterizzato da meccaniche di movimento allo stesso tempo intuitive ed originali e da un gameplay che, per le sua particolarità, gli consente di elevarsi al di sopra della massa, regalando una boccata d’aria fresca ad un genere spesso a corto di idee.


"Non può esistere un grande talento senza una grande forza di volontà"

L’atmosfera rassicurante nella quale ci ritroveremo immersi fin dall’inizio potrebbe trarre in inganno rispetto alle effettive difficoltà che saremo chiamati a fronteggiare. La prima cosa che risalta agli occhi è la totale assenza di nemici per tutta la durata del gioco, ma ciò non significa che il nostro viaggio si rivelerà una passeggiata di salute. Sin dal tutorial iniziale sarà, infatti, possibile rendersi conto di come Element4l sia un gioco basato sulle leggi della fisica e pensato per spingere i giocatori ad agire logicamente, mettendo subito in chiaro che il premere i pulsanti nel momento giusto, e non lo smanettare a casaccio sulla tastiera, rappresenta la chiave di volta di una corretta gestione delle abilità a nostra disposizione. Attraverso il semplice utilizzo delle 4 frecce della tastiera, il giocatore potrà trasformare rapidamente la particella in uno dei 4 elementi in modo da riuscire a muoversi attraverso i vari livelli.

Imparare a governare abilmente tali cambiamenti di stato ci consentirà di venire a capo delle dure prove che ci verranno proposte nel corso della nostra avventura. L’aria ci darà la possibilità di salire verso l’alto, il fuoco fornirà una leggera spinta in avanti, il ghiaccio ci permetterà di scivolare su superfici di vario tipo mentre la roccia ci consentirà di cadere velocemente verso il basso e di distruggere piccoli ostacoli. Bisogna però fare estrema attenzione, poiché ovviamente la bolla d’aria e la scintilla di fuoco esploderanno al minimo contatto con superfici solide o il ghiaccio potrebbe trasformarsi in neve in presenza di lava o la roccia sciogliersi in pozze d’acido.

Inoltre, non sarà possibile passare da un elemento all’altro in maniera continua, ma sarà meglio fare in maniera precisa i propri calcoli visto che la nostra cara particella è circondata da una barra di energia che si consumerà poco alla volta durante ogni cambiamento. L’unico modo per ricaricarla è attendere e, quindi, sarà bene gestirla al meglio per evitare di finire in situazioni spiacevoli.

È facile rendersi conto di quanta pazienza sia necessaria per arrivare a controllare con la massima precisione ogni minimo spostamento in modo da poter superare senza problemi pendii rocciosi, laghi, correnti ascensionali, fiumi di magma ed altri elementi naturali frapposti fra noi e il traguardo. All’inizio potrebbe rivelarsi frustrante data la grande precisione richiesta nell’eseguire ogni singola manovra, ma una volta apprese le meccaniche di gioco ogni nuovo obiettivo raggiunto vi regalerà sempre maggiori soddisfazioni.

Element4l ci metterà alla prova con 16 livelli che, anche se possono sembrare pochi, presenteranno curve di difficoltà sempre maggiori mettendo continuamente in discussione l’abilità da noi raggiunta. Inoltre per ogni livello completato il giocatore sarà premiato con una bandiera che in base agli elementi persi (determinati dal numero di morti), alle scintille segrete scoperte e al tempo impiegato per raggiungere il traguardo, che potrà essere di bronzo, d’argento oppure d’oro. Al fine di aumentare ulteriormente il grado di sfida è presente, inoltre, una competitiva race mode che tiene conto dei migliori punteggi ottenuti dagli altri giocatori e che offre la possibilità di gareggiare con i fantasmi delle loro particelle attraverso i vari livelli. Che la gara abbia inizio.


"La logica ti porterà da A a B, l’immaginazione ti porterà ovunque"

Al di là di un gameplay piacevolmente innovativo e in grado di mettere a dura prova i giocatori, sono la particolare realizzazione grafica e l’evocativa colonna sonora che consentono ad Element4l di differenziarsi nettamente da giochi dello stesso genere. Immaginate di passeggiare attraverso una magica e colorata foresta o di passare dalla più profonda oscurità a luci dalle tonalità oro, blu, verde o rossastre e potrete iniziare a farvi una piccola idea dell’atmosfera serena ed a tratti onirica in cui vi ritroverete a muovervi. Al paesaggio naturale che, pur nella sua semplicità, risulta incantevole si addice alla perfezione la colonna sonora realizzata interamente dall’australiana Mind Tree, grazie alla quale la miscela di echi e xilofoni, di bassi e suoni elettronici da l’impressione di germogliare dallo stesso mondo di sogni nel quale avrà luogo la nostra avventura. A tutto ciò aggiungete infine una particella a cui,nonostante la semplicità di realizzazione, sarà difficile non affezionarsi ed otterrete un gioco che riuscirà a risvegliare in voi la voglia di sognare ed a strapparvi, in più di un’occasione, un sorriso dal sapore nostalgico.

COMMENTO
Mail@ KableGamer

Ad essere sincero, mi sono avvicinato con un po’ di diffidenza al gioco, ma mi sono dovuto ricredere sin dalla schermata di avvio dove la colonna sonora, che a mio parere giustifica già di per sé l’acquisto, è riuscita a trasportarmi pienamente nella particolare atmosfera che Element4l si prefigge di creare. La I-Illusions ha avuto la capacità di creare un’esperienza videoludica che, nonostante le difficoltà del gameplay, è in grado di regalare la serenità e la tranquillità che è possibile provare, ad esempio, passeggiando al tramonto in riva al mare. Element4l riesce nell’impresa di toccare nel profondo l’animo di ogni giocatore, magari riesumando anche vecchi ricordi videoludici, e dimostra chiaramente che, a volte, anche le piccole produzioni possono essere in grado di lasciare il segno.

GRAFICA:7Fondali semplici ed essenziali riescono nell’impresa di creare scenari naturali sereni ed accoglienti, grazie anche ai toni caldi e soffusi.
SONORO:8La colonna sonora è sicuramente fra le cose migliori del gioco e si addice perfettamente alle sue atmosfere oniriche, diventando parte integrante del tutto.
GIOCABILITà:7.5Le meccaniche di gioco metteranno alla prova la vostra capacità di ragionamento, ma dopo la difficoltà iniziale nell'usare i movimenti sarà solo divertimento.
LONGEVITà:7.516 livelli ben strutturati e caratterizzati da una curva di difficoltà sempre crescente, uniti alla possibilità di rigiocarli per ottenere risultati migliori.
VOTO FINALE7.5
PRO:-Paesaggi evocativi ed atmosfere avvolgenti.
-Colonna sonora degna di nota.
-Meccaniche di gioco impegnative e per nulla banali.
CONTRO:-Il design grafico minimale potrebbe non piacere
-Longevità migliorabile
-Difficoltà iniziale a tratti frustrante.
Limbo ( PC )Anche Limbo è un platform adventure con atmosfere molto particolari
Braid ( PC )Uno dei primi platform indie a diventare famoso, unisce stile grafico ad enigmi basati sul tempo.
SCHEDAGIOCO
Cover Element4l

Element4l

Scheda completa...
Element4l2013-07-04 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-pc/element4l/Della stessa materia dei sogni1020525VGNetwork.it