The Last of Us Remastered

Il fungo si rifà il look per infettare la nuova ammiraglia Sony
Scritto da @ EdrianoCordarail 28 luglio 2014
The Last of Us Remastered Recensione

Nella prima metà dello scorso anno abbiamo assistito all’arrivo su PS3 di quello che alla fine si è rivelato essere il Game of The Year 2013: The Last of Us, incoronato all'unanimità da pubblico e critica. L’opera sviluppata dal talentuoso team Naughty Dog ha sorpreso tutti per spessore tecnico e stilistico, andando a creare un’esperienza di gioco profonda ed appassionante come poche nella storia. L’avventura di Joel ed Ellie va gustata tutta d’un fiato, calandosi completamente nel malinconico mondo ricostruito nel gioco, ed accompagnando il duo lungo un susseguirsi di scene d'azione, paure e qualche piccola gioia. E’ passato ormai un anno da quando The Last of Us è entrato nei cuori di tutti coloro che l’hanno provato ma ora, con PlayStation 4 giunta sul mercato, Sony e Naughty Dog vogliono tentarci di nuovo con una versione rimasterizzata del loro prodotto. Qualche ritocchino grafico qua e là e siamo pronti a sopravvivere per la seconda volta all’epidemia da Cordyceps!


L’ultimo di noi… il ritorno

Di The Last of Us ne abbiamo già parlato in maniera approfondita in tutti i nostri passati articoli, ma non esiste modo migliore di scoprire cosa il gioco propone se non leggere la nostra recensione della versione originale per PlayStation 3, che potete trovare cliccando qui di seguito: Recensione The Last of Us per PlayStation 3. Se invece non volete recuperare il nostro passato scritto (ma sappiate che vi state perdendo una perla, NdR), provvediamo ad introdurvi alla fatica Naughty Dog in poche righe. Il mondo che fa da sfondo all’avventura non è come ce lo aspetteremmo. Le tranquille e pacifiche vite che giorno dopo giorno scorrevano senza intoppi nella quotidianità, vengono di colpo infrante da un temibile dilagarsi del fungo Cordyceps, che in una delle sue ramificazioni si è evoluto riuscendo ad intaccare anche il corpo dell’uomo. Chi viene infettato perde sé stesso e nel giro di 24 ore iniziano a farsi vedere i primi sintomi di schizofrenia e di rabbia incontrollata, che sono solo il presagio del completo annichilimento della ragione umana. Se solo ci fosse stato un antidoto si sarebbe potuto evitare l’oblio, ma passano 20 anni e la civiltà è dovuta scendere a patti con il propagarsi del fungo. Joel, un contrabbandiere provetto, ha sulla sua pelle evidenti segni della vecchiaia, ma è il suo cuore la parte che più di altri ha accusato le ripercussioni del tempo. Ellie, una ragazzina di quattordici anni, è nata e cresciuta nel mondo contorto di un’apocalittica Boston, e per questo nutre un’immensa curiosità per tutto ciò che può esserci oltre le recinzioni della città. Un uomo scorbutico ed egoista incontra un’adolescente un po’ anarchica: solo giocando si può scoprire quanto questa coppia lasci il segno nell’animo del videogiocatore.

Nei negozi è disponibile anche il bundle PS4 con The Last of Us Remastered


Benvenuto nella nuova generazione

Nel corso dei primi mesi di commercializzazione di PlayStation 4 abbiamo avuto modo di giocare a molti porting di titoli nati nella scorsa generazione di console. Però, come analizzato anche in un nostro recente speciale (potete leggerlo qui), solo quei team che hanno avuto un buon numero di mesi per il perfezionamento sono riusciti a proporre un prodotto di tutto rispetto e non una mera copia potenziata. Naughty Dog rientra a pieno titolo in questo gruppo e la rimasterizzazione di The Last of Us è ben più che un'accozzaglia di ritocchini grafici. Infatti, l’intero comparto grafico pare essere stato tirato a puntino per l’occasione, andando ad aumentare nitidezza dei colori ed effetti particellari, che rendono ancor più evidente lo stato di degrado degli ambienti cittadini, così come la bellezza visiva degli orizzonti. Joel ed Ellie erano già ben ricreati nell’edizione originale, ma su Playstation 4 godono di qualche effetto in più e di alcuni accorgimenti nei tratti emotivi che con tutta probabilità rivedremo nei prossimi prodotti della software house. Abbiamo perciò constatato che il lavoro fatto sotto il profilo grafico è tutt’altro che un setting leggermente spinto del motore originale, bensì un restyle quasi completo che sfrutta per bene il potenziale offerto dalla nuova console. Se però esclamazioni come “Wow” non mancheranno, qualche problema il motore lo ha ed alcuni cali di frame rate saranno evidenti, così come glitch o sovrapposizioni di modelli poligonali. Pensiamo che questi problemucci derivino dalla prima uscita del nuovo engine su questo hardware, ma già settando il frame rate a 30fps dalle opzioni di gioco si risolvono i problemi più grossolani.


Ad ognuno la propria fazione

Il comparto multigiocatore che tanto ha ben figurato nell’edizione originale torna in tutto il suo splendore, riproponendo la fatidica domanda: ti senti più Luce o più Cacciatore? Infatti, nella storia di The Last of Us avrete a che fare con due gruppi contrapposti: le Luci ed i Cacciatori. Entrambi sorgono dalle ceneri della civiltà ormai allo sbando e si ritrovano a combattere per la spartizione dei territori, in scontri senza sconti per nessuno. Lasciate da parte moralismi o raziocinio perché nel mondo di The Last of Us l’unica parola che conta è sopravvivere. Tornando al comparto multiplayer, al giocatore viene chiesto per quale fazione schierarsi e ciò lo porterà a combattere in nome di una o dell’altra causa, costruendo un proprio gruppetto di guerriglieri pronti a sottrarre rifornimenti ed armi ai team avversari. In generale, le varie opzioni in tale modalità sono le stesse della versione precedente ma è piacevole scoprire che la formula funziona ancora a distanza di tempo. A proposito di modalità di gioco… oltre alla storia principale, in questa versione Remastered sono inclusi tutti i DLC, soprattutto il contenuto aggiuntivo Left Behind (per i curiosi, questa è la nostra recensione), ossia un susseguirsi di avvenimenti paralleli alla storia originale che vale la pena giocare non appena completerete le vicende di Joel ed Ellie. In quanto a carne al fuoco abbiamo davvero tutto ciò che si possa desiderare e nelle prossime settimane dovrebbe arrivare ulteriore materiale con il quale passare qualche piacevole frammento del nostro tempo.


Un adattamento con i fiocchi

Il passaggio a PS4 non ha comportato solo un miglioramento all’aspetto puramente visivo, come 1080p nativi e avvicinamento ai 60fps, ma ha visto qualche ritoccata anche altrove. Per esempio, attraverso il touchpad del Dual Shock 4 è possibile entrare nell’inventario per poter sfogliare il nostro armamentario o creare oggetti utili con ciò che abbiamo raccolto, come i sempre utili medikit. Il giroscopio (presente anche nel Dual Shock 3) e lo speaker interno verranno usati in alcuni frangenti per calare il giocatore maggiormente nell’atmosfera. Non è nulla di realmente incisivo, sia chiaro, ma rimarca il fatto che gli sviluppatori hanno realmente speso del tempo per provare ad adattare al meglio il gioco. Invece, pare che i problemi di Intelligenza Artificiale non sono stati ottimizzati come ci si chiedeva, ed Ellie sarà di nuovo il jolly invisibile agli occhi degli infetti e dei nemici. Se c’è un reparto che non è stato completamente rivisto è il sonoro, già di per sé al top, che a parte qualche opzione in più nel settaggio del flusso in uscita non ha subito miglioramenti. Sia il doppiaggio che le musiche dell’OST sono di un certo spessore, anche se qualche sbavatura nell’opera dei doppiatori è ancora presente. Se qualcuno si dovesse lamentare che PlayStation 4, dopo 6 mesi dall’uscita, offre pochi titoli con i quali giocare, dovrà presto ricredersi dato l’arrivo di The Last of Us Remastered, gioco che da solo riesce tranquillamente a dare molte ore di divertimento tra modalità storia, contenuti aggiuntivi, multiplayer e le varie difficoltà. Su PS4, così come su PS3, il prodotto Naughty Dog riesce a rapire il giocatore, immergendolo in un’atmosfera malinconica che lascia molti spunti di riflessione sulla possibile rovina dell’umanità, andando così a coniugare tutto lo spessore che può trasudare da un’opera letteraria al divertimenti tipico del mezzo virtuale. Probabilmente anche su un’eventuale PS5 non ci si stancherebbe mai di The Last of Us.

COMMENTO
@ EdrianoCordara

Potrei quasi dire una bestemmia nell’ammettere che lo scorso anno non ho giocato The Last of Us su PS3. Eppure l’ho visto spesso da amici e con l’occasione della riedizione PS4 ho finalmente avuto il piacere di godermelo in prima persona. Ci sono poche parole per esprimere ciò che questo titolo riesce a trasmettere, o forse bisognerebbe spenderne troppe, perciò lasciamo parlare i fatti. GOTY fu su PS3 ed altrettanto GOTY sarebbe potenzialmente su PS4, aspettando i titoli venturi di questo fine anno. Poco importa se qualche imprecisione qua e là ci sia, è il gioco nel complesso che funziona, tanto sulla vecchia quanto sulla nuova generazione. Il voto pieno è pertanto giustificato da questo ragionamento… ora torno in compagnia di Joel ed Ellie, e vi consiglio di fare altrettanto.

GRAFICA:9Il motore grafico è stato adattato alle capacità di PS4 ma qualche sbavatura si nota seppur il tutto risulti nel complesso magnifico.
SONORO:10Una delle migliori OST dello scorso anno riproposta con ben poche rifiniture ma era già perfetta così.
GIOCABILITà:9.5Gameplay e comandi di gioco sono ben calibrati ed accompagnano il giocatore fino alla fine con il giusto livello di sfida. I.A. ancora imprecisa.
LONGEVITà:9.5Storia principale e DLC già offrono una grande mole di ore di gioco e se uniamo la modalità multiplayer allora ne avremo per settimane.
VOTO FINALE10
PRO:- Curato in ogni aspetto
- Rapporto qualità/prezzo
- Graficamente migliorato…
CONTRO:- … ma con qualche problemino
- L'I.A. non è stata molto migliorata
Uncharted 3: L'inganno di DrakeParlando di Naughty Dog è difficile non pensare alla serie Uncharted, della quale il terzo capitolo non può mancare alla vostra collezione.
Resident Evil 4 ( Retro )Per certi versi questo The Last of Us ricorda un po' Resident Evil 4, perla della generazione a 128 bit che deve essere giocato su Nintendo Game Cube.
SCHEDAGIOCO
Cover The Last of Us Remastered

The Last of Us Remastered

Scheda completa...
The Last of Us Remastered2014-07-28 09:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-4/the-last-of-us-remastered-46646/Il fungo si rifà il look per infettare la nuova ammiraglia Sony1020525VGNetwork.it