Towerfall Ascension

Un genere evergreen torna ancora in auge, stavolta su PS4!
Scritto da il 31 marzo 2014
Towerfall Ascension Recensione

Forse non molti degli ultimi arrivati tra i gamers ricorderanno i party-game e il solco che hanno tracciato nella storia dell’intrattenimento videoludico, un genere nato negli anni ’80, rigorosamente 2d, che ha saputo indirizzare da subito l’attenzione dei videogiocatori verso un approccio multiplayer e meno solitario, dove la parola d’ordine era una ed una soltanto: divertimento! Ebbene a partire da Party Mix, passando per Panic Park e giungendo ai must del genere con le serie Super Mario Party possiamo comprendere come siamo giunti a considerare la modalità multiplayer online un tassello fondamentale per la diversificazione dell’esperienza virtuale oggi, quando l’unico modo per divertirti con gli amici era il multiplayer locale con tanto di adattatori fino a 4 controller. Matt Thorson, sviluppatore indie, la pensa ancora cosi, e con l’aiuto di pochi amici ha dato vita ad una serie di party-game in 2d che hanno riscosso un discreto successo su OUYA, come Planet Punch e Fat Wizard, ma è con il titolo in questione nella recensione che vi proponiamo oggi, Towerfall Ascension, finalista all’Indipendent Games Festival, che si è meritato le luci della ribalta giungendo perfino alla conversione su console Sony, PS4.


Multiplayer: il regno del (beneamato) caos!

Questo Towerfall: Ascension si presenta con una versione potenziata rispetto allo stesso titolo uscito nel 2013 per OUYA: anche se abbiamo a che fare con un gioco nato esclusivamente multiplayer, un approccio per singolo giocatore non è stato abbandonato, con un’avventura di 50 livelli da superare in solitaria. Nostro scopo sarà quello di affrontare nemici di ogni genere a là Robin Hood, con arco , frecce e calzamaglia non necessariamente verdi - potendo contare su un’ampia scelta cromatica per il nostro equipaggiamento - in uno sfondo che talvolta potrà essere medievale talvolta propriamente “ambientalista”. Saltare e tirare frecce sarà l’unico dictat, ed è stato incredibile constatare come ci si possa immedesimare in un titolo pur sempre minimalista per gli standard odierni; il divertimento vero e proprio prende corpo con i nostri amici, in una gara che vedrà premiato chi sarà il più abile a uccidere e scappare! La meccanica di base è effettivamente molto semplice, ma abbastanza articolata da creare situazioni spettacolari o a dir poco comiche, dando a chi gioca la possibilità di effettuare una rapida schivata, aggrapparsi a una piattaforma o schiacciare un avversario saltandogli in testa. Si può intercettare una freccia in arrivo e rispedirla al mittente un attimo prima di eseguire un salto a muro , atterrare su un avversario e scoccare una terza freccia verso l'ultimo disgraziato arciere nelle 8 possibili direzioni. Tutto nell'arco di pochi secondi. Ogni scontro è reso ancora più esilarante quando entrano in gioco power-up e frecce alternative, tra cui dardi che esplodono o che trapassano il terreno attraversando il livello da un capo all'altro, senza dimenticare che la nostra morte vuol dire esplosione del cadavere verso i nostri avversari in stile Kamikaze. Può sembrar strano, ma le frecce al nostro arco sono limitate, e una volta scoccate e andate a vuoto andranno recuperate in fretta se si vogliono avere altre chance di fare punteggio, proprio qui quindi, in un inatteso rovescio della medaglia, l’assalitore diventa assalito e le nostre abilità dovranno adattarsi in breve alla ricerca di frecce per scappare poi contemporaneamente da chi una freccia invece c’è l’ha! Non s’intravede una trama da giocare in compagnia, ne tantomeno è presente nella story mode (e diciamocelo, in fin dei conti è anche inutile visto lo scopo del titolo,ndr), dove l’unico target ravvisabile è quello di allenarsi meglio per i combattimenti con nemici sempre più potenti, di scenario in scenario, con annesso classico boss finale. A render ancora più divertenti gli scontri versus poi ci sarà la possibilità di personalizzare alcune regole, quali numero frecce, utilizzo dei soli power-up e modalità e tempi di esplosione del nostro corpo virtuale. Un caos quindi estremamente divertente, reso particolare dalle curatissime ambientazioni in 2d, notevolmente arricchite di numero col passaggio a PC e PS4 e contornate da simpatiche melodie midi che tanto sanno di tecnologia vintage.


Basta poco per divertirsi

I party-game, con l’avvento del multiplayer online sono caduti velocemente in disuso, con investimenti pressoché annullati in favore delle logiche di mercato che le case stesse hanno favorito a creare. Le risorse limitate e idee originali fanno la fortuna di sviluppatori indie come Matt Thorson, che spinto da una grande passione è riuscito a metter su un titolo davvero divertente, che non rimarrà impresso certo per la sua grafica o per la cura maniacale per i dettagli, ma per il divertimento che può nascere avendo come amici degli scapestrati lancia frecce che, vista la natura prettamente locale del multiplayer, non abitino in Jamaica o in Thailandia

COMMENTO

Si può a primo impatto sicuramente pensare di trovarsi di fronte al solito giochino spilla soldi come tanti altri, dove la scelta di uno a scapito di un altro non può certo compromettere la diversificazione della nostra esperienza di gioco. Invece Towerfall Ascension ti prende in sordina dopo la prima mezz’ora di gioco grazie alle sue dinamiche frenetiche e divertenti…se poi vuoi picchiare un amico almeno virtualmente ora lo si potrà fare!

GRAFICA:8Il meglio che la 2D possa offrire.
SONORO:7Melodie midi in stile retrò azzeccate.
GIOCABILITà:9Dinamico ed intuitivo.
LONGEVITà:7Longevità direttamente proporzionale alla voglia di "massacrarsi" tra amici.
VOTO FINALE8
PRO:- Gameplay divertente
- Relativamente longevo
CONTRO:- Multiplayer online assente
- Prezzo alto
Fat PrincessUn titolo dalle meccaniche di gioco molto simili, per quanto il contesto sia decisamente diverso.
Worms Ultimate Mayhem ( PS3 )I belligeranti vermetti sono una valida alternativa al titolo di Matt Thorson
SCHEDAGIOCO
Cover Towerfall Ascension

Towerfall Ascension

  • data d'uscita: 19 marzo 2014
  • produttore: Matt Thorson
  • sviluppatore: Matt Thorson
  • Distributore: Sony Computer Entertainment Europe
  • Genere: Party
  • Multiplayer: 1-4 giocatori Locale
  • Supporto: PlayStation Network
  • Pegi: 12+
  • Sito di Towerfall Ascension
Scheda completa...
Towerfall Ascension2014-03-31 15:00:00http://www.vgnetwork.it/recensioni-playstation-4/towerfall-ascension/Un genere evergreen torna ancora in auge, stavolta su PS4!1020525VGNetwork.it