Sonic Unleashed

Il porcospino blu è tornato, più scatenato e in forma che mai
Scritto da Dario "kratos90/Dario__90" Vanacoreil 05 gennaio 2009
Sonic Unleashed Recensione

Sono trascorsi diciassette anni, precisamente era il 23 giugno 1991, quando Sonic fece la sua prima apparizione su una console: il Megadrive. Da allora non ha mai smesso di correre, saltellare e raccogliere anelli dorati. Torna ora sui nostri schermi nuovamente, con l'undicesimo capitolo e non mostra ancora nessun segno d'affanno, mostrandosi anzi più atletico e in forma che nell'ultima apparizione in pubblico, intenzionato quindi a riscattarne il flop. A un anno dalla “maggiore” età quindi, Sonic si carica di tutte le responsabilità del caso, cercando di far rinascere, come un'araba fenice, il suo glorioso brand dalle ceneri del passato.


In soccorso della terra

Le avventure di un porcospino blu non possono essere verosimili, come non può esserlo un protagonista con tali fattezze: non si discosta dalla tradizione neanche questo (ennesimo) capitolo della serie made in SEGA, che mostra nel filmato antecedente la canonica schermata del “Press Start Button” un Dottor Eggman, sempre più assetato di potere che risveglia la malvagità insita nella terra e che quindi allontana dal proprio nucleo centrale tutti i continenti; ma non è tutto: il potere sopito di Dark Gaia non si limita solo ad una mera influenza sulle varie placche continentali, ma anche a un influsso negativo su tutti gli esseri viventi, con annesso schieramento sui “campi di battaglia” di neri spiriti tanto bellicosi quanto (prevedibilmente) facili da sterminare. Non sfugge all'oscuro potere di Dark Gaia neanche il carismatico protagonista di quest'avventura, che sarà soggetto al calare delle tenebre alla trasformazione in Sonic Werehog, un porcospino simil-licantropo, che prenderà il posto della della trasformazione in SuperSonic; il motivo è presto detto: il risveglio di Dark Gaia ha privato gli Emerald responsabili della super trasformazione dei loro poteri, che andranno riattivati nei vari templi e che si scopriranno nel corso dell'avventura, riportando la terre nelle sue condizioni originarie e “rimettendo a nanna” la malvagità della terra.


Salvare il mondo correndo? Sonic può

Le premesse per sviluppare, narrativamente parlando, un gioco quantomeno discreto sembrano esserci tutte, sebbene tali premesse possano risultare troppo semplicistiche ai più scettici e ai palati che hanno avuto la possibilità di saggiare la consistenza narrativa di un Metal Gear Solid 4 o di un Bioshock (tanto per citare i due esempi più lampanti). Il titolo risulta, dopo i primi dieci minuti in cui prevalgono nettamente i filmati non interattivi (realizzati ottimamente in computer grafica) abbastanza piacevole: tale excursus di cui accennato poche righe fa serve a dare al giocatore una panoramica abbastanza dettagliata sulla situazione in corso. Subito dopo essere stati lanciati nel mondo di gioco si prenderà subito confidenza con i (classici) comandi di Sonic e con quelli (inediti) di Sonic Werehog: padroneggiare questi ultimi risulterà più semplice di quanto possa apparire in un primo momento, considerato che, prediligendo la forza bruta alla velocità estrema, il porcospino mannaro apparirà più come un violento Kratos o Dante che un razzo à la Usain Bolt: le sezioni da attraversare (ovviamente tutte di notte) con lui saranno nel più puro stile platform, con salti da effettuare (anche se la gestione di questi ultimi risulterà piuttosto approssimativa e quindi darà adito a frustrazione, contando anche la limitatezza di “vite” a disposizione, circoscritte all'esiguo numero di 2), combo da concatenare stendendo nugoli di nemici, ed oggetti da raccogliere sia per sbloccare bonus che per migliorare le “prestazioni” del nerboruto porcospino.Tutt'altra storia invece sarà la gestione del “classico” Sonic: impersonando quest'ultimo si scorazzerà attraverso soleggiati livelli a tutta velocità, raccogliendo gli immancabili anelli dorati che andranno a riempire la barra del turbo, ed altri oggetti che, come nei livelli notturni, andranno a sbloccare bonus come soundtrack, video ed immagini sempre riguardanti il protagonista e tutta la sua allegra combriccola.


Non è tutto ora quello che luccica...

Ebbene, anche un gioco come Sonic Unleashed, all'apparenza tanto gradevole e brillantemente realizzato, ha i propri scheletri nell'armadio: oltre alla già citata gestione abbastanza approssimativa dei salti, c'è una realizzazione delle fasi mazzulatorie di Sonic Werehog abbastanza semplicistica: dopo le fasi di tutorial, che possono galvanizzare il giocatore più esperto, nelle quali si prende confidenza con varie combo più o meno spettacolari, è alla prova del nove contro i reali avversari che si scopre l'amara verità, e cioè che nel 99% dei casi gli scontri si risolvono tamburellando freneticamente su uno a caso dei due tasti adibiti all'ingrato compito, ovvero il quadrato e il cerchio. Ma c'è pur sempre quell'1% che scampa all'infausto destino, la cosiddetta eccezione: questa la si riscontra nei pochi scontri con i boss di fine livello, certamente più ostici della normale carne da macello qual'è la schiera di nemici presenti in tutto il gioco, ma assolutamente non insormontabile, e nei quali trovano spazio anche gli ormai celebri “quick time event”. Il classico Sonic dal canto suo non soffre di problemi tanto evidenti quanto la sua controparte nottambula, e gli unici che gli possono essere “ascritti” sono una scarsa definizione dei livelli, mascherata ottimamente da un senso di velocità strabiliante e mai sproporzionato, unito a una leggera difficoltà nei controlli, dovuta alla frenesia dell'azione.


Dopo tanto correre, ecco il traguardo

Neanche sotto il profilo tecnico il titolo Sega delude: di certo non raggiunge, graficamente parlando, gli elevatissimi standard dettati da quella serie “ignota” che risponde al nome di Ratchet & Clank, ma riesce comunque a difendersi validamente, con una palette cromatica tendente a colori vivaci anche nelle fasi notturne, consoni a un gioco come questo. Il comparto sonoro è indubbiamente quello che garantisce le maggiori soddisfazioni, con una colonna sonora a tema per ogni location visitata nel lungo viaggio, che cerca di coprire un mancato doppiaggio nella lingua nostrana che, però, per chi mastica un po' di lingua albionica, non risulta un difetto, data la discreta realizzazione dei dialoghi.Insomma, tirando le somme questo Sonic Unleashed rappresenta perfettamente l'emblema del tramonto di PlayStation 2, un gioco non eccelso ma che gioca bene le proprie carte e che, con la sua quindicina d'ore di durata, senza contare quelle necessarie per sbloccare tutti i bonus presenti, rappresenta una delle poche valide opportunità per rispolverare ancora una volta la vecchia ammiraglia Sony per lanciarla, a velocità folle, in corse a perdifiato al fianco di Sonic.

COMMENTO
Dario "kratos90/Dario__90" Vanacore

Un titolo che non eccelle ma che non risulta neppure sgradevole, il perfetto esempio di un gioco di discreta fattura che accompagna una console, la PlayStation 2, degnamente lungo la via del tramonto; non imprescindibile ma un'opportunità gliela si può dare.

GRAFICA:7Non rappresenta il massimo ma si difende bene, con una palette cromatica molto vivace ed un senso di velocità eccezionale.
SONORO:7.5Una colonna sonora a tema per ogni location visitata maschera un mancato doppiaggio che, in lingua inglese, risulta comunque discretamente realizzato.
GIOCABILITà:6.5Imprecisi i salti e banali i combattimenti con Sonic Werehog, il gioco riesce comunque ad appagare il giocatore.
LONGEVITà:7.5Una quindicina d'ore per completarlo, alcune di più per sbloccare tutti i bonus, senza contare l'alto grado di rigiocabilità.
VOTO FINALE7.5
PRO:- Buon senso di velocità
- Grafica tutto sommato positiva
- Sonic è sempre Sonic
CONTRO:- Problemi con il sistema di controllo
- Manca una modalità online
Ratchet & Clank: Alla ricerca del tesoroPiccolo capitolo che pone il piccolo lombax alla ricerca del suo amico Clank.
Lego Batman ( PS2 )Ironia e piattaforme la fanno da padrone, in questo mix tra atmosfera fumettosa ed elementi poligonali firmati Lego.
SCHEDAGIOCO
Cover Sonic Unleashed

Sonic Unleashed

Scheda completa...
Sonic Unleashed2009-01-05 18:03:56http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-2/sonic-unleashed/Il porcospino blu è tornato, più scatenato e in forma che mai1020525VGNetwork.it