Resogun

Un po' di stile retro sulla nuova PlayStation 4
Scritto da @ EdrianoCordarail 30 novembre 2013
Resogun Recensione

Con l’arrivo di PlayStation 4 nelle nostre case è lecito aspettarsi subito una bella infornata di giochi pronti ad accompagnare i nostri primi passi nella nuova era videoludica made in Sony. Se da un lato l’offerta di titoli first party da negozio risulta essere inferiore rispetto a quella della diretta rivale uscita poco prima sul mercato, non si può dire altrettanto di ciò che è possibile trovare in digital download. Infatti, anche per la neonata console è disponibile una già fornita sezione su PS Store, con tanto di giochi destinati ai negozi in versione scaricabile, per chi non ha voglia di uscire di casa a comprare il blu-ray. Oltre ai prodotti di “grossa taglia”, per PS4 si iniziato a vedere i primi titoli low budget, o indie per chi è avvezzo alle terminologie moderne, che a volte possono riservare delle gradite sorprese. E’ questo il caso di Resogun, gioco in esclusiva per PS4 prodotto proprio da Sony stessa e sviluppato dai ragazzi di Housemarque, già autori in passato di importanti hit come Dead Nation e Super Stardust. Inoltre, questo sparatutto vecchio stampo è anche uno dei primi titoli gratuiti scaricabili dagli utenti PlayStation Plus, il servizio in abbonamento che Sony ha lanciato ormai un paio di annetti fa e che con PS4 è diventato obbligatorio se si vuole giocare online. Allora cosa stiamo aspettando? Pad alla mano e si inizia!


L’inventiva non manca

I prodotti come Resogun sono di solito destinati ad un pubblico di nicchia, i cosiddetti Hardcore Gamers, ossia coloro che fanno della caccia al record quasi un mantra di vita. Caso vuole che il gioco in questione sia anche presente nella line-up di lancio della nuova console Sony, il che scombina tutte le carte sul tavolo. Resogun offre un gameplay che strizza l’occhio ai nostalgici degli shoot’em up vecchio stampo, dove comandando un’astronave bisogna distruggere tutti i nemici per giungere al boss finale (ndr. ve li ricordate i vari R-type?). Stiamo comunque parlando di una creazione Housemarque, azienda che ci ha già abituati in passato a scelte di design davvero bizzarre, e questa loro prima uscita su PS4 non ne è esente. Infatti, l’azione di gioco si svolge tutta su un piano cilindrico, ossia è possibile muoversi sia a destra che a sinistra e ritornare al punto di partenza circumnavigando il nucleo del cilindro. In questo modo si ha un raggio d’azione contenuto che però calza a pennello alla struttura del gioco, sorprendendo per semplicità e capacità di divertire. I nemici, raffigurati da navi robotizzate di diverse dimensioni e fatture, appariranno su schermo a sciami che scandiscono le 4 fasi di cui un livello è composto, portando poi il giocatore ad incontrare il boss finale. Questo vuol dire che subiremo attacchi sia da destra che da sinistra, senza la possibilità di scampare essendo rinchiusi in un cilindro virtuale. E’ la bravura di schivare le azioni suicide dei nemici che ci permetterà di sopravvivere, stando bene attenti anche alle palle di fuoco che alcuni di essi possono lanciare... ma anche noi non saremo da meno potendo contare su un paio di assi nella manica.


Sei pronto a diventare un perfetto Resogun?

La nostra sessione di gioco parte tutta dalla modalità principale denominata Arcade. In essa abbiamo modo di giocare ai 5 livelli presenti chiamati rispettivamente: Acis, Ceres, Decima, Febris e Mefitis, nelle quattro difficoltà proposte che partono dal classico Principiante fino a raggiungere la scala massima del Maestro. Vi starete chiedendo: tutto qui? A livello di contenuti effettivamente si, ma vi assicuriamo che passerete parecchie notti insonni per cercare di completare tutti gli stage a tutte le difficoltà (ndr. e chi sta scrivendo ne sa qualcosa a sue spese). Durante le fasi che si susseguono in un livello ci verrà anche chiesto di salvare 10 umani, gli ultimi esseri viventi presenti nei 5 mondi, imprigionati in celle cubiche e rappresentati da linee verde fosforescente che ricordano per certi versi gli umanoidi del gioco Darwinia. Per poterli liberare dovremo distruggere le navicelle nemiche differenziate dalle altre attraverso una fievole luce verde e preannunciate dalla voce fuori campo “Keepers Detected” che fuoriesce dallo speaker del Dualshock 4! A complicare le cose ci hanno ben pensato gli sviluppatori che, oltre alla più classica distruzione di massa, hanno programmato anche delle uccisioni in sequenza, le quali se non portate a termine ci faranno perdere un papabile umano salvabile. Riuscire a liberare tutti e 10 gli umani non è quindi qualcosa di semplice e vi basterà provare un livello di Resogun per rendervene conto. Per poter soddisfare al meglio questo arduo compito che ci viene chiesto (oltre al sconfiggere il boss finale) sono presenti i power up, ottenibili sia attraverso delle capsule da distruggere sia come ricompensa al salvataggio degli umani. Questi oggetti ci permettono di migliorare la potenza di fuoco o di avere uno scudo temporaneo a fare da tampone agli attacchi nemici, oppure ancora possono semplicemente fornire dei punti extra. Tutto ciò tornerà utile non solo nel liberare gli ostaggi ma anche per raccogliergli e salvarli, trasportandoli negli appositi portali. Infatti, una volta liberi questi inizieranno a saltellare lungo la parte bassa del cilindro correndo innumerevoli pericoli e se non arriveremo in tempo potremo dirgli tranquillamente addio. L’ammontare degli umani salvati è anche un metro di giudizio per il punteggio finale e quindi si tratta di una vera sfida ripagata profumatamente nei record stabiliti. Difendersi dagli attacchi nemici e contrattaccare è la base in Resogun e spostando l’asticella della difficoltà sempre più in alto troveremo un po’ di frustrazione ma anche tanto divertimento.


Ti faccio fuori con l’Iperguida!

Per differenziare un po’ il gameplay del gioco, che altrimenti si limita ad un continuo spara spara infinito, Housemarque ha ben pensato di sfruttare un po’ i tasti L1 ed R1 del gamepad a disposizione. Con L1 si attiva l’Accelerazione, ossia una spinta di propulsione che per un tempo limitato permette di attraversare ostacoli e distruggere nemici con il corpo, rilasciando una volta completata una mini esplosione che distrugge ciò che ci circonda. Come specificato qualche parola fa, si tratta di un’azione temporanea che richiede un tempo di caricamento prima di poter essere ripetuta, lasciando quindi il giocatore senza questa opzione da sfoderare. Se però L1 è fuori uso, possiamo ricorrere all’Iperguida premendo R1, il che permette di sparare un attacco ultrapotente in grado di far saltare in aria i nemici al primo colpo, ma anch’esso per un periodo limitato. Dopo pochi secondi anche l’Iperguida andrà fuori uso e solamente distruggendo nemici e raccogliendo delle piccole particelle verdi potremo ricaricarla. Le particelle in questione svolgono anche la funzione Punti e se raccolte fanno salire il nostro punteggio globale. La caccia al record ed i punteggi sono ciò su cui Resogun vuole mettere l’accento, con tanto di classifiche globali che nella selezione dello stage mostrano i risultati raggiunti dai migliori giocatori al mondo! (per ora tutti americani e canadesi, ma presto arriveranno anche gli europei) A tutto ciò aggiungiamo anche le tre navicelle selezionabili, differenti per maneggevolezza, accelerazione e iperguida, che vanno a completare un’offerta scarna in quantità ma ricca in qualità.


Pochi ma buoni

La sostanza in Resogun la si intuisce anche dalla caratura tecnica, ottima sia nello stile grafico pieno di luci ed esplosioni sia nella progettazione tecnica fatta di ottime texture e gli ormai sempre più utilizzati effetti particellari. Anche il comparto audio si difende egregiamente, con delle melodie a tema per i vari stage che calzano alla perfezione al ritmo di gioco, aiutate dalla piccola sorpresa che consiste nella voce femminile fuoricampo irradiata dal dualshock. Abbiamo accennato prima alla modalità Arcade, il cuore del prodotto Housemarque, ma sono presenti altre due opzioni non meno importanti: la Partita Singola, che permette di giocare ad un singolo livello già completato nella modalità Arcade e la Coop Online, che permette a due giocatori di collaborare al compimento degli stage, risultando parecchio utile per raggiungere grandi punteggi e raccogliere alcuni trofei connessi al gioco. Resogun, nella sua semplicità, riesce a convincere ed a divertire, forse ancor più delle altre esclusive PlayStation 4 disponibili al lancio, un piccolo scorcio sulle potenzialità della nuova console Sony e un’ulteriore dimostrazione delle ottime capacità del team finlandese Housemarque.

COMMENTO
@ EdrianoCordara

Resogun è il gioco che meglio mi ha impressionato di questa prima ondata di giochi PS4. Non prendetemi per pazzo, Killzone: Shadow Fall è sicuramente quello che a livello visivo è più convincente ma come già detto in sede di recensioni ha qualche pecca. Resogun apparentemente di pecche ne ha molto poche e potrebbero essere eliminate semplicemente includendo più livelli da gioco ed una patch per stabilizzare la connessione internet nella coop. Anche se non avete il Plus, 15 euro li vale tutti!

GRAFICA:8.5Colorata, vivace ed a tratti strabiliante, soprattutto quando le conformazioni a cubetti vengono esaltate in slow motion.
SONORO:8Ottime melodie che scandiscono il ritmo di gioco e l’idea degli aiuti vocali dal gamepad è perfetta.
GIOCABILITà:9A tratti davvero difficile ma molto esaltante e davvero semplice da padroneggiare.
LONGEVITà:7.5Allo stato attuale Resogun offre solo 5 livelli ma le diverse difficoltà aiutano alla caccia del record e poi c’è anche la coop.
VOTO FINALE8.5
PRO:- Gameplay divertente
- Livello di sfida crescente
- Graficamente abbagliante
CONTRO:- Coop con connessione ballerina
- I vostri nervi saranno messi a dura prova
Super Stardust DeltaAvete con voi una PS Vita? Allora gustatevi un altro prodotto sviluppato dalla stessa casa di Resogun.
Geometry Wars: Galaxies ( DS )Probabilmente il più famoso esponente degli shoot'em up moderni. Almeno un episodio della serie è da provare.
SCHEDAGIOCO
Cover Resogun

Resogun

  • data d'uscita: 29 novembre 2013
  • produttore: Sony Computer Entertainment
  • sviluppatore: Housemarque
  • Distributore: Sony Computer Entertainment Europe
  • Genere: Sparatutto
  • Multiplayer: 1-2 giocatori Online e Coop.
  • Supporto: PlayStation Network
  • Pegi: 7+
  • Sito di Resogun
Scheda completa...
Resogun2013-11-30 17:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-4/resogun/Un po' di stile retro sulla nuova PlayStation 41020525VGNetwork.it