Galak-Z: The Dimensional

Roguelike e navi spaziali? Una vera goduria!
Scritto da il 29 agosto 2015
Galak-Z: The Dimensional Recensione

Il genere dei roguelike, soprattutto in ambito indie, ha subito in questi ultimi anni un boost senza precedenti. Vuoi per la loro imprevedibilità, vuoi per l’elevato tasso di sfida che offrono, questi titoli si sono fatti strada molto velocemente in un mercato videoludico ormai sempre più incline ad essere permissivo verso l’utente, a volte anche troppo ci vien dire. Sia chiaro, giochi come Dark Souls o Bloodborne rimangono, per chi vi sta scrivendo, dei veri e propri estremi, detto ciò aggiungere un po’ di pepe in più alle produzioni odierne non può che essere un plus che deve essere tenuto in considerazione.

In questo articolo vi parleremo di Galak-Z: The Dimensional, titolo che sposa alla perfezione la filosofia roguelike e la applica in un ambito sci-fi dalle tinte anime. Vi abbiamo incuriosito? 


Parola d’ordine: varietà

Ma di preciso cos’è Galak-Z? Il titolo sviluppato da 17-Bit si propone agli occhi dei giocatori come uno shooter bidimensionale ad ambientazione sci-fi, nel quale il protagonista, con la propria navicella spaziale, dovrà affrontare livelli generati proceduralmente suddivisi in cinque stagioni principali. Ecco che gli elementi roguelike iniziano a farsi vedere, c’è di più però. Morire durante lo svolgimento di una stagione comporterà l’azzeramento totale dei propri progressi, azzeramento che non solo vi porterà di nuovo ad inizio stagione, ma vi farà perdere anche tutti i potenziamenti applicati fino ad ora alla navicella. Sì perché un altro elemento cruciale del gameplay riguarda il miglioramento del proprio mezzo che, sorpresa sorpresa, si potrà trasformare in un mech che fa uso di armi energetiche per attaccare e difendersi. Tramite i crediti accumulati nei vari livelli sarà possibile personalizzare e migliorare alcune componenti così da rendere i vari scontri meno impari del normale, parte cruciale questa, che necessita un’accurata pianificazione se non si vorrà andare incontro a prematuri game over. Insomma, gli elementi per un titolo intrigante e divertente da giocare ci sono tutti, ma sarà davvero così?

Beh ecco... lo ammettiamo! Il primo impatto con Galak-Z ed il suo sistema di controllo non è stato dei migliori: la navicella infatti, per essere pilotata adeguatamente, necessita di mano ferma ed un buon senso delle misure, rivelandosi così un gioco più impegnativo di quanto non possa sembrare. Dopo un po’ di pratica però si imparerà a pilotare in maniera abbastanza fluida tanto che si arriverà ad apprezzare il lavoro svolto da 17-Bit, che ha scelto di non adagiarsi sugli allori e regalare a noi giocatori un prodotto originale e diverso dal solito. Apprezzabile poi la possibilità di sfruttare alcuni elementi dell’ambiente circostante per attaccare i nemici: ciò dona un pizzico di strategia al tutto che non fa mai male. Da segnalare infine degli impegnativi boss-fight, uno per ogni fine stagione, che daranno del sano filo da torcere anche a chi è cresciuto a pane e arcade shooter.


Un coloratissimo spazio profondo

Uno degli aspetti più distintivi di Galak-Z è probabilmente però proprio il suo comparto grafico. Palesemente ispirato agli anime giapponesi, il lavoro di 17-Bit fa sfoggio di uno stile cartoon molto marcato per cut-scene e dialoghi, e mette in piedi per la parte gameplay un ottimo motore grafico colorato e ricco di effetti speciali. Gli scontri saranno infatti un proliferare di laser, esplosioni, oggetti che vanno in frantumi e tanto altro ancora, il tutto gestito quasi sempre in maniera fluida e solida anche se talvolta qualche rallentamento lo abbiamo colto.

Un po’ incerta invece la controparte audio: il gioco è dotato di un discreto doppiaggio che effettivamente abbiamo apprezzato, dal punto di vista della colonna sonora invece i brani che la compongono non ci hanno particolarmente colpito e nessuno è riuscito a rimanerci impresso nella mente anche dopo che la console era stata spenta. Sia chiaro, niente che vada ad inficiare l’esperienza di gioco offerta da Galak-Z, visto però quanto viene offerto nel resto dei comparti avere anche un audio all’altezza sarebbe stata cosa più che gradita. 


Non per tutti

Galak-Z non è di certo un gioco per tutti. 17-Bit ha dato vita ad uno shooter che in realtà nasconde al suo interno un’anima ben più complessa di altri prodotti simili. Ogni nemico infatti dovrà essere affrontato con la giusta strategia onde evitare pericolose perdite di punti vita, inoltre la proceduralità dei livelli richiede uno studio attento dell’ambiente circostante in modo tale da sfruttarlo a proprio vantaggio. La suddivisione in stagioni è senza dubbio un aiuto non da poco al giocatore, la difficoltà media delle missioni però è tale che sarà necessaria spesso tanta pratica per riuscire ad ottenere i risultati sperati; cosa non da tutti, ce ne rendiamo conto, d’altra parte però i roguelike non sono un genere semplice per definizione e Galak-Z ne abbraccia completamente la filosofia.

Avete poca pazienza? Preferite i giochi veloci ed adrenalinici? Allora forse è il caso che vi rivolgiate a qualche altro prodotto; per tutti gli altri invece il pargolo di 17-Bit sarà una ghiotta avventura da giocare rigorosamente tutta d’un fiato. 

COMMENTO

Galak-Z non è di certo un titolo semplice ed anzi, richiede al giocatore un elevato grado di abilità e pazienza. Come in ogni roguelike che si rispetti poi, la morte in un livello significa dover ricominciare l'intera stagione dall'inizio, cosa che potrebbe non andare giù a più di qualche giocatore. Dal canto mio mi sento quindi di consigliare questo prodotto solo a chi apprezza veramente il genere in quanto troverà in Galak-Z un'ottima sfida. 

GRAFICA:8.5Buona grafica, colorata e ricca di elementi a schermo. Qualche incertezza in alcuni frangenti.
SONORO:7Il doppiaggio è buono ma la colonna sonora non resta affatto impressa.
GIOCABILITà:8Buona giocabilità, sistema di controllo non immediato, difficoltà spesso molto alta.
LONGEVITà:8.5Grazie ai livelli procedurali la longevità ne risente positivamente non poco.
VOTO FINALE8
PRO:- Visivamente piacevole
- Gameplay impegnativo
- Ottima Intelligenza Artificiale
CONTRO:- Difficoltà non per tutti
- Qualche rallentamento
Volume ( PS4 )Sembrerà un paragone azzardato ma in realtà i due titoli hanno parecchio in comune. Impegnativi ed assolutamente affascinanti.
Super Stardust DeltaUn twin-stick shooter molto divertente, non esattamente lo stesso genere di Galak-Z ma assolutamente da provare.
SCHEDAGIOCO
Cover GALAK-Z: The Dimensional

GALAK-Z: The Dimensional

Scheda completa...
Galak-Z: The Dimensional2015-08-29 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-4/galak-z-the-dimensional-50470/Roguelike e navi spaziali? Una vera goduria!1020525VGNetwork.it