Killzone: Shadow Fall - Insurgent Pack

Il ribelle.
Scritto da Mail@ Meghar1il 14 aprile 2014
Killzone: Shadow Fall - Insurgent Pack Recensione

Killzone: Shadow Fall si arricchisce di novità, in un inizio di aprile non troppo ricolmo di titoloni di rilievo. Dopo la presentazione del DLC, tutti eravamo notevolmente curiosi di sapere come sarebbe stato rinnovato Shadow Fall. Ed eccoci qua, ribelli più che mai, a scroprilo con i nostri occhi, ed i nostri DualShock 4.


Come sono ribelle

Anzitutto preparate i 9,99 € necessari per acquistare il DLC. In ogni caso, se avete il Season Pass, potete scaricare gratis l'add-on di Guerrilla, e se vi state chiedendo quanto possa valerne la pena, la risposta è semplice: abbastanza. Le aggiunte del Pack Ribelle (in italiano) sono abbastanza da motivare una - tutto sommato - piccola spesa, considerando che parliamo di una nuova modalità Campagna (chiamata Elite), nuove armi ed abilità, collezionabili online e persino una nuova Classe giocabile nelle campagne multiplayer: il Ribelle, appunto, che dà il nome all'intero DLC. Andiamo ad analizzare nel dettaglio ciò che ci si prospetta da giovani ribelli. 


Ribellami tutto

La nuova modalità singleplayer dell'Insurgent Pack è la Elite, dove la vostra pazienza sarà messa a dura prova. Dovrete infatti completare la Campagna al livello di difficoltà più elevato dosando per bene le vostre morti. Sì, avete capito bene, potrete morire solo tre volte, dopodiché sarà Game Over, The End, La Fine, La Morte Ultima, Il Jerry Lewis Show, Il Grande Fratello 25, Satana In Albergo e quant'altro, insomma, dovrete ricominciare da capo. 

Proseguendo con le novità, vi abbiamo parlato di nuove armi. Ce ne sono tre: partiamo da quella che ha fatto la storia, il fucile d'assalto M82, emotivamente sensazionale e praticamente buono, l'arma è praticamente perfetta per i soldati di supporto, con un'ottica interessante e quel pizzico di deja-vù che non guasta mai; abbiamo anche un nuovo fucile per i cecchini, il NewStA, che è leggermente più rapido come rateo di fuoco, ma in quanto a potenza e carico di proiettili non è niente di sconvolgente, si poteva forse concepire un po' meglio; ultimo, ma non in ordine di importanza, il Keyzer, fucile d'assalto decisamente equilibrato e potente, lunga e media gittata sono le sue preferite, davvero niente male. 


Multiplayer incoming

Oltre ai collezionabili online (piccole chicche per perfezionisti, oggetti da raccogliere nelle nostre partite in multiplayer), c'è da sottolineare anche l'introduzione delle nuove abilità per le classi di gioco. Per la classe Assaltatore è stata introdotta l'abilità Drone di Stazionamento, che funge un po' come una torretta - dunque copre un'area specifica - ma svolacchiando in giro, quindi con una versatilità maggiore. La classe Ricognitore invece potrà contare sull'abilità del Disturbatore, un oggetto da riasciare in una determinata zona per impedire ai nemici di costruire torrette e quant'altro, particolarmente utile nelle fasi Search&Destroy. Infine, la classe Supporto godrà del Tactical Echo, un altro accessorio che effettua una ricognizione tattica della zona (limitata, naturalmente) svelando così la posizione dei nemici, inclusi i bastardi occultati e provvisti di mimetica. 


Rebel, Rebel: Bowie, eri solo un dilettante a confronto

La nuova classe introdotta dai Guerrilla Games in Killzone: Shadow Fall è abbastanza particolare: inizia con un equipaggiamento da terza guerra mondiale avanzatissima... No, è una balla stratosferica. Inizierete la partita con una pistola - anche esteticamente brutta - ed una granata. Punto. Qualora riusciate a fare tre passi in croce senza subire svariati headshots a pressione, allora avrete la possibilità di "depredare" i corpi agonizzanti dei nemici, rubacchiando qua e là armi ed abilità (!). Una classe innovativa, benché inizialmente complessa, ma che rende gli scontri online più tattici, garantendo flessibilità e soprattutto incasinando le cose in maniera decisamente divertente. Ovvio però che ci saranno anche lati negativi, motivo per il quale il Ribelle potrebbe non funzionare a dovere, specie se continuate a trovare in giro fucili a pompa e volete cecchinare un po'. 

Detto ciò, il DLC volge al termine. Senza inserire dunque nuovi territori o mappe, o missioni in singleplayer, l'Insurgent Pack si preoccupa di introdurre il Ribelle e qualche altra chicca, utile e ben concepita, ma niente di "straordinario e sconvolgente". Un DLC sicuramente positivo, anche se non morirete in preda agli spasmi senza acquistarlo. Bravi Guerrilla, però, tengono "vivo" il prodotto con una ventata di novità.

COMMENTO
Mail@ Meghar1

Sono rimasto abbastanza soddisfatto dal DLC, anche se mi aspettavo qualche missione secondaria o qualche modifica più significativa (una nuova modalità online, magari). 

Comunque un buonissimo lavoro dei Guerrilla, ad un prezzo non eccessivo. 

GRAFICA:
SONORO:
GIOCABILITà:
LONGEVITà:
VOTO FINALE7.5
PRO:
CONTRO:
Killzone: Shadow FallShadow Fall, il Killzone next-gen che ha saputo conquistare sul pronti-via, all'uscita di PlayStation 4.
Battlefield 4 ( PS4 )L'ottimo FPS di EA continua ad essere un buon punto di riferimento per gli amanti del genere.
SCHEDAGIOCO
Cover Killzone: Shadow Fall - Insurgent Pack

Killzone: Shadow Fall - Insurgent Pack

Scheda completa...
Killzone: Shadow Fall - Insurgent Pack2014-04-14 18:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-4/killzone-shadow-fall-insurgent-pack/Il ribelle.1020525VGNetwork.it