Goliath

Un piacevole GDR
Scritto da Mail@ TrueSassail 19 maggio 2016
Goliath Recensione

Il 12 maggio è uscito Goliath, sviluppato direttamente dal team indie Whalebox Studio: parliamo di un misto di GDR, azione e avventura contornato dallo stile Indie che negli ultimi anni sta avendo un successo strepitoso. Goliath si presenta fin da subito come un gioco ambizioso e lo fa con ragione, in effetti, non appena lo aprirete vi renderete conto del grande lavoro che c'è dietro Goliath e soprattutto dell'infinito potenziale che esso può avere. Ma bando alle ciance, andiamo al sodo.


Un mondo di Costrutti

Goliath è un GDR interamente basato sui costrutti. Inizialmente il gioco ci mostra un incidente aereo del protagonista che solo soletto dovrà avventurarsi in zone sconosciute per riuscire a raccimolare delle materie prime per costruire un campo base. Circondato da bestie di tutti i tipi, il nostro eroe dovrà fare di tutto per evitarle perché purtroppo egli è impossibilitato a combattere. Infatti, chiunque si approcci per la prima volta a questo gioco rimarrà stupito nel rendersi conto che senza un costrutto o un Goliath il nostro piccolo personaggio non muoverà un dito per difendersi dalle creatura che lo attaccheranno. Potrete premere tutti i pulsanti che vorrete, ma finché sarete solo voi e il vostro piccolo omino l'unica cosa che potrete fare sarà correre. Finalmente giunti in possesso di abbastanza legna per poter costruire un campo base e un fabbrica-costrutti (?) il gioco potrà veramente iniziare. Con il costrutto sotto i vostri piedi la vita diventerà improvvisamente qualcosa di meraviglioso. Infatti, abbattere alberi o spaccare le pietre diventerà incredibilmente comodo e veloce. Questo lo si deve ai ragazzi della Whalebox che sotto questo punto di vista hanno fatto veramente un ottimo lavoro. Infatti Goliath unisce un sano stile di vita esplorativo con uno di crafting e duro lavoro per accumulare più scorte possibile per poter mano a mano migliorare il proprio Goliath. Il sistema di crafting è stato ideato come comodo e veloce e non vi sembrerà di stare davvero “lavorando” su ogni materia prima che raccoglierete, anzi, sarà piacevole osservare come ogni volta i tronchi di legno entreranno direttamente nelle vostre tasche senza dover stare troppo tempo a “tagliarli”.


Il mio Tesoro

Durante tutto il gioco vi renderete conto che le due materie prime essenziali per la sopravvivenza e la buona riuscita dell'avanzamento di esperienza sono il legno e la pietra. Il legno è sempre indispensabile, in qualsiasi gioco basato sul crafting che si rispetti (e anche nella vita reale), ma la cosa più importante è che il legno sarà il materiale con cui costruirete il vostro primo Goliath e con il quale, inoltre, accenderete allegri falò per ripararvi dai nemici. Il legno sarà anche indispensabile per apportare miglioramenti ai vari costrutti che durante il gioco vi divertirete a creare: insomma, più andrete avanti e più diventerete potenti, il che è giusto, ma più crafterete materiali importanti, più diventerete invincibili! Un altro punto da prendere in seria considerazione è il sistema di combattimento creato dal Whalebox che non è un vero e proprio sistema di combattimento. Il nostro primo costrutto avrà solo due capacità, quella di prendere a pugni qualsiasi cosa si presenti sul proprio cammino (e di affettare gli alberi e le pietre con un solo pugno) e, cosa ancora più importante e soprattutto apprezzata dalla stragrande maggioranza dei videogiocatori, il Dodge. Il santissimo dodge, quella bellissima, armoniosa, affascinante capriola a mezz'aria che ci permetterà di evitare le cariche e gli attacchi dei nemici, quel piccolo miracolo che per un decimo di secondo ci renderà invulnerabili a chiunque proverà a scalfirci, quell'ottava meraviglia che, fin dalla sua nascita, salva la vita a noi piccoli nerd.

Per rendere il tutto ancora più divertente, quando il nostro Goliath effettuerà la sua bellissima, altissima e levissima capriola a mezz'aria, se quest'ultima sarà indirizzata verso un nemico lo scaraventerà per terra dandoci tutto il tempo per rialzarci, girarci, prendere il caffè e attaccare di nuovo. L'unico grande difetto del sistema di combattimento consiste nell'impatto che ogni colpo ha sui nemici: in effetti, ogni volta che darete un cazzottone a un ragno gigante o a un dodo striato non vi sembrerà di stare veramente colpendo. Questo è probabilmente dovuto al fatto che Goliath non sia un vero e proprio gioco di combattimento, ma che sia più che altro incentrato sull'esplorazione libera e sul crafting.


Fomento a palate

Ciò che rende questo gioco unico è sicuramente la colonna sonora che, fornita di pezzi che vanno dall'hard rock al metal, la quale ci permette di immedesimarci in tutto e per tutto nei panni del nostro Goliath e di correre allegramente in giro per il mondo fornitoci da Whalebox per portare urla e terrore ai nostri nemici. Il design è molto curato ed è subito chiaro che dietro a tutti quei colori, a quelle luci e a quelle ombre c'è tanto, ma tanto lavoro, perché per rendere così bene i paesaggi e tutto ciò che circonda il nostro protagonista ci dev'essere dietro un ottimo team di artisti. In sostanza il gioco rende bene, è costruito con molta minuzia e a parte alcuni bug che a quanto mi è stato detto sono stati fixati con la prima patch non c'è nulla di cui lamentarsi. Anzi, andando avanti così il gioco promette bene, ma molto bene, tanto che, sicuramente, con le prossime patch potrà essere ulteriormente migliorato per regalare al videogiocatore un'esperienza di gioco coinvolgente e fomentante!

PRO:- Bel sistema di crafting
- Colonna sonora fomentante
- Design curato
CONTRO:- Supporta solo la lingua inglese (per ora)
- Non è doppiato
- Sistema di combattimento da migliorare
Bloodsports.TVIl cel shading la fa da padrone.
Torchlight 2Oramai un capo saldo del genere.
VOTO FINALE7.5
SCHEDAGIOCO
Cover Goliath

Goliath

Scheda completa...
Goliath2016-05-19 15:00:43http://www.vgnetwork.it/recensioni-pc/goliath-53560/Un piacevole GDR1020525VGNetwork.it