Twisted Metal

“Her Head In My Ice Box.”
Scritto da il 20 marzo 2012
Twisted Metal Recensione

Dopo il rinvio che lo vedeva in uscita ad ottobre 2011, Twisted Metal arriva finalmente sui sistemi PlayStation 3 per quella che è l'ottava apparizione della serie. Stiamo parlando, per chi si fosse perso i precedenti, di un videogioco di combattimento con veicoli, siano essi automobili, motociclette o grandi camion!

L'attesa era tanta e gli anni di sviluppo (ben tre) hanno fatto ben sperare i tantissimi fan della serie; tuttavia, i continui ritardi dovuti anche al cambiamento dei setting base hanno attivato un campanello d'allarme per i più attenti alle loro tasche, visto anche il periodo pieno di interessanti rilasci. Inizialmente pensato all'interno di una landa post-apocalittica completamente desolata (da qui anche il nome provvisorio Twisted Metal: Apocalypse), l'esclusiva Sony ha subito diversi processi di riorganizzazione d'idee e sviluppo, fino ad arrivare alla formula definitiva. Ecco come è andata!


I clown vincono, al circo!

C'è chi ritiene i clown spazzatura superata, chi invece li adora alla follia e non ne farebbe mai a meno in un videogioco. Twisted Metal punta tanto sui clown, ma anche sulle bambole! Non vi stiamo prendendo in giro: dalla mente (forse a tratti malata) di David Jaffe è venuto fuori il classico titolo della serie apparsa per la prima volta su PSOne nel 1995, che a combattimenti automobilistici in grandi location ed arene, armi e missili a non finire, affianca una trama da brivido. Se è vero che quest'ultima serve solo ed esclusivamente come giustificazione alle “tonnellate di morte e distruzione” che durante le 6-7 ore di singolo ci spetteranno, bisogna menzionare il fatto che le cut-scenes con le quali la storia va avanti saranno le più malate a cui abbiate mai assistito. Proprio per questo, e a ricordarlo c'è anche il simbolo PEGI 18+, Twisted Metal è un gioco solo per maggiorenni. La storyline è composta di tre parti, che vanno a ricomporre la storia personale di personaggi tipici della serie quali Sweet Tooth, Dollface e Mr. Grimm. Il punto clou in comune è la partecipazione all'evento automobilistico del millennio, organizzato dallo spietato Calypso. Ogni personaggio ha un motivo per farne parte, ma dovrete scoprire da soli quali essi siano...

Dopo qualche partita arriva maestosa la noia, mista al ripudio del delirio mentale che molti dei protagonisti manifestano ripetutamente; arriva soprattutto a causa della ripetitività di eventi di gioco, resi spesso molto frustranti a causa di una IA ridicola che gestisce i veicoli avversari. Essere uno dei cinque, sei, sette partecipanti, e dover assistere soltanto a continui e ripetuti attacchi nei nostri confronti, mostra quanto male il team di sviluppo abbia fatto le cose; tanto che anche le abilità speciali sono poco bilanciate, pregiudicando l'uso di altre poco performanti.

Twisted Metal riesce però a mostrare il suo carattere duro, difficile da padroneggiare inizialmente; non per il sistema di guida, che è arcade quanto basta, piuttosto per il sistema di combattimento e l'uso combinato dei tasti dorsali e dei grilletti che richiedono qualche prova su strada prima di essere compresa appieno. Incertezze anche sul motore fisico, che spesso rende i veicoli troppo pesanti o troppo leggeri rispetto agli attacchi subiti. Spesso capita di assistere ad auto sobbalzare se venute a contatto con semplici razzi, oppure rimanere completamente assettate a terra se a contatto con mine o uber razzi. Infine ci sono le Sfide, di dubbia utilità, che non riescono a far risorgere il gioco in ambito offline.


Senza multiplayer non fai il grande botto. E devi farlo, prima o poi!

Dove il gioco riesce a venir fuori è nel comparto multigiocatore, che è composto da competizioni online fino a 16 giocatori e scontri in split-screen fino a 4. Riscattato l'Online Pass, obbligatorio per poter usufruire del gioco in rete, possiamo cimentarci in modalità che vanno dal Deathmatch al Last Man Standing, dalla modalità Hunted a quella Nuke. Ognuna di queste presenta la sua variante da giocare all'interno di squadre, forse più indicata per chi è alle prime armi. Sebbene le prime due rappresentino adattamenti su veicolo di quanto già abbiamo visto in sparatutto o in recenti giochi di guida, le seconde sono decisamente più interessanti. Con l'ingresso in una sessione Hunted il nostro scopo è quello di dare la caccia alla preda (un giocatore a caso), così come tutti gli altri nella stessa partita. L'obiettivo è quello di danneggiare e distruggere la “povera” preda, che accumulerà tanti punti quanti sono stati i secondi di fuga. La modalità va avanti all'infinito: ad ogni preda eliminata ne seguirà un'altra, fino a quando il timer del turno arriverà a zero.

Abituatevi a fare questa fine, soprattutto online. Anche questo è divertimento!

L'altra si chiama Nuke ed è pensata per il lavoro di squadra. Strutturata in due fasi, una offensiva e l'altra difensiva, bisogna dapprima trovare il team leader avversario, poi trascinarlo all'interno di una particolare auto e quindi far partire il Nuke. Cos'è il Nuke? Semplice: è un missile guidato che bisogna puntare su una grossa statua rappresentante il quartier generale dei nemici. Ad ogni colpo inflitto corrisponderà una specifica zona da tenere d'occhio nel turno e da difendere nella fase immediatamente successiva, tentando anche di aiutare il proprio leader a far salva la pelle dai tentativi di rapimento avversari. A vincere è il team che dopo tre turni ha collezionato più punti.La selezione dei veicoli è ampia, tanto che tenendo conto delle caratteristiche riguardanti le armi speciali, la corazza e la velocità, potrete diversificare le vostre tattiche di attacco e difesa; in caso di morte precoce, potrete sempre selezionare un altro veicolo per contrastare avversari particolarmente tenaci. Purtroppo, però, a minare il divertimento del multiplayer ci sono problemi che vanno dalla stabilità ballerina del netcode (la prima patch rilasciata ha corretto il problema soltanto in alcuni casi) al bilanciamento dei team e, spesso, al matchmaking. Speriamo che nel breve periodo tutto questo venga definitivamente risolto, perché affacciarsi al gioco online e patire problemi di lag e disconnessioni, oppure entrare in un match non bilanciato, potrebbe farvi pentire di aver riscattato il codice per l'online o l'aver speso i circa dieci euro richiesti in caso si fosse entrati in possesso di una copia usata.

Ampia gamma di veicoli tra cui scegliere... peccato per il clown!!!


A marcia indietro

Se le ultime esclusive di PlayStation 3 ci hanno abituato a comparti tecnici sempre all'altezza, purtroppo non è avvenuto lo stesso con Twisted Metal. Non tanto per fluidità, piuttosto per la resa di textures e modelli poligonali poco accattivanti. Difatti, se i 60 fotogrammi per secondo rimangono stabili anche nelle tantissime situazioni di gioco concitate, la resa visiva che va a comporre location, auto, effetti delle esplosioni e componenti di arredo delle varie ambientazioni, non è in linea con quanto di buono siamo stati abituati a vedere per le ultime release esclusive di Sony PlayStation 3. Piuttosto, la potenza dell'hardware è stata sfruttata al meglio per consentire, al giocatore di turno, delle sessioni di gioco di ottima qualità in termini di frame rate, che è messo alla prova spesso anche grazie a mappe di gioco che presentano una ampia serie di elementi completamente distruttibili e che modificano, e fanno evolvere, quella specifica locazione nel corso del turno di gioco. Sull'audio non c'è tantissimo da dire, soltanto che sia gli effetti sonori che la soundtrack (ovviamente metal) danno il loro apporto senza strafare.


Non è roba per giovani

Twisted Metal non è un titolo per tutti, soprattutto per chi è novizio al mondo dei videogiochi. E' indicato perlopiù ai fan della serie o a chi faceva di Vigilante 8 la (quasi) unica ragione di vita. Ciò non vuol dire che chi ha amato i prodotti di Luxoflux si ritrovi ad amare anche questo nuovo arrivato in casa PlayStation 3, piuttosto che potrebbe tornare a sentire la voglia di creare casino e spazzare via un po' di avversari a colpi di razzi e mine, armi fisse e mitragliatrici. Come già detto, il prodotto di Eat Sleep Play ha tanti difetti che non lo pongono in buona luce rispetto al gran numero di titoli che stanno uscendo nelle ultime settimane, ma soprattutto perché chi lo ha giocato può assicurarvi che è fortissima la sensazione di “opera compiuta a metà” ed il senso di giocare a qualcosa poco adatto ad essere un prodotto retail (non è un segreto che questo Twisted Metal nacque come titolo da distribuire in solo formato digitale).

Dopo averlo provato nelle varie modalità, l'impressione definitiva è stata quella di un gioco che come ossatura portante ha la componente multigiocatore e che si sia cercato di aggiungere qualche contenuto offline per giustificare un rilascio retail che ha complicato le cose e fatto abbassare, lo diciamo chiaro e tondo, la votazione finale.

COMMENTO

Sono rimasto abbastanza deluso dal prodotto, che mi ha lasciato molto perplesso durante il gioco in singolo e fatto innervosire più di una volta nei match online visti i problemi che spesso ho incontrato per poter godere di una esperienza di gioco ottimale. Lo consiglio soltanto agli scalmanati fan della serie, ritenendo più logico un lancio esclusivo sul PSN Store e ad un prezzo decisamente inferiore a quello per la versione scatolata.

GRAFICA:7Definizione e scenari mozzafiato sono bei ricordi di altre esclusive PS3; qui il discorso è diverso, ma i 60 FPS sono sempre garantiti!
SONORO:7Tutto nella media, con brani audio ed effetti sonori che ben si adattano al contesto.
GIOCABILITà:7C'è bisogno di un po' per padroneggiare al meglio i controlli, che sicuramente non aiutano i novizi. Bilanciamento di alcune armi da rivedere.
LONGEVITà:7Il singolo stanca subito; gli scontri online fino a 16 giocatori e la modalità split-screen salvano il possibile. Rimane comunque un gioco da qualche match e via.
VOTO FINALE7
PRO:-Il comparto multiplayer
CONTRO:-In singolo vale pochissimo
-Graficamente non è da PS3
-Pass Online
Smash 'N' SurviveSe amate il trash, questo dovete provarlo!
Twisted Metal: Head-OnLa versione uscita su PlayStation Portable, nel caso portare con voi (sempre) auto e distruzione sia una priorità.
SCHEDAGIOCO
Cover Twisted Metal

Twisted Metal

  • data d'uscita: 07 marzo 2012
  • produttore: Sony Computer Entertainment
  • sviluppatore: Eat Sleep Play
  • Distributore: Sony Computer Entertainment Europe
  • Genere: Azione
  • Multiplayer: 1-16 giocatori Online e Locale
  • Pegi: 18+
  • Sito di Twisted Metal
Scheda completa...
Twisted Metal2012-03-20 20:37:51http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-3/twisted-metal/“Her Head In My Ice Box.”1020525VGNetwork.it